Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

Lunedí, 15 Novembre 2004

messaggio da P.Dionisio - 15/11/2004 20:25
Di oggi la notizia della morte di Harry Lampert, il ceratore del supereroe Flash. Dal sito di ADNKRONOS:
Il disegnatore americano Harry Lampert, creatore del super-eroe dei fumetti ''Flash'', è morto in un ospedale di Boca Raton, in Florida, all'età di 88 anni sabato scorso. La notizia della scomparsa e' stata resa nota dalla famiglia, precisando che Lampert era da tempo malato di tumore. Lampert comincio' a disegnare all'età di 16 anni, lavorando a New York per i Fleischer Studios, la fucina di tanti celebri fumetti e cartoni animati, come Popeye e Betty Boop. Nel 1940, ingaggiato come cartoonist dalla leggendaria casa Dc Comics, invento' il personaggio di ''Flash'', le cui storie furono inizialmente sceneggiate da Gardner Fox. Ispirandosi alla figura mitologica di Mercurio, il velocissimo messaggero degli dei greci, Lampert e Fox misero su carta ''Flash'': nella vita di ogni giorno il super-eroe si chiamava Jay Garrick, il quale, dopo aver inalato accidentalmente vapori di acqua pesante formatisi durante un pericoloso esperimento in un laboratorio, acquisi' i superpoteri che lo resero veloce come un fulmine, iniziando la sua dura lotta contro il crimine. Il suo costume e' di colore rosso, con un fulmine giallo sul petto, racchiuso da un cerchio bianco.

Domenica, 14 Novembre 2004

messaggio da P.Dionisio - 14/11/2004 23:15
"Popeye ha 75 anni. New York gli dedica una mostra" è il titolo dell'articolo di oggi apparso su City:
Popeye compie 75 anni. Il marinaio (Braccio di Ferro in Italia) appare in splendida forma, forse grazie alla sua dieta a base di spinaci e tabacco (ha sempre la pipa in bocca). Secondo Barry Monush, che cura una retrospettiva sul personaggio al Museum of television and radio di New York, Popeye è "uno dei pochi cartoni animati che, a quell'età, sono ancora ben presenti nell'immaginario comune". Fu lanciato nel '29 e debuttò come personaggio minore nella striscia comica "Thimble Theater" (teatro d'imbroglioni). Il suo successo fu immediato e il creatore Elzie Crisier Segar lo fece diventare protagonista del fumetto. La consacrazione arrivò però con i 109 cortometraggi che Max Fleischer gli dedicò: Popeye divenne un'icona tale che il consumo di spinaci negli Stati Uniti aumentò del 33%, durante gli anni '30.
Dal sito dell'Ansa:
Originale mostra al Museo della Radio e della Tv di New York dedicata a Braccio di Ferro, il marinaio creato da Elzie Segar nel 1929. In occasione dei 75 anni di Popeye la citta', il 17 gennaio, aveva gia' illuminato di verde spinaci l'Empire State Building

Sabato, 13 Novembre 2004

messaggio da Stefano Gorla - 13/11/2004 08:58
Proseguono le mostre al Teatro Olmetto di Milano, per la sesta stagione di "Fumetti a Teatro". Dopo Giovanni Rigano, dal 9 novembre 2004 espone i suoi lavori Athos (Athos Careghi), emiliano d’origine e milanese d’adozione. Salace vignettista e creatore di personaggi lievi, racconta le sue storie in strisce, tavole e singole vignetta rigorosamente mute. Ha pubblicato, fra l’altro, su Bertoldo, Humor Graphic, Help!, Il Mago, King-Kong, Urania, I Gialli Mondadori e Segretissimo mostrandosi un brillante autore di humor nero. Collabora da oltre 20 anni con il Giornalino per cui ha creato il personaggio di Fra Tino. Curatori dello spazio Fumetti a Teatro sono Stefano Gorla e Franco Luini. Il teatro Olmetto si trova a Milano in Via Olmetto, 8/A (MM 1 Duomo; MM 3 Missori; Tram 3, 15 Bus 65, 94, 54).
Tag:

Venerdí, 12 Novembre 2004

messaggio da C.Di Clemente - 12/11/2004 08:30
Manara e l´amore impossibile sulle rive del Rio della Plata è il titolo dell'articolo di Luca Raffaelli apparso oggi su Repubblica per il volume de "I Classici del Fumetto di Repubblica - serie oro" in uscita oggi, dedicato a Milo Manara e che raccoglie l'epopea di "El Gaucho" (scritta da Hugo Pratt) e altri due racconti, "L'uomo delle nevi" e "L'uomo di carta". Un estratto:
El Gaucho si compone di 128 tavole realizzate tra il ´91 e il ´94, risultato dell´ultimo grande sodalizio tra due dei più ammirati e popolari artisti del fumetto italiano. «Dal testo scritto a mano, dalle espressioni in lingua spagnola, dagli schizzi con i quali documentava il modo di sorbire il mate o i passi di una danza, traspariva un entusiasmo commovente», ha ricordato Manara a proposito del lavoro con Pratt.
Gli altri articoli alla pagina delle Idee.

Giovedí, 11 Novembre 2004

messaggio da Fabio Rosica - 11/11/2004 08:35
Nella mia città (Pescara) sono stati messi in vendita un notevole numero di copie dell'albo di Tex uscito il 9 Novembre (il n.529 "IL Pueblo Sacro") contenenti 98 pagine anzichè 114, scatenando una vera e propria caccia all'albo "intero" per tutte le edicole della zona!

home Blog
più recenti
meno recenti

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi

messaggi dei giorni precedenti...