Salta direttamente al contenuto

Appuntamento con il destino

una preveggente vede la morte di Dylan
Scheda di  |   | dylandog/


Appuntamento con il destino
IT-DD-al08


uBCode: ubcdbIT-DD-al08

Appuntamento con il destino
- Trama

Dopo essere sopravvissuta miracolosamente ad un incidente, la bella Johanna acquisisce, suo malgrado, il dono della profezia. Al fianco di Dylan Dog cercherà di sventare i piani di un folle dinamitardo a cui è misteriosamente collegata.
data pubblicazione 22 Mar 2008
testi (soggetto e sceneg.) di ubcdbLuigi Mignacco
disegni (matite e chine) di ubcdbGiovanni Freghieri
copertine
Dylan Dog Almanacco Paura 2008<br>copertina di Angelo Stano<br><i>(c) 2008 Sergio Bonelli Editore</i>
tag
, ,

Annotazioni

Note

  • L'episodio, dalla struttura piuttosto classica per la quasi totalità del suo svolgimento (cronaca nera in salsa sovrannaturale), ha alcuni elementi di interesse se lo si esamina ampliando la prospettiva alla situazione evolutiva/caotica (a seconda dei punti di vista) della testata. Non è chiaro se gli aspetti stridenti che qui si segnalano siano il risultato di uno scarso controllo delle licenze che si concedono i tanti autori di Dylan, di una scelta precisa per possibili sviluppi futuri o, banalmente, della necessità di non farsi condizionare da piccoli accenni del passato nell'elaborazione di nuove trame.
  • Dylan muore, ucciso da un'esplosione del folle dinamitardo. Un artificio narrativo (Johanna rinuncia al dono della profezia e sceglie di tornare indietro nel tempo) cancella tutti gli avvenimenti (ed i ricordi in Dylan) dell'episodio, che quindi va considerato una sorta di storia immaginaria.
  • Dylan era già morto una volta, nel n.88. All'epoca "resuscitò" grazie alla Morte perché, sue testuali parole (pag.96), "Il tuo momento non è ancora arrivato". In "Appuntamento con il destino", invece, è la Morte stessa a volere provocare il trapasso dell'Indagatore dell'incubo, sia pure con un piano alquanto contorto. Un altro tentativo lo aveva compiuto, negli ultimi tempi, nel n.218. Non è chiaro cosa abbia provocato questo cambiamento nell'atteggiamento della Morte verso Dylan.
  • Una possibile spiegazione c'è a pag.127, dove la Morte afferma che il nome di Dylan non compare nel libro che raccoglie le vite di tutti i morituri... e anche la stessa Johanna, nelle sue visioni, non vede la morte di Dylan nei tanti futuri che potrebbe vivere. Oltre a essere in contrasto con quanto si poteva desumere dal n.88, c'è anche un'incongruenza con quanto sostenuto dal Burocrate bicefalo dell'inferno nel n.46 (pag.48, ultime due vignette), che diceva che per la morte definitiva di Dylan sarebbe passato ancora del tempo.
  • Gli unici elementi che ci vengono in mente per giustificare queste che, a rigore, sarebbero incongruenze, sono gli imprevedibili effetti della mesmerizzazione a cui Dylan è stato sottoposto nel n.57 (anche se il n.88 è successivo) e il fatto che Dylan è diventato il padrone del Caos (il gatto Cagliostro) nella storia del ventennale, un evento che può avere alterato gli equilibri della serie. Da prendere con il beneficio del dubbio: nulla di più di quanto ipotizziamo è stato mai sviluppato nella serie e non è dato sapere se gli autori si siano effettivamente posti questi problemi.

Condividi questa pagina...