Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

Giovedí, 23 Ottobre 2008

messaggio da P.Dionisio - 23/10/2008 10:00
Da un articolo su IlSole24Ore di Fabrizio Lo Bianco:
Chi ha vissuto gli anni di «Carosello» probabilmente ricorda il milite romano «Caio Gregorio, er guardiano der pretorio» o lo spassoso ronzino di «Vitaccia cavallina, me scappa sempre la parolina» o, ancora, la preistorica famigliola di «Mammut, Babbut e Figliut». In questi giorni il comune di Rho (MI) rende omaggio all'autore di questi e tanti altri personaggi nelle sale di Villa Burba con la mostra «Gino Gavioli, il Mago di Carosello», organizzata dall'associazione culturale La Maiella.
(..)
L'esposizione ripercorre le tappe principali della lunghissima carriera di Gavioli, dalle sue prime produzioni per «Carosello» fino agli attuali lavori a fumetti per il settimanale «Il Giornalino».
(..) è questo l'aspetto che forse più colpisce osservando i suoi lavori esposti a Villa Burba: l'eclettismo e la professionalità di un disegnatore che - pur mantenendo una cifra sempre riconoscibile nel suo tratto lieve, garbato e favolistico - è stato capace di sperimentare e amalgamare tecniche di derivazione cinematografica, fumettistica e pittorica in un segno inconfondibile. Argomenti storici, fiabeschi, religiosi, comici e avventurosi vengono trattati con una cura certosina da miniaturista medievale e allo stesso tempo con la freschezza dei grandi illustratori americani ed europei della seconda metà del '900.

Mercoledí, 22 Ottobre 2008

messaggio da P.Dionisio - 22/10/2008 23:55
Da un articolo su La Stampa di Francesca Paci:
Vive a Gaza l'unica vignettista donna del mondo arabo: "Ma sul Profeta non rido"
(..)
Omayya Juha, 36 anni, la più famosa nonché unica vignettista palestinese, siede nell'ufficio all'ultimo piano della casa di produzione cinematografica JohaToon Company, a Gaza City.
(..)
D'altra parte sarebbe dura canzonare a turno le fazioni palestinesi rivali: Omayya Juha lavora per entrambe. Una vignetta al giorno per Al-Hayat Al-Jadida, il quotidiano dell'Autorità Nazionale Palestinese, due per Al Risala, il settimanale di Hamas, pubblicazioni pungenti con l'avversario ma accomunate da una certa riluttanza all'autoironia.
Tag:

Martedí, 21 Ottobre 2008

weblog/?4062
messaggio da M.Galea - 21/10/2008 15:40
Le donne del West non sono tutte uguali. Non tutte lavorano in un saloon o in un bordello.
Daisy Kutter, ad esempio, è una leggenda del crimine, bionda, secca e arrabbiata.
Mentre in casa Bonelli si festeggiano i 60 anni di Tex, Kazu Kibuishi, disegnatore americano curatore della prestigiosa antologia Flight, ha costruito intorno a questa pistolera la graphic novel Daisy Kutter (ReNoir Comics), il western che John Ford avrebbe girato se avesse visto Blade Runner.
Dalla presentazione del volume:
Una storia atipica, emozionante, in equilibrio tra il western, la commedia e l'estetica steampunk, ad opera dell'acclamato creatore dell'antologia Flight.

Miss Daisy ha un emporio di sementi, ma è stata una grande rapinatrice di banche. Miss Daisy è amica dello sceriffo Tom, tranne quando giocano a poker (alla texana). Miss Daisy accetta un incarico che la fa tornare al passato, giurando a se stessa che sarà l'utima volta: deve assaltare un treno blindato, per metterne alla prova i sistemi di sicurezza. Ma il suo cliente non le ha detto tutta la verità...
Miss Daisy è in peridolo, ma ancora non lo sa
In occasione di Lucca Comics & Games 2008, Kazu Kibuishi sarà in Italia con Amy Kim Ganter, compagna nel fumetto e nella vita. Ganter è inoltre l'autrice di Stregoni & Segretarie (ReNoir Comics). Daisy Kutter - "L'ultimo treno" di Kazu Kibuishi, ReNoir Comics, 192pp b/n, 15,3x23, brossurato, € 12,00 o € 14,00 per l'edizione limitata in 300 copie numerate autografate dall'autore

Lunedí, 20 Ottobre 2008

messaggio da Comunicazione e News Lucca Games - 20/10/2008 23:00
Programma fitto di eventi per gli appassionati di arte, illustrazione e fumetti nella XII edizione di Lucca Games (Lucca, 30 ottobre - 2 novembre) con mostre di tavole originali e artisti provenienti anche dal mondo del fumetto che non mancheranno di esibirsi nel Live Action Painting dell'area performance. Le opere cosi realizzate verranno vendute nell'asta benefica il cui ricavato sosterrà il progetto Pediatria di Lucca Comics & Games.
Il legame tra le due espressioni della manifestazione -Fumetti e Gioco- si fa sempre più forte.

Sabato, 18 Ottobre 2008

weblog/?4086
messaggio da P.Dionisio - 18/10/2008 10:25
Ormai l'ultimo capitolo è stato scritto: l'Era dell'Amico si è conclusa, la grande ricostruzione è iniziata e la popolazione sembra salva ma c'è ancora un'ultima minaccia da debellare che solo un "viaggio nel tempo" potrà risolvere. I bambini possono commettere errori o piccole crudeltà ma la vera forza è saperli riconoscere e porvi rimedio, anche da adulti. E così per Kenji ed il suo gruppo -ma anche per l'autore, Naoki Urasawa- è tempo di raccogliere i meritati successi in questo finale di "21st Century Boys", conclusione di "20th Century Boys".
Dalla presentazione del volume:
Finalmente, o forse a malincuore, ecco la vera fine. L'autore Naoki Urasawa, abile e fine narratore, fa luce sugli ultimi misteri rimasti irrisolti. "20th Century Boys" e "21st Century Boys" sono la canzone più bella e malinconica degli anni 2000, sono i ricordi di un'infanzia che, anche se lontana, è viva ancora oggi, sono il sogno e la speranza di una vita migliore, più ricca d'amore e affetto, sono un disegno di pace.

21st Century Boys di Naoki Urasawa (testi e disegni), volume 2 di 2, Planet Manga/Panini Comics, 200pp b/n, 13x18, brossurato con sovraccoperta, € 7,00, in fumetteria


home Blog
pi¨ recenti
meno recenti

invia un messaggio
il blog Ŕ una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi

messaggi dei giorni precedenti...