Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

visualizza solo se con tag "Bruno Brindisi" rimuovi

Sabato, 17 Aprile 2010

weblog/?4935
messaggio da M.Galea - 17/04/2010 15:04
In un'intervista atipica e a tratti ironica, Bruno Brindisi descrive la piantina della casa di Dylan Dog:
(..) Nella mia smania di realismo, ed anche per comodità, ho provato a capire come funzionava la pianta dell’appartamento, basandomi sul fatto che il (la..) cliente entrava dalla porta dello studio che si apre sulla stessa parete della scrivania e che di solito Groucho arrivava con il tè dalla porta di fronte, e che tra le due porte c’era (c’è) la finestra che dava sulla strada. (..)

Lunedí, 19 Maggio 2008

weblog/?3874
messaggio da M.Galea - 19/05/2008 00:15
Bruno Brindisi parla dei suoi vent'anni di carriera, molti dei quali dedicati a Dylan Dog, di cui sta realizzando il n.262, in uscita per giugno 2008:
Sto ultimando il nuovo numero di Dylan Dog, che uscirá a giugno. Si tratta del 262esimo ed il titolo dovrebbe essere "L’incendiario". Non posso svelare tanti particolari, ma anticipo che la storia sará ambientata in una scuola, con illustrazioni di un Dylan adolescente e che questo albo sará tutto made in Salerno, visto che torno a lavorare con il mio amico sceneggiatore Giuseppe De Nardo.

Venerdí, 3 Dicembre 2004

messaggio da C.Di Clemente - 03/12/2004 00:05
L´indagatore dell´incubo tra gli Ufo è il titolo dell'articolo di Luca Raffaelli apparso oggi su Repubblica per il volume de "I Classici del Fumetto di Repubblica - serie oro" in uscita oggi, dedicato a Dylan Dog e che raccoglie la trilogia di storie extra-terrestri ("Terrore dall'infinito", "Quando cadono le stelle" e "Lassù qualcuno ci chiama") scritte da Tiziano Sclavi e disegnate da Bruno Brindisi. Un estratto:
(..) gli extraterrestri appaiono in forme diverse: come rappresentazione dell´ignoto, come parte di se stessi, dell´irrazionale che deve trovare una sua forma concreta, sia pure fantastica. E infine come protagonisti di un genere, quello fantascientifico, che un fumetto horror moderno come quello di Sclavi può permettersi di ospitare in veste di "special guest", o di ironica citazione.
Gli altri articoli alla pagina delle Idee.

home Blog

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi