Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

visualizza solo se con tag "Staino" rimuovi

Mercoledí, 16 Dicembre 2009

weblog/?4764
messaggio da Comune Napoli - 16/12/2009 20:00
Dal 18 dicembre al 10 gennaio il Castel dell’Ovo di Napoli ospita la mostra Il Grifo: storia di una rivista - Il fumetto è arte dedicata alla letteratura disegnata. Per la prima volta che verrà messo in mostra il contenuto dell’archivio storico de "Il Grifo", la storica rivista diretta dal 1991 al 1995 dal giornalista Vincenzo Mollica. Saranno esposte le tavole dei maggiori artisti che hanno fatto la storia del fumetto d'autore italiano, tra i quali possiamo citare Hugo Pratt, Milo Manara, Guido Crepax, Dino Battaglia, Enki Bilal, Giorgio Cavazzano, Moebius, Andrea Pazienza, Sergio Staino, Danijel Zezelj... La mostra, promossa dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Napoli, curata dal giornalista Vincenzo Mollica, è organizzata da Lorenzo Paganelli per Grifo Cult.
All’inaugurazione, prevista per venerdì 18 dicembre ore 18,00 presso Castel dell’Ovo, parteciperanno, tra le istituzioni, il Sindaco della città di Napoli Rosa Jervolino Russo, l’Assessore alle Politiche Sociali e Politiche Giovanili Giulio Riccio, il consigliere del Comune di Napoli Francesco Minisci, il giornalista Vincenzo Mollica e l’organizzatore Lorenzo Paganelli. Inoltre, interverranno gli artisti Francesco Guccini, Milo Manara, Tanino Liberatore, Vittorio Giardino e tanti altri.
Un’ampia sezione della mostra, forse la più importante, sarà dedicata al contributo di Federico Fellini, che fu tra i primi sostenitori e collaboratori della rivista.

Lunedí, 14 Dicembre 2009

weblog/?4760
messaggio da Centro Antartide - 14/12/2009 21:15
I lavori di Altan, Staino, Vauro, Giannelli, Giuliano e tanti altri insieme a Bologna, raccolti in una mostra che vuole fare sorridere ma anche riflettere sulla difficile arte del camminare in città. Vignette un po’ grottesche un po’ spassose che descrivono i guai dei pedoni e la loro vita piena di insidie. Eppure "siamo nati per camminare" e anche chi è alla guida di un’automobile è solo momentaneamente un non pedone. A ricordarcelo la mostra Siamo tutti pedoni che viene inaugurata sabato 19 dicembre ore 11 all’Archiginnasio di Bologna (Piazza Galvani 1): filo conduttore dell’esposizione l’ironia delle più importanti matite italiane che, oltre a strappare un sorriso amaro, invitano il visitatore alla riflessione e all’adozione di comportamenti più responsabili sulle strade.
messaggio da P.Dionisio - 14/10/2009 19:25
Da un articolo de Il Corriere Fiorentino:
Sergio Staino: «La satira politica è una bestia strana. Ma io mi sono sempre divertito, anche tra gli ostacoli». Trent’anni fa la prima striscia su «Linus». Adesso è pronto il nuovo libro
(..)
Un giorno del 1979 spedì le sue prime opere alla redazione di Linus, a Mi­lano, all’attenzione del direttore Oreste Del Buono, nome d’arte O.D.B. Per quelli della mia genera­zione, Linus era la rivista della svolta, quella che aveva liberato i lettori di fumetti dai sensi di colpa: le storie disegnate erano un fatto artistico e culturale, Tex Willer e Jacovitti compresi. Del Buono, che era un intellettuale intelligente ed aperto, pubblicò Staino subito, con entusiasmo. Fu così che cominciò la carriera di Bobo su Linus (anche più tardi, quando O.D.B. passà la mano all’attenta Fulvia Serra) e poi sull’Unità, dove pian piano le tavole di Sergio diventarono uno degli appuntamenti più ambiti dai lettori. Sono passati trent’anni giusti. E per il compleanno di Bobo, mentre la città di Monza ha organizzato una festa speciale (e Firenze?), domenica scorsa L’Unità ha dedicato all’avvenimento una copertina allegramente colorata e un inserto.
(..)
Tag: ,

Domenica, 15 Giugno 2008

messaggio da P.Dionisio - 15/06/2008 11:50
Dall'articolo di Franco Giubilei su LaStampa.it così racconta Sergio Staino riguardo Andrea Pazienza:
Era stato in Brasile con l’idea di staccarsi dalle maledette storie di pusher che lo assillavano - ricorda oggi Staino - Doveva stare via un mese e invece se ne andò via per tre mesi, così eravamo in pensiero per lui. Tornò da quel viaggio ed era pulito, sembrava un’altra persona. Un giorno mi venne a trovare a Roma, all’Unità, era disperato perché doveva trovare quattro milioni di lire per pagare le tasse arretrate, come mi raccontò piangendo. Non sapevo come aiutarlo, allora gli proposi un contratto per un libro sulle sue storie pubblicate su Tango: lo lasciai lì per andare a trattare la cosa con l’amministrazione del giornale e lui mi riempì la scrivania di disegni di Occhetto.. Tornai con due milioni, non avrei mai immaginato che mi stava prendendo per il culo. Il giorno dopo mi chiamano per avvertirmi che era morto.
Su Repubblica.it viene ricordato con una serie di interviste tratte da "Il segno di una resa invincibile" di L. Raffaelli e R. Roberti e da "La parola e l'immagine".

Sabato, 19 Febbraio 2005

messaggio da LoSpazioBianco.it - 19/02/2005 20:56
Sergio Staino, in questi giorni in evidenza nelle edicole di tutta Italia, con il volume dedicato a Bobo nella collana I classici del fumetto di Repubblica, è sicuramente uno degli autori di fumetti e di satira più amati in Italia. LoSpazioBianco.it propone uno speciale su Sergio Staino in cui il piatto forte è rappresentato da una intervista in esclusiva, condita da alcune recensioni di suoi libri più recenti.

home Blog
meno recenti

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi

messaggi dei giorni precedenti...