ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineRecensioni




" Al di sopra della Legge"

In questa pagina:
Testi
Disegni
Globale

Tex e Carson

Pagine correlate:

Tex=Nick=Tex
recensione di Marco Migliori

Una setta di assassini colpisce indisturbata a San Francisco. Il buon Tom Devlin, invita Tex e Carson in città per risolvere il caso. Un caso pieno di delitti commessi nel nome della morale: per colpire la dove la Giustizia ufficiale non basta.



TESTI
Sog. e Sce. Claudio Nizzi    

Leggendo le prime pagine di questa avventura, ho riscontrato diverse similitudini con il poliziesco Nick Raider. Il detective privato e lo spunto iniziale rimanda all'ambientazione urbana con delitto e ricerca del colpevole, tipica di Nick (anche di certi tex, certo). Quante volte Nick e' entrato in una stanza, mentre l'assassino usciva dalla finestra? E Marvin (Carson), non ha mai salvato Nick sparando alle sue spalle all'assassino? Ci si aspetta quasi di vedere Tex in jeans e scarpe da ginnastica :-). Comunque e' ancora Tex, sia pure un Tex con una ambientazione urbana molto particolare, mirata alle matite di De La Fuente.

Un soggetto decisamente scialbo se confrontato con le aspettative su una avventura di Tex, in particolare quelle di San Francisco che vede l'ennesimo ritorno di Tom Devlin. Il soggetto diventa invece discreto se lo vediamo nell'ottica di cui sopra, mirata in particolare all'ambientazione. E in questo caso anche la sceneggiatura, che vede la giusta dose di sganassoni e sparatorie, ci fa filare via liscio la lettura pur senza entusiasmarci: nessuna trovata che movimenti un po' l'avventura (a parte i due squali peraltro risolti nel giro di poche vignette) e scaldi l'atmosfera.

Poteva anche essere interessante la ricerca di una moralità da parte degli assassini, ben raccolta nelle parole del capo: "Ricordate che la nostra associazione non agisce a scopo di lucro, ma per un superiore senso di giustizia", lascia quasi presagire un maggior approfondimento psicologico del personaggio rispetto alla media della serie. Approfondimento che ci sara' solo in parte come si conviene su Tex, anche se il capo diventa nel corso del secondo albo un avversario temibile, degno di affrontare Tex come molto altri ilustri colleghi in precedenza. L'unica nota triste sul personaggio e, purtroppo, sull'avventura, e' rappresentata dal finale, decisamente scialbo e affrettato con quella pietra che chiude il sipario sulla banda dei giustizieri.



DISEGNI
Victor De La Fuente    

Che dire? Nelle prime pagine, il disegno di De La Fuente non mi piace mai. Poi, man mano che scorro l'albo, mi adeguo al suo stile abbastanza diverso dal resto dello staff Texiano, e comincio ad apprezzarne le caratteristiche.

(12k)
Tex e Carson
(c) 1998 SBE
   

Certo il Carson di De La Fuente e' molto diverso dal Carson ufficiale, sia pur riconoscibile. Sul suo Tex e' difficile pronunciarsi, in quanto in molte delle vignette in cui il volto e' ben distinguibile, esso assume i connotati tipici del Tex di Vincenzo Monti, a significare un probabile massiccio intervento redazionale nella revisione dei disegni. Vedi l'esempio qui a fianco.

Pero' devo anche dire che le inquadrature mi sembrano sempre adatte, mai banali ma sempre perfettamente leggibili. Le espressioni dei personaggi sono poi quasi sempre convincenti, nonostante un Carson ancora piu' caricaturale del solito. Bella l'ambientazione urbana. In particolare basti guardare il pezzo relativo al deposito delle carrozze per apprezzare come, con pochi tratti, De La Fuente riesca a creare un ambiente perfettamente convincente e pieno di quei difetti (assi qua e la', muro non integro, ecc..) che lo fanno diventare realistico. Tra i difetti sembra sbagliata la prospettiva di pag.42 in alto prima vignetta. In complesso quindi, giudizio piu' che positivo.



GLOBALE
 

Una storia discreta, ben leggibile, e ben disegnata. Temo pero' che la dimenticheremo altrettanto facilmente di quanto l'abbiamo letta.
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §