ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineRecensioni




" I fantasmi dell'isola"

In questa pagina:
Testi
Disegni
Globale

Pagine correlate:

Nessuno dei sapienti ritiene che ci sia alcun uomo che deliberatamente erri e commetta azioni brutte e cattive, ma sanno bene che tutti coloro che commettono azioni brutte e cattive, le commettono senza volerlo.
Protagora, Platone

Campa cavallo che l'erba vera cresce
recensione di Daniele J.Farah



TESTI
Sog. e Sce. Carlo Ambrosini    

Le colpe delle madri ricadono sulle figlie e così Madeleine paga lo scotto della verità taciuta da Clarisse, colpevole di un'azione atroce. I fantasmi del passato tornano. Per chiedere giustizia? No di certo visto che ormai tutti i responsabili della vicenda sono sotto un metro di terra alcuni e sotto un soffitto d'acqua altri. Ma allora perché Selma ha varcato la soglia che separa il nostro mondo dal loro? Probabilmente perché è regola tacita dell'avventura che la verità in un modo o nell'altro prima o poi venga a galla. L'intento di Ambrosini è spesso quello di creare suggestioni e impartirci lezioni d'arte, filosofia, letteratura, storia. Con questo albo facciamo così la conoscenza con due pittori: Lucio Fontana e Felix Vallotton.

(12k)
Loro ci guardano
n.33, pag.26
disegni di Ambrosini (c) SBE 2003
   

Ambrosini fa inoltre un labile accenno all'uguaglianza fra i seguenti due binomi: Mondo di Sopra/Realtà e Realtà/Pittura. Per Cavallo infatti l'erba del quadro è immangiabile, mentre quella del Mondo di Sopra è "vera" come vera è l'acqua in cui sguazza Lucrezia. E come insegna Platone la veridicità del Mondo di Sopra è superiore alla concretezza tangibile del mondo reale, quindi la pittura, che è copia della realtà, si allontana doppiamente da ciò che è più puro e vero.

Se quindi uno strappo nella tela può mettere in contatto la realtà bidimensionale con quella tridimensionale, ne consegue che uno strappo nella realtà può consentire agli abitanti del mondo invisibile di tornare a rendersi visibili dai vivi che deambulano intrappolati nel mondo sensibile.

(12k)
Lasciateci in pace
n.33, pag.86
disegni di Ambrosini (c) SBE 2003
   

Ma i morti non hanno bisogno dei vivi. Loro desiderano stare isolati e distanti. Così fanno di tutto per far riemergere la verità in modo da interrompere il progetto edilizio che prevede la costruzione di un ponte che unisca l'isola alla cittadina di Dastaad. Progetto considerato uno scempio che si rivela una pura e semplice manovra economica noncurante di quello che ne saranno le conseguenze in termini di impatto ambientale (l'autore sta forse sussurrandoci la sua opinione sul progetto di costruire un Ponte sullo Stretto di Messina?).

La costruzione del ponte verrà scongiurata contribuendo così a sigillare il ponte che si era aperto con il mondo invisibile. La giovane Selma tornerà così nel dipinto riposto sul cavalletto rivolto a guardare l'Isola dei Santi attraverso una griglia con vani rettangolari di cui è formata la vasta vetrata prospiciente al golfo.

(12k)
La salma di Selma
n.33, pag.18
disegni di Ambrosini (c) SBE 2003
   

E così facciamo noi lettori: ce ne rimaniamo nel mondo di qua a goderci la lettura di un bel fumetto la cui realtà la scorgiamo attraverso una griglia bonelliana fatta anch'essa di finestre rettangolari unite a formare un'immensa vetrata distribuita su 96 tavole, preposte a mostrarci la nostra isola della fantasia tutta personale in cui ci rifugiamo durante ogni viaggio nel mondo delle nuvole parlanti. La pittura è bella perché come tutte le arti ci rende simili al Creatore, ma se poi vogliamo ruminare oziosamente un po' di verzura fresca, come consiglia Cavallo, mettiamo da parte l'arte e traiamo soddisfazione da ciò che può offrirci la realtà creata per noi da chi sta al di Sopra di noi.


DISEGNI
Carlo Ambrosini    



GLOBALE
 

Di poca attrattiva è la copertina. Nel complesso una buona lettura confezionata in tutto e per tutto da un Ambrosini che in veste di sceneggiatore non si è mostrato eccessivamente pretenzioso nei contenuti e che in veste di disegnatore ci ha illustrato il tutto con uno stile di disegno essenziale ed efficace per questo contesto narrativo.
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §