Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

visualizza solo se con tag "Igort" rimuovi

Venerdí, 2 Febbraio 2007

messaggio da C.Di Clemente - 02/02/2007 14:26
L'Espresso pubblica l'intervista "Igort, quelle storie tra due mondi" in cui l'autore di "5 è il numero perfetto", tra le varie cose, parla di Baobab, il suo nuovo romanzo grafico. Un estratto:
«Baobab è il romanzo appena iniziato che mi accompagnerà probabilmente per i prossimi dieci anni. È una storia - racconta Igort - nella quale cerco di parlare dello spirito dei primi del Novecento, di quando l’arte si squaderna. Arriva Picasso, inventa il cubismo, la fotografia ha scalzato il ruolo della pittura come rappresentazione del reale. Si cercano nuove strade. In quel momento, nel 1910, il fumetto è appena nato. Ci sono grandi artisti come Lyonel Charles Feininger, uno dei fondatori della Bauhaus, autore di straordinari fumetti; Winsor Mc Kay inventa «Little Nemo», una delle vette della narrazione che antecipa di 15 anni il surrealismo. In quel momento la grammatica del fumetto non era ancora chiusa. Non c’erano ancora cioè confini tra alto e basso.
Tag:

Venerdí, 12 Settembre 2003

messaggio da G.Gentili - 12/09/2003 22:24
Una nota di colore nell'editoria italiana: il ritorno dei fumetti: intervista su "Il Sole 24 Ore" a Igort che sarà premiato l'8 ottobre alla Buchmesse di Francoforte per "5 è il numero perfetto".

Mercoledí, 9 Luglio 2003

messaggio da E.Gabrielli - 09/07/2003 08:30
Lo Spazio Bianco intervista Igort: in questo incontro parliamo con lui dell'"età d'oro" del fumetto italiano, delle sue opere, della sua tecnica, dei suoi progetti, del suo sito, della Coconino, del mercato italiano e del suo confronto con l'estero.
messaggio da R.Isacchi - 09/05/2003 17:53
Igort - La Terra vista dalla Luna: dal 10 maggio all'8 giugno 2003 a Villa Galvani di Pordenone saranno esposte 300 tavole delle storie a fumetti di Igor Tuveri, in arte Igort, uno dei pochi cartoonist italiani ad aver pubblicato fumetti in Giappone, con le case editrici Kodansha, Hon Hon e altre minori. Oltre alle tavole saranno in mostra 200 disegni preparatori, animazioni, model sheet e i giocattoli - e più in generale tutto il merchandising - creati attorno a due tra i personaggi più poetici e più di successo nati dalla matita di Igort: i due personaggi sono il primo bimbo cosmonauta Yuri e il poetico Brillo. La mostra sarà inaugurata domani, sabato 10 maggio, alle ore 12.

home Blog

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi