Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

Giovedí, 11 Marzo 2004

messaggio da G.Gentili - 11/03/2004 16:15
Quel detective tra artisti e alcolizzati è il nuovo articolo di Luca Raffaelli di oggi su Repubblica per il volume dell'iniziativa "I Grandi Classici del Fumetto" in uscita domani, dedicato ad Alack Sinner, il detective creato nel 1975 da Carlos Sampayo e Josè Muñoz. "Ci sono due tipi di detective privato. Quello vincente, che di solito ha a che fare con gente ricca, e che ha amicizie altolocate nella polizia. Oppure quello che non si sa mai se riuscirà davvero a svelare i misteri, sempre che ci sia mai un cliente che decida di entrare nel suo studiolo scalcinato per proporglieli. Di questa seconda schiera fa parte Alack Sinner (..)" Gli altri articoli alla pagina delle Idee.
messaggio da Ufficio Stampa Coniglio Editore - 11/03/2004 07:56
Da marzo in tutte le edicole e le fumetterie, Coniglio Editore (già Scuola di Fumetto) presenta lo speciale "Robot Magazine" (64 pp, euro 4,40), totalmente dedicato alle creature artificiali (e completato da un vasto apparato di immagini a colori edite e inedite). Robot Magazine spazierà dal fumetto, al cinema, ai cartoni animati, alla letteratura: tutto su robot, androidi, cyborg, mobile suit, simulacri e replicanti. In questo primo speciale troveremo: Nathan Never (un articolo dedicato ai robot della serie), un gustoso Mecha-design su Legs (schizzi e studi inediti su armature, attrezzature meccaniche e moto ed elementi robotici di derivazione manga), articoli e dossier su Mazinga Z (con inedito di Go Nagai), Gundam, Terminator, e poi robot Marvel o sexy, Asimo (il vero robot della Honda) e un tracciato storico della robotica dal 270 a.C. a oggi.

Mercoledí, 10 Marzo 2004

messaggio da Ufficio Stampa Pavesio - 10/03/2004 10:07
uBCFumetti riceve con dispiacere la notizia della chiusura della rivista Strane Storie [articolo e intervista sull'uscita], un progetto della Vittorio Pavesio Productions lodevole nei propositi intentati, nella cura al progetto e nei rapporti con autori esordienti. Scrive Vittorio Pavesio in una lettera aperta ai lettori: "Cari amici, scrivo queste righe in segno di rispetto per i lettori e gli aspiranti autori che ci hanno contattato negli ultimi mesi, oltre che per tutti coloro che ci hanno sostenuto in una scommessa editoriale molto, molto ambiziosa. "Strane Storie” si ferma. Sono molto fiero di avere tentato questa strada, anche se non è andata lontano. Con “Strane Storie” abbiamo voluto dare una possibilità di pubblicazione a nuovi talenti della prosa e del fumetto, sfidando un mercato notoriamente diffidente verso gli autori esordienti, figuriamoci se di racconti e fumetti brevi. Va detto che abbiamo raccolto numerosi consensi di critica e la gratitudine di moltissimi lettori. Ci hanno riconosciuto il coraggio di osare, di trattare equamente gli autori (che abbiamo regolarmente pagato) e di non limitarci alle classiche formule editoriali, spesso troppo impervie per gli esordienti. Le vendite non sono andate neanche malissimo, ma a fronte di quest’ultime, i costi per andare avanti sarebbero troppo gravosi. Strane Storie ha sofferto della massima diffidenza da parte dei rivenditori. Per mesi abbiamo ricevuto telefonate ed email di lettori che non riuscivano a rintracciarla, e questo nonostante la nostra Casa editrice disponga di numerosi distributori nazionali e regionali. Dal canto mio posso affermare che laddove l’abbiamo proposta (nelle fiere, in varie manifestazioni, nella nostra libreria) ha venduto non bene, ma benissimo. Peccato, ma resto orgoglioso della rivista che abbiamo realizzato e dell’interesse che ha suscitato. Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno scritto recensioni su Internet e sulla carta stampata, nella stragrande maggioranza non solo favorevoli, ma entusiastiche. Resto un convinto sostenitore della necessità da parte degli editori di investire sempre di più sui giovani autori, di offrire loro un banco di prova su cui misurarsi con i lettori. È per questo che, anche se in modo un po' meno lampante, la nostra Casa editrice continuerà a ricercare gli artisti di domani fra le giovani leve di sceneggiatori e disegnatori che aspirano a un tangibile riconoscimento professionale."

Lunedí, 8 Marzo 2004

messaggio da J.Schneider - 08/03/2004 16:26
Il portale TEXBR, punto di riferimento per le pubblicazioni della Sergio Bonelli Editore in Brasile, pubblica l'intervista a Sergio Toppi dal titolo Disegni che valgono più di mille parole, realizzata da Sidney Gusman e Sergio Codespoti (http://www.universohq.com/) ed ora tradotta in italiano da Giovanni Petino.

Domenica, 7 Marzo 2004

messaggio da P.Dionisio - 07/03/2004 11:00
Da "Mafalda e i suoi 40 anni", articolo di Paolo Boschi pubblicato su In Forma Firenze Città (mensile gratuito di informazione e attualità del capoluogo toscano): "(..) La bimba dai capelli corvini che odia profondamente la minestra, più che la classica ragazzina terribile in stile fumettistico, desta attenzione ed intriga i lettori in quanto critica osservatrice della realtà, assai in ansia per i mali che affliggono il mondo e spesso autrice di riflessioni capaci di suscitare non poche perplessità negli adulti circostanti". In Italia i festeggiamenti per il quarantennale continua nella mostra In viaggio con Mafalda, curata da Ivan Giovannucci per il Touring Club Italiano

home Blog
più recenti
meno recenti

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi

messaggi dei giorni precedenti...