ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineZona XArticoli




ADDIO ZONA X

Lacrime di
coccodrillo


Sulla fine di Zona X
La mia Top Ten
di F.Memola

Ricordati che
devi morire!

La mia Top Ten
di V.Beretta

Elsewhere will go on
di G.Alessandrini

La fine di...
La stirpe di Elän
Legione Stellare
Robinson Hart
Magic Patrol

Pagine correlate:
Federico Memola

Sulla Fine di Zona X e altro. .
intervento di Federico Memola

Cari amici, ora che la grande avventura di Zona X si è conclusa, vorrei spendere qualche parola su questa testata, che ho "adottato" quasi cinque anni fa, e al contempo dare una risposta ad alcuni commenti che mi sono giunti quando ne è stata annunciata ufficialmente la chiusura.

Qualcuno, in altre sedi, si è lasciato sfuggire parole tipo: "hanno voluto fare le miniserie, è ovvio che avrebbero chiuso! Se avessero continuato a fare quelle bellisime storie sul genere de 'Ai confini della realtà', questo non sarebbe accaduto!"

Ebbene, vorrei far presente che qui in redazione potremo avere tanti difetti, ma non siamo scemi. Se Zona X così com'era all'inizio fosse andata bene, non avremmo messo in cantiere le miniserie. Lo abbiamo fatto proprio perché le situazione peggiorava costantemente. Per fare un esempio pratico, nei primi nove numeri di vita, Zona X ha perso la bellezza di 70.000 copie. Nel corso dei 36 numeri seguenti (ovvero durante "l'era delle miniserie"), ne ha perse altre 23.000, ovvero meno di un terzo rispetto a prima.

Questo significa che probabilmente, senza le miniserie, Zona X non sarebbe arrivata al n. 15. Nessuno di noi nega di aver commesso degli errori, soprattutto a causa della nostra inesperienza e di qualche eccesso di entusiasmo, ma di certo il nostro intervento non è stato dannoso, tutt'altro! Non è stato sufficiente, questo sì. Come ho detto prima, è stata una bella avventura, in cui hanno creduto tutti coloro che vi hanno partecipato, ma tutte le avventure giungono alla fine.

"probabilmente,
senza le miniserie,
Zona X non sarebbe
arrivata al n. 15"
   
L'importante è che le esperienze accumulate non vadano perdute, e, se non posso parlare per voi lettori, posso dire che a noi autori questa esperienza è servita molto: tanti errori commessi non saranno ripetuti (essere creativi significa anche questo: sbagliare in modo sempre diverso!), e la nostra maturazione darà nuovi frutti altrove (NON quell'Altrove, mi raccomando! Prima che base governativa, "altrove" era un semplice avverbio di luogo come tanti altri, ma ora c'è una generale paura a usarlo, tutti temono che i lettori pensino subito a quell'Altrove!).

E poi Zona X è riuscita a conciliare molte personalità: malgrado le inevitabili (e a volte anche animate) discussioni e divergenze di opinioni, siamo sempre riusciti a trovare un accordo soddisfacente per tutti, e almeno questo è un merito che va riconosciuto alla più bistratta delle testate di via Buonarroti.

Continua... pagina successiva: la Top Ten personale di Memola
 
 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §