ubcfumetti.com
Indice del SitoNovitÓ !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





Pagine correlate:

  La sorgente misteriosa
Codice: [263] 216pp
Rating:
scheda di Cristian Di Clemente

    Soggetto/Sceneggiatura:
    Moreno Burattini
    Disegni/Copertina:
    Alessandro Chiarolla / Gallieno Ferri
    Lettering:
    Giuseppina Caresana

    SERIE REGOLARE
    n.447 "La sorgente misteriosa" - 94pp - 10.02
    n.448 "Il popolo del lago" - 94pp - 11.02
    n.449 "Il sudario verde" - 28pp - 12.02
    (5k)(5k) (5k)


In due parole. .

Due pellerossa di una trib¨ sconosciuta rapiscono due ragazze Menominee, ma Zagor Ŕ nei paraggi e riesce a liberarne una. Uno dei due aggressori invecchia in pochi secondi e si polverizza letteralmente sotto gli occhi dello Spirito con la Scure, che manda Cico a cercare l'aiuto del dott.Metrevelic, esperto di magia e vampiri. Sulle tracce dell'altro rapitore, Zagor arriva ad una sorgente sormontata da una roccia nera e...


Note e citazioni

  • Ritorno del dott.Metrevelic, medico esperto di vampiri, comparso nelle prime due storie del Barone Rakosi, "Zagor contro il vampiro" (85/87) e "Il ritorno del vampiro" (186/189).
  • Nell'episodio compare una trib¨ sconosciuta, con abiti e armi inconsueti, un tema classico in Zagor (la prima volta accadde nel n.16, "I padroni del fuoco") e a cui la gestione Boselli-Burattini ha posto un freno in favore di una maggiore aderenza alla realtÓ storica del periodo, con rare eccezioni (come nel Maxi 1a).
  • Come suggerito nell'ultima tavola dell'episodio, il mito della fonte della giovinezza potrebbe derivare da sorgenti analoghe a quella incontrata in quest'avventura. La suddetta fonte Ŕ stata al centro di una delle prime avventure di Martin MystŔre ("L'uomo che scoprý l'Europa", MM 7/9).
  • La "bolla temporale" in cui Ŕ prigioniera la trib¨ sconosciuta di pellerossa Ŕ stata provocata da una meteora caduta dal cielo che ha rilasciato radiazioni in un luogo circoscritto, bloccando gli effetti dello scorrere del tempo e imprigionandovi gli indiani che si trovavano in quella zona. L'impatto al suolo ha formato un lago in cui parte della roccia nera della meteora funge da sorgente e la cui acqua, se inspirata, consente di passare dal nostro mondo a quello limitato della trib¨ misteriosa.
  • Pietre cadute dal cielo (del tutto diverse da questa) sono state al centro de "La pietra che uccide" (Speciale 2) e de "La collina sacra" (289/291).
  • Di immortalitÓ si Ŕ giÓ parlato negli episodi "Il padrone del tempo" (261/263) e nelle due avventure in cui Zagor si oppone all'alchimista Hegen Von Axel, "La valle degli spiriti" (189/191) e "L'ombra dell'alchimista" (343/344).
  • Nel presente episodio ci sono degli aspetti comuni con l'immortalitÓ raggiunta da Hegen Von Axel: ha effetto in un luogo circoscritto, oltre il quale c'Ŕ la morte e la polverizzazione del proprio corpo. Allo stesso tempo, in quest'avventura non si ha una vera e propria immortalitÓ bensý il solo arrestarsi degli effetti del tempo, poichÚ la morte per malattie o incidenti Ŕ comunque possibile.
  • N.447, pag.41-42, Zagor rievoca il primo scontro con Rakosi e l'aiuto ricevuto dal dott.Metrevelic.
  • Copertina n.447, rispetto a quella pubblicizzata sull'albo precedente cambia la direzione del fumo del fuoco acceso da Zagor.
Incongruenze
  • N.447, pag.20, terza vignetta, l'altezza a cui si trova Zagor appare eccessiva se confrontata con la parete rocciosa (terza vignetta di pag.17) che sta scalando.
  • N.447, pag.55-56, errori di lettering nel nome Dhartek (scritto Darthek nella quarta vignetta di pag.55 e Dharthek nella terza vignetta di pag.56).
  • N.448, pag.30, Zagor varca il confine con il territorio fuori dal tempo, riemergendo da solo nel lago. Si era immerso pochi istanti dopo i suoi avversari che tenevano Aska in ostaggio, e dato nella bolla temporale il tempo scorre pi¨ velocemente (poche ore lý dentro corrispondono a due giorni al di fuori, cfr.pag.13 del n.449) si pu˛ ritenere che anche i guerrieri del lago dovessero essere ancora nell'acqua, o quantomeno nelle immediate vicinanze.
  • N.448, pag.92-93, Quaid il bandito Ŕ ucciso da una lancia scagliata alle sue spalle dai guerrieri che stavano emergendo dal lago, ma in quel momento il rapinatore non dava loro le spalle.
La frase
  • Sikanda: "Preparati a morire, straniero!"
    Zagor: "Sono pronto da sempre! E' qui, dove vivi tu... che non siete abituati all'idea di crepare!"
    Sikanda: "E' per questo che sei giunto a intralciare i nostri piani? ...Per rinfrescarci la memoria?"
    Dialogo Sikanda-Zagor, N.448 pag.78


Personaggi

Zagor Cico dott.Metrevelic esperto di vampiri, vedi albi 85/87 e 186/189 Makela ragazza Menominee rapita Sharan sorella di Makela Aska guerriero Menominee innamorato di Makela Lokai [+] fratello di Aska Popolo del lago guerrieri prigionieri della bolla temporale Dhartek [+] il primo guerriero del popolo del lago a morire Lamak guerriero del popolo del lago che rapisce Makela Sikanda [+] capo della trib¨ del lago Guerriero morente [+] racconta la storia della trib¨ del lago Cox [+] rapinatore di banche ferito Randy [+] rapinatore di banche Quaid [+] rapinatore di banche Sceriffo di Fairmont

Locations

Darkwood
Valle dei Ginepri Accampamento Menominee Sorgente della roccia nera Fairmont Casa di Metrevelic Bolla temporale luogo dove il tempo si Ŕ fermato Accampamento popolo del lago

Elementi

Luogo dove il tempo si Ŕ fermato Trib¨ sconosciuta Roccia nera meteora caduta dal cielo ImmortalitÓ Rapinatori
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §