Salta direttamente al contenuto

Le battaglie del secolo Marvel-DC

gli incontri/scontri tra i personaggi delle due major americane
Articolo di  |   | comics/


Le battaglie del secolo Marvel-DC
 


Le battaglie del secolo Marvel-DC


Pagina 1 *
Pagina 2
Pagina 3
Le Battaglie del Secolo è una collana pubblicata dalla Marvel Italia dal 1995, con periodicità irregolare, nella quale sono raccolte tutte le storie in cui i personaggi della Casa delle Idee affrontano o lavorano in team-up con quelli della DC Comics.

Perché si arriva a Le Battaglie del Secolo?

Quasi tutti da piccoli ci siamo trovati a leggere un albo a fumetti dove abbiamo visto l’Uomo Ragno saltare da un edificio all’altro appeso ad una ragnatela oppure Superman che gioca con i pianeti come noi facevamo con le biglie. Successivamente abbiamo letto albi in cui Peter Parker incontrava altri personaggi chiamati i potenti Vendicatori oppure gli stupefacenti X-men. A sua volta Superman faceva parte di un gruppo chiamato JLA, o più semplicemente Lega della Giustizia, dove agiva gomito a gomito con esseri incredibili come Batman, Lanterna Verde o Wonder Woman.
Essendo ancora innocenti ed ignari dei confini dettati dal copyright, non capivamo perché l’arrampicamuri e l’uomo d’acciaio non unissero le loro forze per sventare qualche minaccia. Una volta capito che ogni personaggio apparteneva ad una casa editrice diversa, nascevano spontanee certe domande come: Ovviamente non c’era una risposta, poiché questi eroi non avevano mai misurato tra di loro i magnifici poteri che possedevano, e tutto si risolveva in delle dispute eterne con gli amici, dato che ognuno difendeva il proprio preferito.

Superman Vs Thor
e JLA Vs Avengers


(c) degli aventi diritto

Superman Vs Thor<br>e JLA Vs Avengers<br><i>(c) degli aventi diritto</i>
Nel 1975 qualcosa inizia a smuovere le acque, quando Marvel e DC collaborarono per la prima volta, pubblicando insieme l’adattamento a fumetti del film Il Mago di Oz.
Senza ulteriori indugi, nel 1976 i lettori videro fatte realtà le loro speranze quando nelle edicole americane comparve l’albo The Battle of the Century: Superman vs the Amazing Spiderman, con l’incontro tra i più famosi e rappresentativi personaggi delle due scuderie, diventato il capostipite dei cross-over tra case editrici diverse.
Dal titolo di questa prima storia prese spunto la Marvel Italia per dare nome alla collana in questione, appunto Le Battaglie del Secolo (da questo momento in poi semplicemente LBDS), che presenta nel suo primo numero proprio quest’avventura.
Resta da aggiungere che la storia in questione scrive le basi che caratterizzeranno quasi tutti questi tipi di eventi, nel quale i due eroi per un malinteso oppure ingannati dai cattivi prima se le danno di santa ragione (finendo quasi sempre in pareggio) per poi unire i loro poteri e sconfiggere le loro nemesi (se non si sono prima traditi a vicenda). Nella maggior parte dei casi avviene anche uno scambio di avversari, infatti il povero Dr.Octopus deve affrontare Superman mentre Lex Luthor è avvolto dalle ragnatele dell’Uomo Ragno.

Superman Vs Spider-Man
rielaborazione di Alex Ross della copertina del loro primo incontro


(c) degli aventi diritto

Superman Vs Spider-Man<br>rielaborazione di Alex Ross della copertina del loro primo incontro<br><i>(c) degli aventi diritto</i>

Cross-over non ufficiali

Anche se l’incontro tra Superman e Spidey è il primo cross-over ufficiale, non sono rari i casi in cui con stratagemmi e sotterfugi le due case editrici, oppure gli stessi autori, hanno fatto comparire personaggi della nobile rivale nelle proprie pagine. Un esempio su tutti, basti pensare allo Squadrone Supremo che combatte con i Vendicatori: vedendo i personaggi si capisce che è semplicemente la JLA marvellizzata. Indagando nel passato delle due storiche concorrenti ci si può imbattere in eventi bizzarri e alquanto ingegnosi, dove troviamo quelli che possono essere considerati gli avi de LBDS.
A cavallo tra la fine del 1972 e l’inizio del 1973, gli scrittori Steve Englehart, Gerry Conway e Len Wein ordirono un machiavellico piano con il quale crearono forse il primo cross-over tra Marvel e DC. Il trio di autori imbastì un’avventura in tre parti, incentrate nella stessa cittadina, nella quale compaiono loro stessi come protagonisti che di volta in volta incontrano di persona alcuni dei maggiori characters dei comics americani durante una parata di carnevale. Tutto inizia nell’albo Amazing Adventures n.16 della Marvel dove i tre amici e la moglie di uno di loro assistono ad uno scontro tra Bestia degli X-men ed il Fenomeno. Glynis Wein, moglie di Lein, travestita sempre da Supergirl, per una ventina di minuti scompare senza lasciare traccia e quando la ritrovano non ricorda dove sia stata. Nella seconda parte pubblicata su The Mighty Thor n.207, il quartetto è testimone dell’ennesima battaglia tra i fratellastri Thor e Loki, e mentre sono distratti un personaggio ignoto ruba la loro macchina. Il finale della trama allora si sposta sulle pubblicazioni DC e questa volta i protagonisti si trovano di fronte la Lega della Giustizia, in JLA n. 103. Inoltre sono chiariti i punti rimasti in sospeso in precedenza. L’assenza di Glynis è giustificata dal fatto che lo stregone Felix Faust aveva lanciato un incantesimo con il quale ogni persona ottenne i poteri dell’eroe di cui era mascherato e la donna, con le capacità di Supergil, si era scontrata in una battaglia aerea con il possente Hawkman. A sua volta Flash, Lanterna Verde e Batman avevano affrontato tre partecipanti alla parata travestiti da Capitan America, l’Uomo Ragno e Thor. Si scopre anche che è lo stesso Faust a rubare l’auto degli autori.

Molto interessante anche l’iniziativa dello scrittore Steve Skeates che, sempre nel 1972, scrisse una storia in due parti per il re dei sette mari della DC. La prima parte fu pubblicata in Aquaman n. 56 e la serie, senza preavviso, si concluse con quell’albo. Due anni dopo, l’artista passò a lavorare per la distinta concorrenza scrivendo le gesta del sovrano dell’Atlantida marvelliana. Colta l’occasione, ripropone le ultime vignette dell’avventura di Aquaman, che compare velatamente, e finalmente narra la conclusione della sua trama con protagonista Namor in The Savage Submariner n.72.

Batman e Lanterna Verde contro Thor
da JLA n.103, disegni di Dick Dillin


(c) degli aventi diritto

Batman e Lanterna Verde contro Thor<br>da JLA n.103, disegni di Dick Dillin<br><i>(c) degli aventi diritto</i>

I favolosi anni ’80

Dopo il successo di pubblico (ed ovviamente economico) dell’incontro tra i loro personaggi di punta, nel 1981 fu proposta una seconda avventura che mise ancora insieme i due eroi, presentata in Italia ne LBDS n.2. Questa volta gli avversari sono i temibili Dr.Destino ed il Parassita, ma gli eroi possono contare sull’aiuto di Wonder Woman e Hulk. In quest’occasione si scontrano per la prima volta il golia verde e l’uomo d’acciaio.
Lo stesso anno fu pubblicato lo scontro tra Batman e l’Incredibile Hulk (LBDS n.3), che dopo essersi quasi ammazzati a vicenda, sconfiggono il Joker e lo Shapper of Worlds.
Ma l’evento più emozionante fu l’unione tra gli X-men ed i Giovani Titani (LBDS n.2/3), che fronteggiarono la fine del mondo rappresentata dall’arcana unione tra Darkseid e Fenice Nera.
Dopo questa favorevole prova le due case editrici erano pronte a far scendere in campo i loro pesi massimi, e al disegnatore Gorge Perez (Crisi nelle Terre Infinite) fu dato l’incarico di illustrare lo scontro tra la JLA ed i Vendicatori, i due supergruppi per eccellenza. Purtroppo il progetto naufragò e la ventina di pagine realizzate dall’artista sonnecchiano nella cassaforte di Rob Liefeld, il noto disegnatore, che le acquistò in un’asta.
Questo fallimento segnò la fine temporanea de LBDS.

Copertina del magazine The Comic Reader n. 163 del novembre 1978
Si iniziano a porre le basi per uno scontro tra la Lega della Giustizia ed i Vendicatori


(c) degli aventi diritto

Copertina del magazine The Comic Reader n. 163 del novembre 1978<br>Si iniziano a porre le basi per uno scontro tra la Lega della Giustizia ed i Vendicatori<br><i>(c) degli aventi diritto</i>


Pag.1/3 :: Continua nella pagina successiva

Condividi questa pagina...