ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineDiabolikRecensioni




" Eva Kant - Quando Diabolik non c'era"

TESTI
Soggetto
Sandrone Dazieri

Sceneggiatura
Tito Faraci
DISEGNI
Giuseppe Palumbo & Emanuele Barison


cliccare per ingrandire
(cliccare 57k)
la cover ad opera di
Giuseppe Palumbo



Un diamante rosa le chiude lo stomaco e le apre lo scrigno dei ricordi...
Eva guida solo noi lettori nelle ferite del suo passato...

. . . e le origini di Lei!

recensione di Emanuele De Sandre

Chi è la donna che sta al fianco di Diabolik, quale il suo rimosso passato? Quali le radici di amore, odio, genio e spregiudicatezza che hanno fatto di lei l'algido e aristocratico baluardo di bellezza capace di vegliare sull'incolumità di Lui? Dazieri e Faraci presentano: una storia di Eva, falce di luna luminescente all'ombra del Re del Terrore.
Vorremmo essere più tecnici, ma partiamo da quello che ci dice lo stomaco: un albo eccezionale. In tutti i sensi.

Una cornice di classicismo estremo, dato dall'incipit e dall'epilogo illustrati con sobrietà da Barison, esalta il genio assoluto di Palumbo, alle cui chine si devono le 140 tavole della 'perdita dell'innocenza' di Eva.

In giro per la rete..
Sito ufficiale di Diabolik

Sito del Diabolik Club

Lei. La sua fanciullezza spensierata e scapestrata, una madre fragile e abbandonata, una ricchezza sempre a portata di mano e sempre negata.
Vita, morte (altrui) e miracoli di Lady Kant, tanto fasulla nel lignaggio quanto vera nelle sue azioni e reazioni. Gli autori infatti riescono a cesellare, previo meticoloso scavo archeologico nei primordi della serie Astorina, una ricostruzione assolutamente plausibile di ciò che era Eva prima di incontrare Lui...

(62k)
Rivelazioni, tra figlia e madre...
disegni di G. Palumbo
©Astorina

La narrazione di Faraci e Dazieri si nutre sia delle passioni del romanzo d'appendice che dell'epica del romanzo di formazione.
I personaggi di contorno, da babbo Rodolfo a zio Anthony, dalle amiche e nemiche del collegio, ai ceffi che la addestrano alla criminalità organizzata, sono tutti dei classici che ci è facile incasellare nella narrazione, non dobbiamo sforzarci di capirli o interpretarli, perchè di loro sappiamo archetipicamente tutto.
E le sequenze scorrono via fluide, oliate in una sceneggiatura non solo lineare e piena di ritmo, ma anche di assoluta potenza cinematografica.

(62k)
Diabolika Eva!
disegni di G. Palumbo
©Astorina

Siamo davanti ad un grande esempio di abiura della gabbia bonelliana senza rinnegarne però le innegabili qualità di leggibilità.
E senza cadere nell'"illustrazionismo" superomistico, che vede arti ipervitaminici trapassare da una vignetta all'altra troppo spesso in spregio a qualsiasi equilibrio della tavola.
Qui invece l'equilibrio regna sovrano: anche quando si inseguono inquadrature sghembe o ipercinetiche, mai il dettaglio prevarica sulla leggibilità, nè mai una luce invade un anfratto che non le spetta.
Merito di Faraci e della ottima intesa con la classe di Palumbo.
La sua Eva è aristocratica e grintosa al tempo stesso, esile ma compatta e micidiale. Sempre composta, anche nella profondità della sofferenza.

Un albo speciale, per un personaggio speciale. L'astuzia di Julia e la violenza di Legs ne restano annichilite.
Se c'è una eroina autentica nel mondo dei fumetti è Lei.
Il gioiello più prezioso della collezione del Re...

()
Con le ombre della notte, torna il passato, tornano i ricordi...
disegni di G. Palumbo
©Astorina


Il grande Diabolik presenta:
"Eva Kant, quando Diabolik non c'era"

Diabolik Speciale n°7
di Dazieri & Faraci (soggetto e sceneggiatura) e Barison & Palumbo (disegni)
Rubriche a cura di S. Dazieri e T. Faraci
(Astorina Editore) 196pp b/n, Euro 4,50, brossurato, annuale

 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §