Salta direttamente al contenuto

Fuoco dentro, Il

un assassino spietato terrorizza i giovani ricchi di Garden City
Scheda di  |   | julia/


Fuoco dentro, Il
IT-JU-90


uBCode: ubcdbIT-JU-90

Fuoco dentro, Il
- Trama

Un giovane di buona famiglia scompare e viene ritrovato morto, orrendamente torturato. Quando ne sparisce un secondo, diventa chiaro che a Garden City è entrato in azione un nuovo feroce killer. A Julia il difficile compito di scegliere la direzione verso cui indagare...

Valutazione

 95

Recensione

data pubblicazione Mar 2006
sceneggiatura di ubcdbLorenzo Calza
testi (soggetto e sceneg.) di ubcdbGiancarlo Berardi
disegni (matite e chine) di ubcdbErnestino Michelazzo
copertine
Julia 90<br><i>(c) 2006 SBE</i>
tavole o vignette
"Non normodotato"<br>pag.58 - disegni di Ernestino Michelazzo<br><i>(c) 2006 SBE </i> La follia di Wade Bremer<br>pag.21 - disegni di Ernestino Michelazzo<br><i>(c) 2006 SBE </i>
tag
, , ,

Annotazioni

Soggetto/Sceneggiatura
Giancarlo Berardi / Giancarlo Berardi e Lorenzo Calza
Disegni/Copertina
Ernestino Michelazzo/Marco Soldi

Note e citazioni

  • Colin Bremer si aggiunge alla schiera di personaggi disabili (capofila Leo in Gea), sempre considerati negli albi Bonelli con molta sensibilità e attenzione (in proposito, si consiglia la lettura di un ulteriore approfondimento).
  • Torna in gioco Moses Lenoir, il tassista nero, spasimante di Emily, che, al termine della storia “Indagine da camera” (Julia 74), sembrava avesse smesso di fare il tassista cambiando città.
  • A pag. 99 Ben Irving cita un serial killer: «ce n’era uno che sceglieva delle fidanzate grasse, le plagiava e le costringeva a dimagrire fino alla morte». È un evidente riferimento all’inquietante vicenda del collezionista di anoressiche. Marco Mariolini, antiquario bresciano, spingeva le sue donne ai limiti dell’anoressia per soddisfare la sua ossessione. È stato condannato all’ergastolo per l’omicidio della sua ultima compagna, uccisa per averlo abbandonato.

Incongruenze

  • Si nota la scarsa dimestichezza di Berardi con la chat: usa termini impropri e anche il linguaggio usato nella chat non è molto verosimile.
  • Inviateci le vostre segnalazioni.

La frase

Wade Bremer: "Eravamo dalla parte della ragione, ma in guerra, chissà perché, la ragione riesce sempre a trasformarsi in torto». Riflessioni sulla guerra, pag.9

Personaggi

Julia
Emily
Alan Webb
Ben Irving
Wade Bremer [+], feroce assassino
Colin Bremer, figlio invalido di Wade
Silvia, amica di Colin
Gavin Gibb [+] prima vittima di Wade
assessore Gibb, padre di Colin
Earl Pogany, ragazzo rapito da Wade
Leonard, maestro di Ju-Jitsu
dottor Tait, medico legale
Troy, barista
nonna di Julia
Moses Lenoir, tassista spasimante di Emily
madre di Pogany
Brad Pogany, padre di Earl
Michael J.Robson, procuratore distrettuale

Locations

Casa di Bremer, Ivy Road Casa di Julia Dipartimento di Polizia Troy's Story, bar Fair Mansion Rest Home, casa di riposo Villa dei Pogany Università

Elementi

Vendetta Disabilità Tortura Guerra di Corea Borghesia



Vedere anche...

Recensione

Condividi questa pagina...