Indice del SitoNovitÓ !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





  Il segno del coraggio
Codice: [102] 187pp
Rating:
scheda di Francesco Manetti

    Soggetto/Sceneggiatura:
    Guido Nolitta
    Disegni/Copertina:
    Gallieno Ferri

    SERIE REGOLARE
    n.148 "La prova del fuoco" - 54pp - 77.11
    n.149 "Guerriero rosso" - 96pp - 77.12
    n.150 "Il segno del coraggio" - 37pp - 78.01


In due parole. .

Walter, giovane tenente appena uscito dall'Accademia di West Point, vorrebbe rassegnare le dimissioni, non sentendosi tagliato per la carriera militare, intrapresa solo per non deludere suo padre, colonnello della guarnigione di Fort Bravery. Nel corso della sua prima missione, Walter viene accusato di vigliaccheria per aver preferito mettere in salvo i propri uomini piuttosto che lottare per il recupero dello stendardo della pattuglia, caduto nelle mani di una banda di Shawnees. Comprendendo che Walter non ha agito per vigliaccheria, Zagor fa evadere il ragazzo e lo guida all'inseguimento degli Shawnees per consentirgli di riscattarsi...


Note e citazioni

  • Lo stesso soggetto sarÓ ripreso, pochi anni dopo, da Giancarlo Berardi per una storia di Ken Parker, "Il caso di Oliver Price" KP 28.
  • Malgrado sia pronunciata con toni pacati, la tirata antimilitarista e anti-"autoritarista" di Walter (vedi, pi¨ sotto, "La frase") risente, nella sostanza, dello spirito degli anni della contestazione.
  • Ottima prova di abilitÓ fisica di Zagor: giusto per fare un po' di allenamento :-), salta sette botti poste in fila.
  • Per l'ennesima volta nella serie, Zagor viene ferito di striscio alla testa da un colpo d'arma da fuoco.
  • Zagor uccide Red Warrior a mani nude, strangolandolo!
Incongruenze
La frase
  • "Nessun malinteso, papÓ... La mia decisione Ŕ irrevocabile...
    Lascio l'esercito!
    Fin da ragazzo avevo accettato di frequentare l'accademia soltanto per assecondare i tuoi desideri... Ma mi ero subito reso conto di essere diverso da tutti i miei compoagni di studi! Mi mancava la loro ammirazione per il gesto eroico, la loro propensione ad affermare certi principi ricorrendo alla forza... e mi mancava la loro incrollabile fiducia nelle scelte di chi ci comanda!
    In seguito, poi, una volta ottenuta la nomina, le cose andarono di male in peggio! Negli otto mesi che trascorsi nella prima guarnigione alla quale fui destinato mi resi conto di non avere la minima vocazione per il comando... e neanche per la cieca obbedienza, cosa questa ancor pi¨ grave per un militare di carriera!
    Per concludere, papÓ, io non ho nulla da spartire con armi e soldati e perci˛ l'esercito non perderÓ nulla rinuciando ad un ufficiale del mio calibro.
    Walter n.148, pp.67-69


Personaggi

Zagor Cico Maddenbrook, Alan colonnello dell'esercito, comandante della guarnigione di Fort Bravery Maddenbrook, Walter tenente dell'esercito, figlio del colonnello Maddenbrook Red Warrior [+] capo della banda di indiani ribelli

Locazioni

Fort Bravery Montagne Foresta

Elementi

Rapporto (conflittuale) fra padre e figlio Antimilitarismo Rissa (in un saloon) Indiani Shawnee Imboscata Vigliaccheria in azione di guerra Evasione "Acqua di fuoco"
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top