Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

visualizza solo se con tag "Ken Parker" rimuovi

Mercoledí, 29 Aprile 2009

messaggio da José Carlos Francisco - 29/04/2009 23:10
Intervista a Pasquale Frisenda -disegnatore di Magico Vento e Ken Parker- con alcune tavole in anteprima del suo gigante di Tex (ancora inedito) ed anche alcune tavole di prova di Dylan Dog nel blog portoghese di Tex in versione italiana e portoghese.
La sua risposta alla domanda "Secondo Gianfranco Manfredi, una delle cause dell'eliminazione di Magico Vento nel 2010 è la difficoltà che i disegnatori più giovani provano con il western in generale, cosa che ovviamente non è il tuo caso. Come riesci a disegnare tanto bene i cavalli, le diligenze, le città, i villaggi, insomma: il genere western nel suo complesso?":
La cosa curiosa è che io non mi ritengo un disegnatore western! Gente come D'Antonio, Ticci, Milazzo, Serpieri o Giraud, solo per citarne alcuni, hanno saputo rappresentare il west con una capacità più unica che rara, il perché è forse anche legato ad un discorso generazionale. In ogni caso, ognuno di loro conosce molto bene quello che sta disegnando, una conoscenza del genere che va ben oltre un semplice discorso di documentazione.
Io riesco a rappresentare il genere da un punto di vista credo solo "emotivo", amo molto il genere western e le caratteristiche e le atmosfere che gli sono proprie. Ma, da un punto di vista generazionale, il mio immaginario è stato "colonizzato" soprattutto dalla fantascienza. Un certo tipo di fantascienza, quella più legata al filone "umanistico" della letteratura e al cinema di quel genere, emersa all'incirca negli anni settanta/ottanta, insomma più vicino a "Blade Runner" che a "Guerre Stellari" (film che comunque amo). In ogni storia di Magico Vento, dopo trenta pagine, inevitabilmente cominciavo a disegnare da qualche parte astronavi in avvicinamento a qualche strano pianeta o minacciosi cyborg. Ma sono convinto che appena avrò la possibilità di disegnare una storia di SF, dopo trenta tavole comincerò a abbozzare un uomo a cavallo in una sconfinata prateria!

Sabato, 6 Settembre 2008

messaggio da José Carlos Francisco - 06/09/2008 21:20
Intervista esclusiva a Giancarlo Berardi -autore di Ken Parker, Julia- nel blog portoghese di Tex in versione italiana e portoghese!
La sua risposta alla domanda "Ritieni che il percorso seguito da Ken Parker, in quanto personaggio di fiction, si sia anticipato nel tempo all’evoluzione del fumetto, e che questa possa essere stata una delle ragioni del suo eclisse prematuro?":
Ken ha rinnovato il linguaggio del fumetto italiano, e non solo. Ancora oggi, dopo trent’anni, mi pare che non ci sia un granello di polvere su quel tipo di narrazione. L’unico suo limite è stato quello di voler coniugare qualità e quantità.

Venerdí, 13 Gennaio 2006

messaggio da Emiliano Longobardi - 13/01/2006 15:00
Nuovo aggiornamento per Comics Code, in cui spiccano lo speciale Stefano Casini (con un dietro le quinte del suo ultimo lavoro, Cuba 1957, primo tomo di una serie di quattro volumi in uscita in Francia per la Mosquito), un excursus sul lavoro di Grazia Lobaccaro (una delle nuove leve più apprezzate e originali del fumetto italiano), il making of di Atomica (fiore all’occhiello della giovanissima Mercury Comics), una lunga intervista a Stefano Munarini (Paninicomics.it), una lunga analisi di Ken Parker, la terza parte dello Speciale Critica & Web e molto altro ancora.

Sabato, 12 Luglio 2003

messaggio da Marco Gremignai - 12/07/2003 12:29
TEXBR, il portale brasiliano sui fumetti Bonelli, dedica nella sezione dedicata a Ken Parker un articolo ricco di "curiosidades", in seguito all'uscita della ristampa in Italia targata Panini Comics e non manca di presentare l'anteprima del volume dedicato a Zagor per i festeggiamenti dei 25 anni di pubblicazione in Brasile. Tutto questo e molto altro sul più ricco portale del sud-america dedicato ai fumetti Bonelli.

Giovedí, 1 Maggio 2003

messaggio da G.Gentili - 01/05/2003 10:57
Ken Parker, l'antieroe: la forza è nella mente è il nuovo articolo di Luca Raffaelli su Repubblica per il volume dell'iniziativa "I Grandi Classici del Fumetto" stavolta dedicato al personaggio di Berardi e Milazzo in uscita oggi. "Chissà come se la caverebbero tanti eroi del fumetto popolare se invece di essere sfidati sul piano dell'agilità e della prontezza fisica, lo fossero su quello della preparazione culturale e intellettuale." Gli altri articoli alla pagina delle Idee.

home Blog
meno recenti

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi

messaggi dei giorni precedenti...