ubcfumetti.com
Indice del SitoNovitÓ !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





  Sulle orme di Titan
Codice: [17] 123pp
Rating:
scheda di Daniele Alfonso

    Soggetto/Sceneggiatura:
    Guido Nolitta
    Disegni/Copertina:
    Gallieno Ferri

    SERIE REGOLARE
    n.11 "L'isola della paura" - 68pp - 66.05
    n.12 "Sulle orme di Titan" - 55pp - 66.06
    (6k)(6k)


In due parole. .

Zagor e Cico fanno naufragio su una piccola isola nel lago Erie, dove vengono accolti dagli Ottawa del capo Teseka. I pacifici indiani sono angariati da una banda di criminali agli ordini del folle Hellingen, che ha costruito un gigantesco automa con cui progetta di dominare il mondo.


Note e citazioni

  • Per la prima volta vediamo all'opera il nemico numero uno di Zagor: il folle professor Hellingen. Lo scienziato non ha ancora il volto scavato e deturpato che lo caratterizza nelle sue successive apparizioni.
  • Il primo scontro Zagor-Hellingen fissa un clich´┐Ż che si ripeter´┐Ż pi´┐Ż volte: Zagor viene catturato da Hellingen ed ´┐Ż costretto ad assistere alle malefatte dello scienziato, ma infine riesce a liberarsi e il cattivo fa, come ´┐Ż giusto, una brutta fine.
  • Vediamo subito una delle pi´┐Ż potenti invenzioni di Hellingen: la televisione! :-)
  • Lo stesso Nolitta ha dichiarato che lo spunto per questa avventura proviene da una storia di Brick Bradford, tuttavia ´┐Ż impossibile non notare la somiglianza con un classico della cinematografia: King Kong.
  • Nelle prime tavole, facciamo conoscenza con un altro personaggio che avremo il piacere di rivedere ancora parecchie volte, il simpaticissimo Trampy. Al momento, il personaggio non ha ancora un nome e la sua caratterizzazione grafica ´┐Ż destinata a subire delle modifiche.
  • Ottimo il ruolo di Cico, che non si limita a quello di spalla comica. Il messicano, con la sua sbataggine, impedisce a Zagor di interrogare Craven (n.11, p.116), ma si riscatta mostrando un'insospettabile dose di coraggio, rischiando la sua vita per salvare un giovane bambino Ottawa (n.12, p.29)
  • N.11, p.81: Cico fa un breve excursus nel suo albero genealogico, citando i suoi avi naviganti.
  • N.12, p.14: stupendo il modo con cui Zagor apostrofa uno dei tirapiedi di Hellingen: "Dannato palmipede!" :-)
  • Originariamente pubblicata nel formato a striscia, la storia si conclude un po' troppo presto, e cos´┐Ż l'ultimo numero, "La locanda del lupo", ´┐Ż occupato per la maggior parte da un breve fill-in, slegato dal resto della storia, in cui Zagor e Cico se la vedono con due disonesti locandieri.
  • Hellingen ritorner´┐Ż in "Lo spettro del passato" (ZG 39/41).
Incongruenze
  • N.12, p.25: l'improvvisa apparizione di Titan ´┐Ż ingiustificata, visto che nel muoversi l'automa produce un fragore udibile a chilometri di distanza.
La frase
    Craven - Siete un genio, professor Hellingen! Un autentico genio!
    Hellingen - AH! AH! AH! Queste sono le stesse parole che saranno costretti a pronunciare i miei colleghi scienziati di New York e Philadelphia. Quegli sciocchi che osarono definirmi "presuntuoso visionario" quando anni or sono esposi le mie teorie, dovranno ricredersi.
    N.11, pp.121-122


Personaggi

Cico Zagor Mulligan, Ralph trapper Teseka capo Ottawa Craven [+] braccio destro di Hellingen Hellingen scienziato pazzo Titan gigantesco automa costruito da Hellingen Bakerfield, Isacco locandiere

Locations

Lago Erie Saint Thomas cittadina sulle rive del lago Erie Isola nel lago Erie Accampamento Ottawa Base di Hellingen Locanda del Lupo

Elementi

Conquista del mondo Follia Invenzioni Robot Televisione Ottawa pacifici indiani nomadi
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §