Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

visualizza solo se con tag "Interviste" rimuovi

Mercoledí, 23 Settembre 2009

weblog/?4641
messaggio da José Carlos Francisco - 23/09/2009 23:30
Intervista a Mauro Boselli e Corrado Mastantuono nel blog portoghese di Tex in versione italiana e portoghese.
La risposta di Boselli alla domanda "Allo stesso tempo, hai mostrato come le brave persone si trovino anche tra le fila dei cosiddetti schiavisti. Tra queste due fazioni, Tex non perde mai il controllo della situazione: è forse questo uno dei segreti del fascino del Ranger presso i lettori?":
Soprattutto Tex non perde il controllo delle proprie scelte. Lui è sempre libero, indipendente e padrone di sè. Questa è la sua essenza.
La risposta di Mastantuono alla domanda "Come ti sei trovato, in "Missouri!", a ricostruire quel particolare scorcio della Storia americana? E come hai cercato - riuscendoci a parer nostro - di differenziare il Tex attuale con quello più giovane in azione durante la guerra Civile Americana?":
L’epopea mi incuriosiva e mi entusiasmava. Chiaramente mi sono andato a rileggere il capolavoro di "Tra due bandiere" per cercare di sintonizzarmi con quelle atmosfere. Da quel racconto ho preso innumerevoli spunti che mi sono serviti per rendere più credibile e agile la storia. Prima di affrontare Tex giovane mi sono consultato con Boselli e la redazione, per chiedere quanto dovessi ringiovanirlo. Ci si accordò per un Tex impercettibilmente più giovane, quel tanto che bastasse a cogliere la differenza ma che non snaturasse o addirittura non rendesse irriconoscibile il nostro ranger.

Lunedí, 21 Settembre 2009

weblog/?4619
messaggio da Team Collezioneggio - 21/09/2009 23:25
Il sito Collezioneggio segnala una breve anticipazione di Silvia Ziche sul suo nuovo libro, "Prove tecniche di megalomania".

Mercoledí, 2 Settembre 2009

messaggio da Andrea Paoloni - Team Collezioneggio - 02/09/2009 20:20
Il sito Collezioneggio ha pubblicato un'intervista a Carmine Di Giandomenico in occasione della mostra che si terrà a Narnia Fumetto nei prossimi giorni.
La sua risposta alla domanda "Magneto Testament tratta temi non semplici: questa opera cosa significa per te e cosa vorresti significasse per i lettori. Ce ne puoi parlare?":
Magneto testament oltre ad essere una storia che tratta le origini ufficiali del personaggio di Magneto, rappresenta anche uno spaccato storico della nostra memoria storica importante. Greg Pak lo sceneggiatore della storia insieme a Simons Warren hanno realizzato un lavoro di documentazione impressionante, che mi ha fatto riflettere.
Riflettere a come sia semplice poter generare l' indifferenza nei confronti della vita.
Spero che per i lettori oltre ad essere un appuntamento da collezionismo o di mercato abitudinario, possa rappresentare anche un momento di riflessione.

Domenica, 30 Agosto 2009

messaggio da José Carlos Francisco - 30/08/2009 23:15
Intervista a Raffaele Della Monica -disegnatore di Alan Ford, Gordon Link, Mister No, Martin Mystère, Zagor e Tex- nel blog portoghese di Tex in versione italiana e portoghese.
La sua risposta alla domanda "Di recente hai lavorato con Jacopo Rauch, autore di un nuovo episodio con Ylenia Varga. Le sceneggiature di Rauch hanno delle soluzioni grafiche particolari. Puoi parlarcene?":
Jacopo Rauch è uno sceneggiatore bravo, capace di visualizzare bene il racconto, spesso esegue anche degli schizzi mentre sceneggia, schizzi che sono per il disegnatore molto utili. Lo ringrazio molto per aver scritto questa storia. Posso dire che ho lavorato con lui molto bene.

Domenica, 23 Agosto 2009

messaggio da C.Di Clemente - 23/08/2009 14:15
Il Sole 24 ORE pubblica una lunga intervista ad Art Spiegelman, in cui il premio Pulitzer per Maus spazia dal processo creativo ed artistico ad un progetto per un "backstage" dedicato a Maus, dalla crisi dei quotidiani alla politica americana. Un estratto:
La creatività arriva a ondate.. uno dei momenti più incredibili è stato alla fine degli anni 70, quando andavo verso i 30 anni. Fino a quel momento avevo sentito questa urgenza di fare fumetti e strisce, ma avevo la sensazione di non aver fatto ancora nulla. Ma finalmente avevo visto arte di tutti i tipi e letto letteratura molto complessa e per la prima volta capii che anche facendo fumetti si potevano correre gli stessi rischi che hanno corso tanti artisti nella storia.
Oltre a questo periodo ricordo gli inizi di Raw Magazine. Eravamo un gruppo di artisti e pensavamo davvero di fare qualcosa di eccezionale e di essere eccezionali. Cosa che probabilmente all'inizio non era neppure vera. Poi però lo è diventata e ricordo un viaggio in Umbria, con Charles Burns. Ci vennero a trovare Jose Munoz e Carpinteri, poi andammo a Parigi e ricordo la sensazione di impollinazione incrociata tra le nostre idee. Fu bellissimo. Quella vacanza in Europa la disegnai, è il libro Mcsweeney sul 1983. La ricordo così bene proprio perché ho fatto quei disegni, perché in generale io ho una pessima memoria.

home Blog
più recenti
meno recenti

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi

messaggi dei giorni precedenti...