Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

visualizza solo se con tag "Manfredi" rimuovi

Martedí, 16 Dicembre 2008

weblog/?4201
messaggio da J.Schneider - 16/12/2008 23:20
Sul sito brasiliano UNIVERSO HQ è presente un'intervista a Gianfranco Manfredi ad opera di Sidney Gusman (ne esiste anche una versione in italiano). L'argomento trattato è la chiusura di Magico Vento prevista per il 2010.
Un estratto dell'intervista:
Perchè hai deciso che la serie avrà una fine nel 2010? Arrivati lì si saranno esaurite tutte le storie di Ned Ellis che avresti voluto raccontare?

Negli anni Magico Vento è diventato un lungo romanzo/saga , nel quale i singoli episodi erano legati da una continuity sempre più stretta. Una storia così, deve avere una conclusione, altrimenti diventa una di quelle novelas infinite in cui i protagonisti invecchiano insieme al pubblico. Ecco perchè ho voluto completare l'opera, ora che la serie è ancora vitale, evitando il rischio di un declino per mia stanchezza del genere western (che ormai scrivo da quindici anni) oppure per una progressiva diminuzione di vendite che costringerebbe ad abbassare la qualità facendo lavorare disegnatori meno bravi e che costano di meno, oppure ancora per un crollo di mercato che in questi tempi di crisi è più che possibile. Insomma, tutte queste considerazioni mi hanno spinto a completare il progetto.

Hai riservato qualcosa di grandioso per il finale? Cosa possono aspettarsi i lettori? Fino a che albo arriverà Magico Vento?

Magico Vento terminerà con l'episodio 130 (o 131) cui seguirà lo Speciale che avevamo tanto promesso ai lettori e che è diventato davvero "speciale" perchè dentro una cornice unitaria, ospiterà tre episodi inediti: uno (disegnato da Marcello) risale al principio della serie, un altro racconta la prima inchiesta giornalistica e investigativa di Poe e l'ultimo un episodio della vita di Ned verso la fine delle sue avventure, ambientato in Messico. Le storie prima dello speciale (cioè quelle del 2009/2010) sono divise in tre cicli: il primo, in corso di pubblicazione in Italia, racconta dell'inseguimento di Ned a Hogan lungo tutto il corso del Mississippi fino allo scontro finale nelle paludi di New Orleans, il secondo racconta dello spostamento di Ned attraverso il Texas e il New Mexico per raggiungere i ribelli apache di Victorio in Arizona, e l'ultimo le guerre apache fino alla morte di Victorio in Messico. Se avessi continuato oltre, avrei dovuto raccontare il declino delle nazioni indiane fino a Wounded Knee, e la storia sarebbe diventata tristissima.
[..]
Dopo il finale, c'è qualche possibilità di pubblicazione di albi speciali (senza fissa periodicità) di Magico Vento?

Al momento non ci penso. Se ci fosse una ribellione dei lettori contro la chiusura, valuteremo. Però io credo di aver raccontato tutto quello che volevo raccontare sul West. Tra l'altro in questo periodo sto anche scrivendo degli episodi per Tex.
Quindi ora preferisco pensare a storie di altro tipo.

Lunedí, 8 Dicembre 2008

weblog/?4192
messaggio da R.Giammatteo - 08/12/2008 20:25
Sul sito di RaiRadioDue è disponibile in streaming l'intervista radiofonica a Gianfranco Manfredi avvenuta durante la puntata del 7 dicembre 2008 all'interno del programma Vasco De Gama di Riondino e Vergassola. Il papà di Magico Vento e Volto Nascosto ha parlato di quest'ultimo e della sua prossima fatica fumettistica, Shangai, ambientata ai primi del '900 in Cina, all'epoca della rivolta dei boxer.

Domenica, 28 Settembre 2008

messaggio da G.Pelosi - 28/09/2008 09:20
È stata annunciata la data di pubblicazione del prossimo romanzo di Gianfranco Manfredi (Magico Vento, Volto Nascosto): uscirà il 23 ottobre prossimo venturo. Tratterà di storia e vampiri, e riprenderà vicende che riguardano la famiglia Tillinghast, di cui si è letto anche su Magico Vento (Ritorno di Aiwass, Il). Molto bello il sito di presentazione di Ho Freddo.

Venerdí, 6 Giugno 2008

weblog/?3894
messaggio da G.Pelosi - 06/06/2008 09:55
Video su Repubblica.it dedicato a Volto Nascosto, con intervista a Gianfranco Manfredi:
"Volto nascosto" racconta la prima avventura coloniale in Abissinia e la Roma di fine '800. Guerra, amore e un misterioso condottiero islamico
weblog/?3685
messaggio da José Carlos Francisco - 06/02/2008 08:45
Intervista esclusiva al grandissimo Gianfranco Manfredi nel blog portoghese dedicato a Tex, disponibile in versione italiana ed in versione portoghese.
Un estratto del'intervista:
Io sono nato nel 48, esattamente come Tex. Lo conoscevo benissimo. Compravo regolarmente tutti i numeri. Quando scrivo Tex non ho dubbi, nè incertezze. Per me è come pensare di stare sceneggiando un film per John Wayne. Si sa a memoria come recita John Wayne, che tipo di personaggio interpreta, che tipo di battute pronuncia. Si sa benissimo cosa fa e cosa non gli si può proprio far fare.
(..) Tex è così. Scrivendo si ha la sensazione che sia lui a fare la regia, tutto si muove intorno a lui e nel modo che impone lui.
(..) L’azione , secondo me, non deve avere pause. Possono solo esserci degli intermezzi , ma questi devono essere gustosi, come momenti di rilassamento della tensione che ci fanno capire, al di là della durezza, la simpatia di Tex, la sua umanità un po’ burbera, ma anche sincera, gioviale e ottimista, proprio come nei film di John Wayne.

home Blog
più recenti
meno recenti

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi

messaggi dei giorni precedenti...