ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





Pagine correlate:

  I lupi rossi
Codice: [xxx] 330pp
Rating:
scheda di Giorgio Loi

    Soggetto/Sceneggiatura:
    Mauro Boselli
    Disegni/Copertina:
    Alfonso Font / Claudio Villa
    Lettering:
    Renata Tuis

    SERIE REGOLARE
    n523 "I lupi rossi" - 110pp - 04.05
    n524 "I due nemici" - 110pp - 04.06
    n525 "Giustizia di frontiera" - 110pp - 04.07
    (5k) (5k) (5k)


In due parole. . .

Un'antica rivalità fra due giovani guerrieri di opposte tribù fa da sfondo alle vicende che vedono contrapposti Pawnee e Cheyenne, i primi alleati del governo degli Stati Uniti, i secondi loro instancabili avversari. Nell'arco di un decennio di instabili tregue e feroci battaglie la fiera, ma anche nobile, rivalità fra le due nazioni viene soppiantata dalla molto meno nobile avidità di un gruppo di speculatori bianchi che vorrebbero mettere le mani sui territori legittimamente assegnati ai Pawnee. Il destino vuole che un pugno di coraggiosi si opponga a questo losco disegno e che, fra essi, ci siano Tex e i suoi tre pards!


Note e citazioni

  • La storia era originariamente prevista per un Maxi ed è stata successivamente dirottata sulla serie regolare. Si tratta quindi di una sceneggiatura pensata per un solo albo e poi spezzata in tre uscite mensili. Ciò può spiegare la lunghissima introduzione in flashback che occupa, all'incirca, un albo e mezzo.
  • Il retroterra storico è rigoroso. Gli scontri fra Pawnee, Cheyenne e Sioux sono realmente avvenuti, con i primi che combattevano al fianco dei bianchi sia come scouts sia organizzati in formazioni regolari dell'esercito, agli ordini di comandanti bianchi di cui riconoscevano coraggio e capacità di comando. Per esempio avvenne davvero uno scontro fra Pawnee e Sioux Oglala nel quale i secondi scambiarono i primi per soldati bianchi a causa delle divise che indossavano, venendo così colti di sorpresa dalla reazione degli avversari e sconfitti.
  • Anche la figura di Frank North è storica. Era uno scout dell'esercito come il fratello Luther e si conquistò la fiducia e il rispetto dei Pawnee fino al punto di comandarli. Costituì effettivamente un battaglione composto di soli Pawnee (il "Pawnee Battalion") e arrivò al grado di maggiore. In rete si possono facilmente trovare diverse biografie; ci teniamo a segnalare, in particolare, il bell'articolo in italiano pubblicato sul sito di Farwest.it.
  • L'episodio più glorioso nella storia del "Pawnee Battalion" fu la vittoria sui "Dog Soldiers" nella battaglia di Summit Springs del 1869, come narrato nel n.524 e come raccontatoci dallo stesso Mauro Boselli nell'articolo "Soldato blu, cuore rosso" pubblicato nell'introduzione al Texone n.8 "Il soldato Comanche" (segnalazione di Mauro Mondino).
  • Il "Pawnee Battalion" era già stato citato nella saga di Tex, e precisamente nel n.342 "Polizia indiana".
  • L'onda del politicamente corretto continua a imperversare anche sul Tex boselliano. In 330 pagine il ranger si fuma la bellezza di una sigaretta (segnalazione di Daniele Babic).
  • La scena dell'incendio "fortuito" al magazzino di Dutronc è una chiara citazione dell'incendio del "Mercantile" di Goldfield dall'albo n.147 "Cheyennes" (guarda caso!).
  • Tex e i suoi pards fanno i carpentieri per ben due volte nel corso della storia, in due distinti episodi separati da dieci anni.
Incongruenze
  • Nella recente storia del n.511 "Ritorno a Culver City" risulta che Kit Willer non può avere più di diciannove anni. La parte in flashback di questa avventura avviene dopo la nomina di Tex a capo dei Navajos (n.523, pag.42, 2a vignetta). Anche ammettendo che tale nomina fosse avvenuta il giorno prima, nell'albo n.16 "Il fuoco" vediamo chiaramente che all'epoca Kit non poteva avere meno di quindici/sedici anni. Poiché il "tempo presente" di questa storia è ambientato dieci anni dopo (n.525, pag.46, 4a vignetta) allora Kit dovrebbe avere non meno di venticinque o ventisei anni. La cosa è poco verosimile, anche perché spingerebbe Tex oltre la cinquantina e farebbe del vecchio Carson addirittura un ultrasessantenne. Comunque senza questa incongruenza Boselli non avrebbe mai potuto scrivere questa storia. Tex doveva necessariamente essere già capo dei Navajos per giustificare la sua presenza alla conferenza di pace, e il "presente" dovrebbe essere ambientato almeno un paio d'anni dopo il 1876 (morte di G. A. Custer).
  • Nel n.525 pag.14 Dutronc indossa chiaramente una camicia da notte; a pag.22, invece, indossa un paio di pantaloni.
  • La donna bionda con i capelli raccolti è la moglie di Lushbaugh (n.523, pag.92) o di Dolan (n.524, pag.88; n.525, pag.90)? (segnalazione di Daniele Babic)
  • Non è impossibile, ma sarebbe stato meglio se fosse stato spiegato come un gaglioffo (apparentemente) di mezza tacca come Quayle sia riuscito in dieci anni a diventare prima agente indiano e poi, di fatto, padrone di Loup Fork, tanto che Jacques Dutronc sarebbe solo un suo prestanome (n.524, pag.66).
  • Se questa non è un'incongruenza, diteci voi che cos'è! Siamo proprio sicuri che il Tiger dalla vista e dall'udito acutissimi che vediamo in azione nel nel n.524 alle pagg.16-17, o nel n.525 alle pagg. 40-41, sia lo stesso che nel n.503, pagg 78-79, scambia i passi di due o tre persone per quelli di Tex e sporge la testa proferendo un infelicissimo "Tex, sei tu?" prima di beccarsi una sonora (e meritata) botta in testa? ;-)
La frase
  • "Io mi sono fatto molti nemici. E vi assicuro che sono tutti... o erano... delle grandi canaglie! Da loro non sentirete mai parlare bene del sottoscritto. Chi ha la coscienza pulita, al contrario, non può dir male di chi ha trascorso tutta la vita al servizio della giustizia."
    Tex, n.512, pag.84


Personaggi

Tex, Carson, Kit, Tiger Cavallo Bianco capo degli Skidi Pawnee Colpo coraggioso guerriero Cheyenne, fiero avversario e poi fratello di sangue di Cavallo Bianco Quayle agente indiano dei Pawnee, corrotto, successore dell'onesto Lushbaugh Larry Dolan colono e successivamente gestore del "Dolan's Emporium" a Loup Fork Pat figlio di Dolan Nakai e Soldado guerrieri Navajo che accompagnano Tex e tiger alla conferenza di pace Moglie di Dolan Maggie figlia di Dolan Ben Lushbaugh agente indiano dei Pawnee Volpe Ardita fratello minore di Cavallo Bianco Frank North commesso dell'emporio di Lushbaugh, poi ufficiale dell'esercito detli Stati Uniti e infine candidato sceriffo di Loup Fork Desmaison anziano trapper amico di Lushbaugh Mary moglie di Lushbaugh Mano deforme anziano guerriero Pawnee che organizza un'eroica resistenza contro i Sioux Brulé Generale Curtis comandante di Fort Dodge Ombra [+] amico e compagno d'arme di Cavallo Bianco Simon Zane [+] scagnozzo di Quayle Greg Norris scagnozzo di Quayle Bolton [+] sceriffo corrotto di Loup Fork Jacques Dutronc commerciante che possiede buona parte delle attività lucrative di Loup Fork, sostenuto da Quayle Morrison [+] scagnozzo di Quayle Joe Hoskins [+] scagnozzo di Quayle Giudice Whitby corrotto, ammaestra il processo contro Greg Norris per incolpare Volpe Ardita Samuel Dantrell capitano dell'esercito

Locations

Loup Fork Nebraska Trading post di Loup Fork alla convergenza fra Loup River e Platte Villaggio degli Skidi Pawnee Loup Fork Fort Dodge Fort Kearney Nebraska Overland Route lungo la quale avviene uno scontro fra i Pawnee di North e una banda di Sioux Oglala Republican River dove avviene uno scontro fra i Pawnee di North e i Dog Soldier e dove Ombra rimane ucciso Summit Springs Colorado, dove avviene la rivincita dei Pawnee sui Dog Soldier

Elementi

Skidi Pawnee Sioux Oglala Cheyenne Trattati di pace fra bianchi e indiani Rivalità fra nazioni indiane Agente indiano corrotto Dog Soldiers Battaglione di soldati Pawnee Integrazione dei Pawnee con la civiltà bianca
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §