Salta direttamente al contenuto

Magneto Testament...

...le origini di un odio!
Anteprima di  |   | preview/


Magneto Testament...
 


Anteprima

IT-Di Giandomenico, Carmine

Magneto Testament è un miniserie di cinque albi, pubblicata negli States tra settembre 2008 e febbraio 2009, che svela, agli afecionados (e non) dell'Universo Mutante, i motivi che stanno alla base dell'odio profondo che Erik Magnus Lehnsherr, alias Magneto, nutre nei confronti dell'umanità.

La stora, disegnata, su testi di Greg Pak, dal nostrano Carmine Di Giandomenico, attraverso un'accurata ricostruzione storica, ci fa rivivere gli eventi che sconvolsero nel secolo scorso l'Europa, partendo dall'ascesa del Nazismo, fino a culminare negli orrori dei campi di concentramento di Auschwitz-Birkenau. Il tutto attraverso gli occhi del piccolo Erik che crebbe sperimentando in prima persona gli orrori di cui può essere capace l’homo sapiens.

In giro per la rete:
C. Di Giandomenico: il sito
C. Di Giandomenico: il blog
Panini Comics
Marvel Comics
L'edizione italiana, edita da Panini Comics, sarà disponibile, dal 29 ottobre prossimo, all'interno della collana 100% Marvel, in unico volume.

Naturalmente, in occasione dell'uscita italiana, non potevamo esimerci dal disturbare l'italico artista teramano.
Ringraziamo gli autori per la disponibilità mostrata, cliccate sulle immagini per vederle ingrandite.
Buona lettura.

Non ho avuto particolari difficoltà nell'approccio alla storia di Greg Pak, anzi mi ha subito catturato, e con Greg mi sono trovato benissimo.
I miei unici interventi sono stati su alcune scelte di inquadrature, ma sempre nel pieno rispetto della storia scritta da Greg, il quale decideva se erano appropriate o meno insieme alla supervisione di Simons Warren.
Sugli studi dei personaggi mi hanno lasciato libero di interpretare mentre per gli ambienti ho ricevuto una mano importantissima sulla documentazione, da parte di Greg e Warren.
Le uniche limitazioni purtroppo sono state quelle di non far vedere nessuno che fuma e nessun nudo integrale, cosa che non accetto moralmente visto che si parla di un fumetto che è ambientato in un periodo storico ben preciso dove le leggi in vigore erano altre.
Per il resto tutto tranquillo.
Studi Personaggi: il giovane Erik<br>disegni di Carmine Di Giandomenico<br><i>(c) 2009 Marvel Comics</i> Studi Personaggi: Magda<br>disegni di Carmine Di Giandomenico<br><i>(c) 2009 Panini Comics</i> Studi Personaggi: Jacob, il padre<br>disegni di Carmine Di Giandomenico<br><i>(c) 2009 Panini Comics</i> Studi Personaggi: Jacob, il padre<br>disegni di Carmine Di Giandomenico<br><i>(c) 2009 Panini Comics</i>
Ammetto che mentre lo disegnavo mi è salita tanta angoscia, nel pensare a come sia stato possibile perdere completamente il rispetto per la vita.
Ammetto che delle volte mi sono dovuto fermare, perché vedere foto di documentazione che non si trovano nei libri di scuola, sono state veramente difficili da digerire emotivamente.
Adesso posso sembrare mieloso e sensibile, ma credetemi ho uno stomaco forte. Ma vedere quelle immagini e doverle disegnare è stato molto difficile. Una scena su tutte: una fila di donne che portano carrozzine vuote uscendo dal crematorio.
Misurarsi con avvenimenti del genere è durissima, ma credo che ogni tanto vada anche fatto per non far dimenticare il rispetto per la vita, che sia ebreo o palestinese, afgano, non importa, sempre vita è.
Il fatto che sia stata una storia che si basa su avvenimento storici accaduti realmente, non porta ad un diverso approccio tecnico da una storia fantasiosa.
L' unica difficoltà che voglio superare ogni volta, è quella di cercare di far vivere i personaggi con le loro espressioni, avvolte anche stravolte, per far arrivare al lettore le emozioni che i personaggi cartacei vivono. Questa è la vera difficoltà.
Tavola tratta dalla miniserie - versione grey<br>disegni di Carmine Di Giandomenico<br><i>(c) 2009 Panini Comics</i> Tavola tratta dalla miniserie - versione seppia<br>disegni di Carmine Di Giandomenico<br><i>(c) 2009 Panini Comics</i> Tavola tratta dalla miniserie<br>disegni di Carmine Di Giandomenico, colori di Matt Hollingsworth<br><i>(c) 2009 Panini Comics</i>
Rispetto alla narrazione solita dei comics, mi sono imposto di utilizzare una impostazione classica (in genere indicata come narrazione alla Bonelli).
Appena letta la storia di Greg, mi sono reso conto che a livello visivo costruire una gabbia della pagina esplosiva (all'americana con vignette sovrapposte ecc...) non avrebbe dato la giusta focalizzazione sulle emozioni dei personaggi descritti in sceneggiatura, e anche i dialoghi si sarebbero persi.
Inoltre ho sperimentato anche una lavorazione della pagina diversa dal mio solito, dove ho inserito le ombre e le atmosfere in scale di grigio per poter dare al risultato finale un effetto spento e cupo, per cercare di rievocare i vecchi filmati/giornali/documentari dell'istituto luce.
Tavola tratta dalla miniserie - versione grey<br>disegni di Carmine Di Giandomenico<br><i>(c) 2009 Panini Comics</i> Tavola tratta dalla miniserie - versione seppia<br>disegni di Carmine Di Giandomenico<br><i>(c) 2009 Panini Comics</i> Tavola tratta dalla miniserie<br>disegni di Carmine Di Giandomenico, colori di Matt Hollingsworth<br><i>(c) 2009 Panini Comics</i> Tavola tratta dalla miniserie - versione grey<br>disegni di Carmine Di Giandomenico<br><i>(c) 2009 Panini Comics</i>

Vedere anche...

Anteprima

IT-Di Giandomenico, Carmine

Condividi questa pagina...