Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

visualizza solo se con tag "Bonaccorso" rimuovi

Giovedí, 24 Settembre 2009

messaggio da P.Dionisio - 24/09/2009 20:55
Da un articolo de IlSole24Ore di Fabrizio Lo Bianco:
«Peppino Impastato - Un giullare contro la mafia» (edizioni Becco Giallo), di Marco Rizzo (sceneggiatura) e Lelio Bonaccorso (disegni), racconta la vicenda umana e politica di Giuseppe «Peppino» Impastato nell'ultimo anno della sua vita, il 1978, quando viene assassinato per mano della mafia. Una «punizione» esemplare per i suoi coraggiosi attacchi pubblici al boss Gaetano Badalamenti. Nella trasmissione satirica «Onda Pazza», in onda sull'emittente di Cinisi «Radio Aut», Peppino Impastato usa l'arma dell'ironia e dello sfottò, come un giullare che mette a nudo ciò che tutti vedono ma che nessuno ha il coraggio di denunciare. Gira sfacciatamente il dito nella piaga delle infiltrazioni mafiose nel comune di Cinisi e nei retroscena dell'ampliamento dell'aeroporto di Palermo. Dalle frequenze della piccola emittente privata, fa nomi e cognomi di mafiosi e politici coinvolti e, soprattutto, di Tano Badalamenti, o «Tano Seduto», come lo chiama beffardamente Impastato. L'attacco è come una firma sulla propria condanna a morte. Impastato lo sa ma non indietreggia, preoccupato solo che il fratello Giovanni non sia coinvolto in ritorsioni.
(..)

home Blog

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi