Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

visualizza solo se con tag "Interviste" rimuovi

Martedí, 22 Gennaio 2008

weblog/?3642
messaggio da José Carlos Francisco - 22/01/2008 21:00
Intervista esclusiva al grandissimo Claudio Villa nel blog portoghese dedicato a Tex, disponibile in versione italiana ed in versione portoghese.
Alla domanda sul suo primo incontro con Tex risponde così:
Da lettore, intorno ai tredici/quattordici anni, sono rimasto affascinato dalla storia "Sulle piste del nord", che rileggo volentieri ancora oggi come se fosse la prima volta. E' lì che ho conosciuto il "vero" Tex: determinato, con valori solidi nel cuore, circondato da pards che darebbero la vita l'uno per l'altro e che non si fermano davanti a niente. Una compagnia di eroi.
Oggi Tex rappresenta il mito.

Sabato, 24 Novembre 2007

messaggio da R.Giammatteo - 24/11/2007 09:05
A pochi giorni dall'uscita in edicola della sua prima storia di Dylan Dog, pubblicata all'interno del sedicesimo Albo Gigante, sul sito della Sergio Bonelli Editore, è stata pubblicata un'intervista ad Alessandro Bilotta.

Giovedí, 31 Maggio 2007

messaggio da Luigi Milani - 31/05/2007 00:20
Il blog False Percezioni propone un'intervista a Laura Braga, disegnatrice versatile e di eccezionale talento, capace di spaziare dal caricaturale al realistico, dal genere erotico ai personaggi Disney.
[modelli di riferimento] Chiaramente sul realistico sono partita da Milo Manara. In questo periodo mi sento molto influenzata dal lavoro di due artisti americani quali Joshua Middleton e Steve McNiven, che amano usare linee chiare e pochissimi chiaroscuri, come piace fare a me. Per il caricaturale ho ovviamente una predilizione per gli artisti Disney. Inoltre trovo affascinante lo stile di Alessandro Barbucci, con il quale ho avuto anche la fortuna di lavorare come colorista un paio di mesi fa.

Giovedí, 17 Maggio 2007

messaggio da M.Spitella - 17/05/2007 10:25
Giappone, Italia e Robot. Go Nagai si racconta in una videointervista sul sito di Repubblica.
Quanto la cultura europea ha influenzato le sue creazioni, la violenza presunta dei cartoni animati che hanno affascinato intere generazioni, la nascita dei suoi personaggi e il suo rapporto con l'industria: il maestro giapponese a colloquio con Luca Raffaelli.

Venerdí, 20 Aprile 2007

messaggio da Elisa Montanucci - 20/04/2007 07:30
Il mondo di Hollywood ha letteralmente saccheggiato il suo immaginario in questi ultimi anni costruendo kolossal di forte impatto visivo come "La Lega degli Straordinari Gentleman", "La vera storia di Jack Lo Squartatore", "V per Vendetta" e "Constatine", e più di un produttore ha cercato di portare a termine un progetto legato al suo "Watchmen", tutte produzioni legate alle sue geniali sceneggiature a fumetti. Ed è stato proprio il mondo delle nuvole parlanti a costruire nel tempo la leggenda di Alan Moore, uno degli sceneggiatori che maggiormente ha contribuito alla nascita delle graphic novel e agli sviluppi di un linguaggio maturo del fumetto e che nel tempo si è rivelato anche un sorprendente musicista rock, un performer teatrale, persino una sorta di sciamano e mago come scopriranno sabato 21 aprile e domenica 22 aprile gli ascoltatori di "Tutti i colori del giallo" dalle 13 alle 13.30 su Radiodue. Alan Moore ha infatti accettato di raccontarsi in una lunga intervista che andrà in onda in esclusiva su Radiodue presentando il suo recente romanzo "La voce del fuoco" (Edizioni BD) e narrerà aneddoti sul suo passato e sul suo futuro di autore.

home Blog
più recenti
meno recenti

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi

messaggi dei giorni precedenti...