Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

Mercoledí, 3 Dicembre 2008

weblog/?4187
messaggio da G.Del Duca - 03/12/2008 22:35
La casa di produzione Lumiq ha annunciato che è in fase di produzione il film Gregory Hunter and the ghosts of the lost empire,
interamente realizzato con immagini generate al computer e con l'impiego di attori per le sessioni in motion capture. Nei 18 mesi precedenti l'uscita del film in sala verranno rilasciati sul mercato una serie di prodotti differenti dal lungometraggio ma essi stessi compiuti a partire dal BloGH che racconterà il backstage della produzione e sarà fortemente interattivo.
Il sito ufficiale di Lumiq è in flash e per leggere le note introduttive è necessario cliccare su Works --> Productions in progress --> Gregory Hunter:
Gregory Hunter and the Ghosts of the Lost Empire is a science-fiction feature film entirely shot in computer-generated-images.
Inspired by the comic book Gregory Hunter created by Antonio Serra, published by Italian cult publisher Sergio Bonelli Editore (also publisher of Dylan Dog), GH has as its main target the age range 14-35 and as secondary target 35+

Martedí, 2 Dicembre 2008

weblog/?4180
messaggio da R.Giammatteo - 02/12/2008 23:15
E' online sul sito della Sergio Bonelli Editore, una succosa anteprima dedicata al 300° albo, per l'occasione ovviamente a colori di Martin Mystère che sarà disponibile in edicola il prossimo 10 dicembre.
Un estratto della introduzione all'albo del BVZA, al secolo Alfredo Castelli:
Buongiorno a tutti. Ricordo perfettamente il giorno in cui, nel luglio 1990, la tipografia consegnò le copie del centesimo numero di Martin Mystère. Quando la serie era iniziata le cose non andavano troppo bene, così da tempo mi ero rassegnato al fatto che la testata non avrebbe mai raggiunto quel traguardo: di conseguenza ero molto soddisfatto e festeggiai l’uscita con gli amici, anche se immaginavo che sarebbe stato molto difficile fare altrettanto per il N. 200. Eppure, con mia grande sorpresa, nel novembre 1998 anche quel secondo volume a colori è stato pubblicato. Allora la crisi del fumetto cominciava già a farsi sentire in modo pesante, così quella volta non mi limitai a dubitare: ero certo che il numero 300 non avrebbe visto la luce, soprattutto dopo che il cambio di periodicità da mensile a bimestrale aveva spostato l’appuntamento in avanti di quasi due anni. E invece eccoci qui...

Domenica, 30 Novembre 2008

weblog/?4311
messaggio da P.Dionisio - 30/11/2008 20:55
Dopo le anticipazioni d'oltralpe [cfr. Avvistamento del 26 aprile 2007], finamente viene raccolto in volume nella collana Euramaster Tuttocolore per i tipi dell'Eura Editoriale il primo volume di Antares, la serie di Leo che costituisce il 3° capitolo del ciclo fantascientifico "I Mondi di Aldebaran" (i precedenti sono Aldebaran e Betelgeuse).
Continua così la straordinaria e immaginifica epopea spaziale abilmente orchestrata ed illustrata da Leo, capace di intessere trame pregne di enigmi e di sfide all'essere umano di fronte all'ignoto.
Stavolta Kim Keller, superstite immortale di Betelgeuse, partirà alla volta di Antares, inconsapevole della nuova avventura che la vedrà protagonista insieme a nuovi e vecchi amici come Pad, Marc Sorensen e Alexa Komarova. Antares - Episodio 1 di Leo, Eura Editoriale, collana Euramaster Tuttocolore n.99, 55pp a col., 9.00 €, novembre 2008

Venerdí, 28 Novembre 2008

weblog/?4166
messaggio da Andrea - 28/11/2008 09:10
Volevo suggerire a degli amici più giovani di me (io 33, loro dai 20 ai 23) un fumetto italiano di cui avevo letto solo un albo che poi è andato disperso che mi aveva impressionato. Bhè non ricordo il titolo, e sarebbe poco male, ma da allora sono entrato in un loop pauroso e nonostante internet non riesco a trovare notizie su questo fumetto. Aiuto! Le cose che mi ricordo è che usciva come trimestrale nel periodo dei primi numeri di ratman (edizioni foxtrot), era di autori italiani, c'erano ambientazioni da medioevo ma le fortezze erano gigantesche costruzioni semoventi, i disegni erano in bianco e nero. Il titolo era solo un numero (ho provato, poichè mi sembrava di ricordare qualcosa, 1345, 1492 e 1600 ma nessuno ha dato risposte positive). Se qualcuno si ricorda o sa qualcosa vi prego di aiutarmi ad uscire dal loop. Giuro che me lo compro tutto!
P.s. non è 1602 di Gaiman Risponde M.Migliori, uBC Staff:
Gli elementi dati erano molti e sul titolo c'eri quasi vicino: si tratta di 2700, la serie tra il fantasy e la fantascienza creata da Manfredi Toraldo e dalla vita editoriale travagliata [cfr. Monitor di marzo 2000]. Per una dettagliata guida alla lettura ti consigliamo la voce 2700 su Wikipedia e gli articoli su Delos e Comicus.
Tag:
messaggio da www.kaibakh.org - 28/11/2008 08:25
Dal 1° al 14 dicembre 2008 presso il Teatro Binario 7 di Monza avrà luogo Kaibakh 2008 - NEU (Nuove Esperienze Urbane), mostra di tavole a fumetti disegnate dagli artisti Alessandro Tota e Francesco Cattani sul tema delle Nuove Esperienze Urbane. Oltre a ciò concerti, reading e workshop, tenuti dalla Scuola del Fumetto di Milano, coinvolgeranno i visitatori e li faranno immergere nel mondo dei comics.
Tag:

home Blog
più recenti
meno recenti

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi

messaggi dei giorni precedenti...