ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineRecensioni




" Il volto dell'assassino"


Pagine correlate:

A Legs tocca stavolta riacchiappare un malvivente che ha deciso di cambiarsi i connotati in una clinica degna della trasmissione "più sani più belli"...solo che stavolta sarà sotto le mentite spoglie di una massaggiatrice...

Non mi faccia quella faccia !
recensione di Gabriella Anzalone



TESTI
Sog. e Sce.Angelica Tintori e Vinicio Canton    

Una trama fin troppo semplice e lineare caratterizza quest'albo ed è presto detta: Legs deve rintracciare un malvivente che si è rifugiato in una clinica estetica per ottenere una faccia nuova...possibilmente prima che lo stesso cambi faccia e diventi irrintracciabile...

Il soggetto è interessante e poteva essere sviluppato senza dubbio meglio; in questa storia troviamo troppi spunti "carini" cominciati e poi abbandonati a se stessi, i personaggi sono poco caratterizzati e trattati con superficialità. Legs e May poi si beccano in continuazione in un dialogo che risulta solo a piccoli tratti divertente.

I personaggi per così dire "comici" dell'albo sono poco approfondoti e così mostrano un carattere poco chiaro al lettore. Non ci sono poi nell'albo lunghe sparatorie e inseguimenti "come piacciono a Legs" e si va avanti nel leggerlo sperando in un colpo di scena che proprio alla fine arriva... ma non è nulla di speciale. Gli spunti interessanti come già detto non mancano, e anche quelli comici, con una Legs più massacratrice che massaggiatrice, ma sono solo delle piccole parentesi piacevoli nell'albo, che rimane di lettura gradevole ma poco più.



DISEGNI
Davide Perconti    

(25k)
"Legs in primo piano"
(c) 1998 SBE
   
 
Discreta la prova di Davide Perconti, con disegni abbastanza dettagliati e curati, anche se nei primi piani primeggia un aspetto un po' troppo "bamboleggiante" di Legs che appare anche troppo "giovincella".

Certo è che non sarebbbe dispiaciuta una maggiore caratterizzazione dei volti dei personaggi e delle loro espressioni: in un albo dove il cambiamento di fisionomia è il tema dominante doveva essere certo quella la parte più lavorata!! Il livello di dettaglio globale è comunque buono e le vignette appaiono assai lavorate.



GLOBALE
 

In deinitiva un albo composto da una trama assai linerare, fin troppo, pochi elementi di interesse a parte l'idea di partenza e su cui si basa l'intero albo.

Gli stessi spunti comici appaiono come stonati in un simile contesto e non adeguatamente sviluppati. La copertina di Mario Aztori è ben fatta...ma la rappresentazione è fuorviante rispetto alla reale trama dell'albo, chi compra il fumetto rischia di aspettarsi qualcosa che in realtà non ci sarà.
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §