ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineRecensioni




" Magic Patrol:
La dimensione Omega"


In questa pagina:
Testi
Disegni
Globale


Pagine correlate:

Nello stesso albo:
"Classico:
La strega"


"Sei libero stasera? Ti volevo evocare per farti uccidere qualcuno..."

". . .Un momento che guardo sull'agenda!"
recensione di Luigi Ferrini

Una storia di folli stregoni nazisti e di dimensioni oniriche...
Pane per i denti della Magic Patrol!



TESTI
Sog. e Sce. Stefano Vietti    

A questo punto della serie comincia ad essere chiara la diversa concezione della Magic Patrol da parte dei vari sceneggiatori. Mentre infatti per Beretta contano soprattutto le atmosfere "mysteriane" e l'"umanità" dei personaggi, per Vietti l'aspetto prevalente è quello relativo all'accezione "magica" della serie. Insomma, più Magic e meno Patrol!

Questo episodio si presenta quindi magico e interessante, nonostante il tema del nazismo occulto sia decisamente abusato in casa Bonelli. L'intreccio è interessante, il ritmo della sceneggiatura lento ed opprimente, come si addice ad una storia dai toni un po' cupi come questa. Ecco, forse un po' troppo opprimente, e anche a tratti condito con una certa retorica (soprattutto nel finale), che forse si rivela essere poco appropriata.

Anche il personaggio del bambino in pericolo è ormai abusato, specialmente all'interno della miniserie, e sa un po' di "già visto". Ciò nonostante, il livello dei testi si mantiene globalmente sopra la media.



DISEGNI
Roberto Zaghi    

Lode a Zaghi per la sua continua ricerca stilistica: se confrontiamo questo episodio con quello del n.21, si nota una profonda diversità nei tratti e nel dettaglio. In peggio, però, e qui finisce la lode.

Pur garantendo una atmosfera cupa e opprimente, il tratto si rarefà, diventa più sottile, fa perdere spessore ai volti e definizione ai fondali. Il tutto ha quasi l'aspetto di un bozzetto semi-definitivo, e, pur essendo comunque un risultato di tutto rispetto, non si fa gustare appieno.



GLOBALE
 

Una storia nella norma, con forse troppa magia, troppa atmosfera, troppa retorica e qualcosa di già visto, riscattata comunque da alcune idee brillanti e dai disegni particolarmente cupi.
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §