ubcfumetti.com
Indice del SitoNovitÓ !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





  Doppio futuro
Codice: [45] 226pp
Rating:
scheda di Giorgio Loi


In due parole. .

La storia si svolge in quattro epoche diverse. Un centinaio d'anni dopo il tempo di Nathan il mondo ´┐Ż distrutto da una guerra fra gli umani e i tecnodroidi, esseri met´┐Ż biologici e met´┐Ż macchine. Vicini alla sconfitta, i tecnodroidi inviano due agenti nel passato (ossia ai giorni di Nathan) per variare il corso degli avvenimenti futuri, ma nella complessa partita temporale si inserisce un enigmatico personaggi che proviene da un futuro molto pi´┐Ż remoto di quello dei tecnodroidi stessi...


Note e citazioni

  • Questa avventura ha stretti collegamenti con la storia narrata contemporaneamente nella serie regolare in 46/47 "La fratellanza ombra". E' la prima avventura del lungo ciclo dei tecnodroidi.
  • La storia ´┐Ż un crogiuolo di citazioni e scopiazzature, ma ´┐Ż facile identificare i due principali punti di riferimento cinematografici: "Terminator" e "Star Trek", quest'ultimo citato espressamente nell'ultima pagina. Da Terminator ´┐Ż stata presa l'idea del viaggio nel passato per alterare il presente; i Tecnodroidi "evoluti" ricordano pi´┐Ż Terminator 2 che l'1. Star Trek ´┐Ż invece l'ispiratore di tutta la parte di storia che si svolge a bordo dell'astronave Dakkar, chiaro riferimento all'USS Enterprise. Daro Dehner ´┐Ż l'alter ego di Mr. Spock, Amim Kelvan ´┐Ż il Dr. McCoy (anche i battibecchi fra i due sono ripresi dalla serie televisiva) mentre James T. Kirk viene ricordato dalla "T" di Alexandra T. Farrell. Il Micro buco nero prende il posto del cristallo di dilitio, propulsore dell'Enterprise; anche quest'ultima, al pari della Dakkar, poteva infatti viaggiare a velocit´┐Ż superiore a quella della luce (la cosiddetta "velocit´┐Ż curvatura"). Anche la sindrome irumodica ´┐Ż una malattia della sinapsi inventata in Star Trek (ed ´┐Ż anche l´┐Ż incurabile). Infine, gli stessi tecnodroidi sono presi dal mondo di Star Trek: sono infatti pressoch´┐Ż identici ai Borg, esseri biomeccanici capaci di adattarsi a qualsiasi arma venga usata contro di loro presenti nella serie "Star Trek - The Next Generation"; anch'essi, come i tecnodroidi, sono incapaci di una coscienza individuale e vivono in una comunit´┐Ż completamente interconnessa a livello mentale.
  • La comunit´┐Ż tecnodroide ha caratteristiche che richiamano l'inferno (un'atmosfera che invece scompare nel gigante n.2, dove i tecnodroidi ricordano pi´┐Ż i mostri spaziali delle serie giapponesi), a cominciare dai nomi di alcuni protagonisti (Lucifero, Bhahl); non ´┐Ż quindi casuale che la resa dei conti avvenga con l'"arcangelo" Gabriel(e).
  • La fisionomia del megasimbionte ha pi´┐Ż d'un debito con l'alieno di "Alien" (specialmente l'ultima vignetta di pag.34).
  • L'attacco con i mezzi terrestri delle pag.30-31 sembra evocare "Mad Max 2" e, pi´┐Ż in generale, tutte le pellicole da "medioevo-prossimo-venturo" che si sono susseguite.
  • La S.T.I.C., sigla (tirata per i capelli) della societ´┐Ż di ricerche mediche che compare nella storia, ´┐Ż in realt´┐Ż la sigla dello Star Trek Italian fans Club. I due dottori Albert Lysier e Gabrielle Rope sono una citazione/traduzione anche nelle fattezze di Alberto Lisiero e Gabriella Cordone, fondatori dello S.T.I.C.
  • Luisa Lang, giornalista della MPC e collega di Kenneth Clark, ´┐Ż il risultato della fusione di Lana Lang e Lois Lane, fidanzate rispettivamente di giovent´┐Ż e della maturit´┐Ż di Superman, identit´┐Ż segreta del giornalista Clark Kent (un po' contorto, vero?).
  • La storia si svolge su tre piani narrativi diversi con relative ambientazioni: uno alla "Mad Max", ed ´┐Ż la lotta con i tecnodroidi; 2) la classica ambientazione metropolitana di Nathan, presa da "Blade Runner"; 3) la missione della Dakkar, in un futuro pulito e felicemente tecnologico come quello di Star Trek. E' notevole come Serra riesca a passare disinvoltamente in poche pagine da un futuro oscuro e angosciante a uno luminoso e ottimistico. La storia ambientata sulla Dakkar, nonostante l'assenza pressoch´┐Ż totale di violenza e morti ammazzati, riesce a coinvolgere ed ´┐Ż perfettamente in sintonia con il mondo di Star Trek, basato principalmente sulla fantasia e sulle trovate tecnico-scientifiche piuttosto che sull'azione pura.
  • Nonostante gli evidenti plagi Serra ha inserito variazioni tali da rendere la storia comunque interessante (per esempio, dopo l'arrivo dei tecnodroidi nel passato tutto fa credere che siano i poliziotti a lasciarci la pelle; oppure, all'inizio della storia sono i tecnodroidi a essere in difficolt´┐Ż nel respingere un assalto degli umani, quando ci si sarebbe aspettati il contrario, e cos´┐Ż via).
  • Le citazioni sono tanto evidenti che l'autore spende ben tre pagine di introduzione per anticipare le accuse, un po' svelando lui stesso le fonti di ispirazione un po' ribadendo la solita giustificazione: tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo copiato (e, aggiungo io, alcuni pi´┐Ż di altri!). Per´┐Ż mi si lasci dire che se anche Terminator aveva rubato l'idea da un vecchio libro di fantascienza ("Sparate a vista su John Androki"), questo libro lo conoscevano probabilmente solo in quattro gatti mentre Terminator l'hanno visto tutti: in questo secondo caso il plagio ´┐Ż molto pi´┐Ż evidente e, quindi, fastidioso. Cionondimeno la quantit´┐Ż di materiale nel pentolone ´┐Ż talmente alta e la sceneggiatura ´┐Ż cos´┐Ż ben fatta che la storia si lascia perdonare questi "furti".
  • Pag.24, vediamo l'Alfa Building danneggiato dalla guerra (vedi per´┐Ż note in 107).
  • A pag.223 Nathan consegna ad Ann una registrazione incisa in un lettore CD portatile della Sony (nientemeno). Questo ´┐Ż l'ennesimo caso di palese pubblicit´┐Ż occulta alla Sony che si perpetua nelle avventure di Nathan.
Incongruenze
  • Pag.127, l'idea della perdita della memoria storica della razza umana ´┐Ż interessante ma la "potentissima onda magnetica" non regge: gi´┐Ż oggi gran parte delle informazioni ´┐Ż registrata su CD, strumenti ottici che delle onde magnetiche si fanno un baffo!
  • Pag.161, Dehner dice "l'anomalia (..) ruota ad una velocit´┐Ż di circa 35 kilometri al secondo". Naturalmente non si pu´┐Ż misurare una velocit´┐Ż angolare in Km/s.


Personaggi

Vixis [+] tecnodroide, sorella di Lucifero Lucifero [+] tecnodroide, capo assoluto della comunit´┐Ż tecnodroide sulla terra Talos [+] tecnodroide, generale dell'esercito di Lucifero Selena tecnodroide, generale dell'esercito di Lucifero Bhahl [+] tecnodroide, araldo di Lucifero Never, Ann (adulta) alias Dakkar, figlia di Nathan e capo della resistenza contro i tecnodroidi C-09 robot umanoide amico di Nathan (vedi NN 1) e ora prezioso alleato di Dakkar Gabriel essere dotato di spaventosi poteri mentali nato dall'unione di un essere umano (Mary Mather, vedi speciale n.2) e un'entit´┐Ż aliena Megasimbionte gigantesca struttura da combattimento usata dai tecnodroidi, che la pilotano dall'interno in parziale simbiosi con essa Link robot amico di Nathan (vedi NN 37), ora alleato di Dakkar al pari di C-09 Tom [+] vagabondo dei sobborghi della Citt´┐Ż Tim [+] vagabondo, amico di Tom Mut mutato, amico di Tim e Tom Joe poliziotto Bill poliziotto Reiser Lysier, Albert dirigente della STIC (Special Tretaments Indipendent Clinic) Rope, Gabrielle dirigente della STIC Janine Nathan Duchateau, Leyla medico del Synclair Asylum, si occupa di Ann Never Never, Ann (bambina) Streetin, Nick braccio destro di Albert Lysier e Gabrielle Rope Kelvan, Amim medico della STIC, appartenente alla razza super sapiens e proveniente da un lontano futuro (dove ´┐Ż medico di bordo della Dakkar, vedi oltre) Sigmund Tramp, Ennius [+] giornalista della MPC Television Lang, Luisa [+] giornalista della MPC Television Seward, Lucy amica di Nathan (vedi NN 26), affetta da sindrome irumodica, malattia incurabile nella sua epoca, ragione che la spinge a farsi ibernare Lorring, Laura [+] moglie di Nathan Farrell, Alexandra T. comandante dell'astronave stellare Dakkar Farrell, Thomas [+] geologo, marito di Alexandra Dehner, Daro ultra sapiens, scienziato e ufficiale della Dakkar Donald assistente di Thomas Farrell Esteban ufficiale responsabile della "sala motori" della Dakkar Mike futuro marito di Lucy Seward dopo il suo risveglio dall'ibernazione, ossia trecento anni dopo l'epoca di Nathan

Locations

Base dei tecnodroidi Citt´┐Ż [nel futuro, distrutta dalle guerre tecnobiologiche] Citt´┐Ż [nel presente di Nathan] Agenzia Alfa Synclair Asylum Sede della STIC Sede della MPC Television Astronave stellare Dakkar [circa 200 anni dopo l'epoca di Nathan] Planetoide AB 324 RK recante tracce di una civilt´┐Ż aliena Laboratorio dove si risveglia Lucy Seward, circa trecento anni dopo la sua ibernazione

Elementi

Tecnodroidi esseri parte biologici e parte meccanici, votati alla distruzione totale degli esseri umani Megasimbionte enorme e micidiale esoscheletro da combattimento usato dai tecnodroidi Guerre tecnobiologiche nome che identifica cinquant'anni di conflitti all'ultimo sangue fra la razza umana e i tecnodroidi; iniziano all'incirca cinquant'anni dopo l'epoca di Nathan Nemo nome del leggendario eroe delle guerre tecnobiologiche, che porter´┐Ż la razza umana alla vittoria definitiva; non ´┐Ż detto esplicitamente ma si capisce che Nemo ´┐Ż Nathan Viaggi nel tempo Campo di stasi alone di energia che si colloca al di fuori del normale flusso del tempo e permette a chi vi si trova all'interno di non essere coinvolto dalle modificazioni che un viaggio nel tempo potrebbe provocare al passato Analizzatore usato da Nathan per svelare la reale struttura organica del dottor Kelvan AIDS a pag.102 veniamo a sapere che sebbene "rallentata e aggirata" ´┐Ż una malattia ancora presente Ofidiasi malattia incurabile Sindrome irumodica malattia che provoca un precoce invecchiamento del cervello, alla quale si trover´┐Ż una cura solo trecento anni dopo il tempo di Nathan Pistola sonica ideata da Sigmund per mandare in corto circuito un robot Pulsore arma a raggi del futuro di Amim Kelvan Super sapiens razza che costituisce l'evoluzione dell'homo sapiens, pi´┐Ż longeva e resistente alle malattie, originata dal contatto della razza umana con una civilt´┐Ż aliena Ultra sapiens razza pi´┐Ż evoluta della Super Sapiens, caratterizzata da alcune differenze fisiche (sei dita nelle mani, osso frontale sporgente) e da un'intelligenza molto pi´┐Ż sviluppata del normale Micro buchi neri usati come propulsori delle astronavi stellari, capaci di viaggiare a velocit´┐Ż molto superiori a quella della luce e usate per l'esplorazione del cosmo nel futuro (200 anni dopo l'era di Nathan) Frammento roccioso trovato sul pianeta Gamma Centauri Tre Microorganismo alieno che, entrato nell'organismo umano, ne accelera le funzioni vitali e agisce da stimolo al cervello aumentandone enormemente le capacit´┐Ż Anomalia spazio-temporale una sorta di "strappo" nell'universo, di forma vagamente spiralata, che si muove attraverso il tempo Curva di Esembach schema impiegato per studiare le caratteristiche e il comportamento di un buco nero Frammento di citt´┐Ż stellare rinvenuto sul planetoide AB 324 RK Macchine mnemotecniche usate nel lontano futuro per riversare tutto lo scibile umano nella mente di un individuo
 

 




Trama della storia

In un futuro imprecisato, posteriore alle normali avventure di Nathan, la terra ´┐Ż dominata dai Tecnodroidi, che hanno distrutto la civilt´┐Ż degli umani ma non sono riusciti a piegarne lo spirito. Con la distruzione di Vixis, tecnodroide spaziale, gli umani riprendono possesso dello spazio e partono all'attacco finale della fortezza di Lucifero. Selena, a bordo dell'ultimo megasimbionte funzionante, tenta inutilmente di contrastare la tumultuosa avanzata dell'esercito umano capitanato da Dakkar, assistita da C-09, Link e Gabriel. Gli umani irrompono nell'edificio mentre Lucifero e il suo stato maggiore si trincerano in una sala tentando il tutto per tutto: invieranno nel passato due tecnodroidi di ultima generazione per uccidere la persona autrice di una registrazione nella quale ´┐Ż inciso un toccante messaggio di speranza e incoraggiamento che d´┐Ż agli umani la forza di non rassegnarsi al dominio dei tecnodroidi. Dakkar e compagni giungono vittoriosi nella sala di Lucifero ma non riescono a impedire che i due sicari partano per il passato: l'epoca di Nathan.

Qui troviamo Reiser che riceve l'incarico di garantire l'incolumit´┐Ż di un importante ricercatore della STIC, una societ´┐Ż di ricerche mediche avanzate per combattere le pi´┐Ż micidiali malattie dell'epoca. In qualit´┐Ż di guardia del corpo viene scelto Nat che ha cos´┐Ż modo di conoscere la persona che dovr´┐Ż proteggere da oscure minacce: Amim Kelvan, un uomo mite e affabile ma nondimeno enigmatico, dotato di strane apparecchiature che sembrano non appartenere alla tecnologia corrente. Nat e Kelvan si trasferiscono in un cottage isolato mentre i tecnodroidi assassini, assunte le sembianze di due noti giornalisti della MPC Television, cercano di scoprire dove si sono diretti: ´┐Ż infatti Kelvan la vittima predestinata, l'uomo che incider´┐Ż la registrazione responsabile della sconfitta dei tecnodroidi nel futuro. Immersi nella tranquillit´┐Ż del cottage Nathan e Kelvan stringono amicizia e decidono di raccontarsi vicendevolmente le loro storie. Nathan rievoca il suo tragico passato ma, prima che Kelvan possa fare altrettanto, sono assaliti da uno dei due tecnodroidi: la sua potenza d'attacco ´┐Ż tale che il coraggio e l'abilit´┐Ż di Nathan non possono nulla, ma quando il nostro eroe sta per essere sopraffatto interviene Kelvan, armato di una piccola ma potentissima arma a raggi che danneggia il tecnodroide in modo tale da costringerlo alla fuga. Chiarito che l'arma di Kelvan ´┐Ż qualcosa che non appartiene al mondo di Nathan, ´┐Ż il momento del misterioso dottore di raccontare una storia: egli proviene dal futuro, circa duecento anni dopo lo svolgersi corrente dei fatti.

Racconto di Amim Kelvan. Finite le guerre tecnobiologiche, concluse con la vittoria degli umani grazie a figure mitologiche come Nemo, l'eroe dai capelli bianchi, l'umanit´┐Ż ricostruisce la propria civilt´┐Ż in sintonia con la natura. In meno di un secolo arriva a un tale livello di sviluppo tecnologico da poter esplorare l'universo sfruttando l'energia dei micro buchi neri che, impiegata come propulsore, permette ad astronavi stellari di muoversi a velocit´┐Ż di molto superiori a quella della luce. In una di queste navi, la Dakkar (cos´┐Ż chiamata in onore della figlia di Nemo) ´┐Ż imbarcato Kelvan; altri membri dell'equipaggio sono il comandante Alexandra T. Farrell, Thomas Farrell, Esteban (v. elenco dei personaggi). Prima di partire per una missione volta a ricercare altre forme di vita nell'universo la Dakkar imbarca Daro Dehner, primo rappresentante degli Ultra sapiens, in qualit´┐Ż di ufficiale scientifico.

Passa pi´┐Ż di un anno. Mentre sta analizzando un campione roccioso prelevato su uno dei tanti pianeti esplorati, Thomas Farrel rimane vittima di un'esplosione e resta leggermente ferito da alcuni frammenti del minerale alieno. Dopo poco cominciano a manifestarsi su di lui strani sintomi. Il suo cervello aumenta vertiginosamente le capacit´┐Ż di apprendimento e di elaborazione, ma anche la sua psiche viene alterata: emergono prepotenti la frustrazione verso il successo della moglie e l'astio verso Dehner (del quale ´┐Ż geloso) e gli altri membri dell'equipaggio. Farrell viene narcotizzato mentre sta riconfigurando a velocit´┐Ż inumana i calcolatori di bordo, rischiando cos´┐Ż il collasso della nave, ma gli strani poteri crescono esponenzialmente e l'uomo diventa sempre pi´┐Ż pericoloso e difficile da governare. Proprio mentre, in preda a una follia ormai irreversibile, sta per uccidere la moglie e il dottor Kelvan, interviene Dehner che lo disintegra con un pulsore, salvando sia il dottore sia il comandante. Passa altro tempo. La Dakkar non riesce a trovare alcuna forma di vita, fino a quando si imbatte in una stranissima "anomalia" a forma di vortice che sembra sfuggire a qualsiasi tentativo di analisi. Dehner conclude che l'anomalia ´┐Ż un vortice che si muove nel tempo e nello spazio e che costituisce una porta verso nuovi universi che, secondo diversi indizi, risultano abitati da altre civilt´┐Ż. Uno dei tentacoli dell'anomalia tocca un planetoide, denominato AB 324 RK, che risulta disabitato ma sulla cui superficie viene rilevato un gigantesco manufatto, che potrebbe essere parte di una citt´┐Ż spaziale distrutta da qualche imprecisato cataclisma: la prima prova effettiva dell'esistenza di una civilt´┐Ż aliena. La Farrell, Dehner e Kelvan scendono sul planetoide e penetrano nella struttura. Durante l'esplorazione il dottor Kelvan si avvicina troppo a una zona lambita dal tentacolo dell'anomalia e viene risucchiato nel vortice temporale, ricomparendo nella Citt´┐Ż di Nathan. Qui riesce fortunosamente a farsi assumere come collaboratore dalla STIC, che ´┐Ż ben lieta di chiudere un occhio sulla sua misteriosa comparsa in cambio della possibilit´┐Ż di poter sfruttare le sue avanzatissime conoscenze mediche. E qui la storia si riallaccia con il tempo "presente".

I tecnodroidi assassini si sono nel frattempo riorganizzati e, assunte le sembianze di Albert e Gabrielle, i pi´┐Ż stretti collaboratori di Kelvan alla STIC, riescono a entrare nel cottage. Nathan e Kelvan non sospettano la trappola, ma l'inaspettato arrivo dei veri Albert e Gabrielle smaschera i sicari. Nuovamente la potenza dei tecnodroidi si rivela soverchiante, ma i nostri eroi sono salvati dall'improvvisa comparsa di due nuovi alleati: Daro Dehner e Alexandra Farrell che, armati di pulsori a piena potenza, annientano i tecnodroidi. Dopo lunghi studi i due erano infatti riusciti a riattraversare la pulsazione spazio-temporale giungendo sulla terra di Nathan circa due anni dopo Kelvan, con lo scopo di riportarlo nel suo tempo seguendo la stessa via, che ´┐Ż quello che avviene. Prima di ripartire verso il suo mondo Kelvan ha per´┐Ż il tempo di completare la famosa registrazione che, decenni dopo, sar´┐Ż il motivo principale della vittoria degli umani sui tecnodroidi. Nathan, che ha ormai capito che Dakkar e sua figlia Ann sono la stessa persona (anche se ancora non si spiega come ci´┐Ż sar´┐Ż possibile), consegna la registrazione alla figlia insieme al libro di Verne "L'isola misteriosa" (dove compare il nome "Dakkar"), preparando il terreno per la storia che verr´┐Ż.

E cos´┐Ż ci ricongiungiamo al momento in cui i due tecnodroidi assassini erano stati spediti nel passato dalla sala centrale della fortezza di Lucifero. Essendo la missione fallita nulla ´┐Ż cambiato, ma Lucifero e i suoi generali, fortemente indeboliti dall'assorbimento di energia provocato dal mantenimento del campo di stasi, cadono vittime dei colpi degli uomini di Dakkar. Solo Selena riesce a saltare nella macchina del tempo ma, un istante prima di scomparire in un'altra epoca, viene colpita da un preciso colpo (mortale?) di Dakkar. Morto Lucifero l'intera base dei tecnodroidi salta in aria, determinando la sconfitta dei diabolici esseri su tutto il continente ma non una vittoria definitiva degli umani: la guerra continuer´┐Ż e sar´┐Ż ancora lunga.

Epilogo. Lucy Seward si risveglia dall'ibernazione trecento anni dopo, in un laboratorio, assistita da Mike, l'uomo di cui si innamorer´┐Ż e che sposer´┐Ż. Scopre di trovarsi in una Terra da sogno, un autentico paradiso dove gli uomini sono riusciti a conciliare progresso e rispetto per la natura, dimenticando le guerre e ogni sorta di conflitto.
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §