ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineRecensioni




" L'uomo di sabbia"

In questa pagina:
Testi
Disegni
Globale

Legs e May

Pagine correlate:

Due bambini rapiti per motivi oscuri e un tipo che si ostina a voler penetrare nei sogni altrui ... insomma, se non ci fosse Legs a levarli dagli impicci...

Ridatemi i miei sogni !!
recensione di Gabriella Anzalone



TESTI
Sog. e Sce.Stefano Piani    

Dopo un breve preambolo, la storia comincia in maniera assai insolita, con un'attenta e affascinante descrizione di un luogo che subito non appare far parte del mondo reale ma di quello onirico...

L'inizio della storia risulta interessante e coinvolgente, e viene soprattutto da pensare a come stavolta Legs e May saranno coinvolte in un caso sospeso a metà tra il sogno e la realtà. Ecco che però un evento, che con il soprannaturale e con il mondo dei sogni non ha nulla a che vedere, rompe gli equilibri: Micky, un bambino dalla fervida fantasia, viene rapito da due loschi individui e sarà la sorella Claudia a chiedere l'aiuto di Legs e May per ritrovarlo. Le due agenti speciali, nella loro personale ricerca, arriveranno anche a visitare uno strano posto noto come il "laboratorio del sonno", un luogo che pare anch'esso fuori dalla realtà...

"In realtà la storia non ha in sè chissà quali sfaccettature o trame complesse, è soprattutto l'atmosfera che colpisce (..)"
   
In realtà la storia non ha in sè chissà quali sfaccettature o trame complesse, è soprattutto l'atmosfera che colpisce, tanto che, cosa assai rara in un Legs, c'è un solo inseguimento, che peraltro si conclude anche in poche tavole. Lo stile di narrazione è interessante, non incalzante ma teso a far rimanere desto l'interesse del lettore, la conclusione non è proprio un colpo di scena ma pare giusta per come si è sviluppato l'albo, stavolta pare non ci sia nessun cattivone...

I soliti intermezzi "comici" dell'albo sono stavolta tutti imperniati su di un improbabile succedersi di "capi" all'Agenzia Alfa da Legs a Andy, l'idea è carina, ma forse poteva essere sfruttata meglio...

In definitiva una storia piacevole, non tutta spari e inseguimenti ma più tranquilla e attenta, con una Legs meno ironica del solito, anche perchè sappiamo bene come lei poco sopporti i bambini, mentre qui pare quasi materna ... ma una parentesi ogni tanto ci vuole, o no?



DISEGNI
Mario Alberti    

(24k)
Legs e May nel pieno della missione ...
(c) 1998 SBE
   
 
Un Mario Alberti che mostra ancora un tratto in evoluzione, dopo il suo primo Legs, Il gigante di Nathan Never e l'albetto di Janine allegato all'ultimo speciale... per non parlare del suo "Holly Connik" albetto uscito poco tempo fa per le edizioni "Comics & Dintorni" in cui il suo stile era quasi irriconoscibile...

I disegni dell'albo appaiono meno curati del precedente albo n.2 "La donna che sapeva troppo" per quanto riguarda i personaggi e le espressioni, che a volte nell'albo di oggi appaiono a volte grottesche, ma ben più caratterizzati in quanto ad ambientazioni e inquadrature, con un uso sapiente e diffuso del retino al computer; da questo punto di vista si può ben dire che l'albo sia lavoratissimo. Molto belle sono le scene degli esterni, mentre alcuni primi piani lo sono un po' meno.



GLOBALE
 

Una storia gradevole e leggibile, con un finale forse non pirotecnico ma interessante caratterizzato dai bei disegni dell'Alberti che dimostra un tratto ancora in evoluzione; la copertina è piacevole e richiama (più o meno) una effettiva scena dell'abo.
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §