Statua di carne, La

inquietanti presenze al cimitero
Scheda di  |   | dylandog/

Statua di carne, La
IT-DD-g17a
uBCode: ubcdbIT-DD-g17a

Statua di carne, La
- Trama

In un cimitero monumentale sembra che le statue create dalla bella e misteriosa Violet uccidano gli incauti visitatori. Sta a Dylan confutare l'ipotesi e trovare l'assassino.

Valutazione

ideazione/soggetto
 4/7 
sceneggiatura/dialoghi
 4/7 
disegni/colori/lettering
 5/7 
 62

Recensione

data pubblicazione 8 Nov 2008
testi (soggetto e sceneg.) di ubcdbBruno Enna
disegni (matite e chine) di ubcdbNicola Mari
copertine
Dylan Dog Gigante n.17<br>copertina di Angelo Stano<br><i>(c) 2008 Sergio Bonelli Editore</i>
tag
, ,

Annotazioni

Note

  • Tutte le poesie riportate durante la storia sono tratte da "L’Estasi" di John Donne nella traduzione italiana di Cristina Campo.
  • È simpatico che Dylan chieda dove è situata la cappella di famiglia alla governante della signora Forsythe, che di cognome fa "Chappel".
  • Il professore a cui Dylan fa riferimento per recuperare informazioni su John Donne (1572-1631) porta lo stesso nome, come egli stesso fa notare, di Thomas Stearns Eliot, poeta e drammaturgo Americano Nobel per la letteratura nel 1948.

La Frase

    "Ammiravo la tua ultima opera e pensavo che fossi morta fra le braccia di quella statua."
    Dylan si stringe a Violet dopo lo scampato pericolo, pag.97

Personaggi

Dylan Dog
Groucho
Bloch
Violet
Roman Digor
T. S. Eliot
Signora Forsythe
Signora Chappel
Gabriel

Locations

Londra
Cimitero

Vedere anche...

Recensione