Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

Lunedí, 13 Ottobre 2008

weblog/?4092
messaggio da José Carlos Francisco - 13/10/2008 21:10
Da 24 ottobre al 9 novembre 2008, integrato nella 19ª edizione del Festival Internazionale del Fumetto di Amadora (FIBDA) in Portogallo, ci sarà una grande mostra di Tex: "60 anni di Tex" con tavole ORIGINALI di Tex!
Per la prima volta in tutto il mondo - eccetto, ovvio, in Italia, Sergio Bonelli ha accordato autorizzazione per esporre tavole ORIGINALI di Tex!

Sabato, 11 Ottobre 2008

messaggio da P.Dionisio - 11/10/2008 15:40
Dall'articolo su LaStampa.it:
Un viaggio, molto illustrato, nel mondo dei comics: da «Il Principe Valentino» di Foster al «Kinowa» di Lavezzolo, da Bilal a Paparella, da Crepax a Toppi, da Tofano a Villa a mille altri con citazioni di film, libri, quadri: è «La freccia di Ulceda» di Antonio Faeti (Coniglio Ed., pp. 180, e 18,50). Un titolo molto bello per un libro che ripercorre la storia del fumetto, delle immagini, dei segni: Ulceda è infatti la figlia del capo Gran Falco della Prateria, graziosa squaw protagonista della prima serie western italiana, realizzata nel 1935 dal grande Guido Moroni Celsi.
(..)
La decisione di ripubblicare questi saggi, usciti negli Anni 80 su «Comic Art» e «L'occhio del gatto», è venuta a Faeti dopo una visita ad «Arte Fiera» a Bologna dove ha ripercorso le tendenze artistiche con la sua lente di docente di Grammatiche della Fantasia (che stupenda dizione!) all'Accademia di Belle Arti. Affermando che «si dovrebbe, finalmente, dire quanto il fumetto sia diverso e come abbia conquistato un territorio dove altri modi di narrare non possono entrare». Quando esce «L'alba dei morti viventi», primo albo del Dylan Dog di Sclavi nel 1986, Faeti scrive: «La storia mi ha attratto, convinto, divertito, perfino un po' spaventato». E per «Fuochi» di Mattotti osserva: «Questo sogno di parole e di immagini, questa soda, ossimorica impalpabilità, gli altri strumenti non la comunicano. Forse è questo, il fumetto».
messaggio da Studio Creativecomics - 11/10/2008 15:25
Il festival del fumetto Vercelli tra le Nuvole domenica 12 ottobre 2008 avrà il suo apice con la mostra mercato in piazza Cavor a ingresso libero. L’evento ideato da Daniele Statella prevede numerosi ospiti tra cui Michele Cropera (Dampyr), Sergio Cabella (Topolino), Dario Perucca (Alan Ford), Sergio Gerasi (Nemrod), Marco Guerrieri (Jonathan Steele), Mirco Perniola (Zagor), Daniele Statella (Cornelio), Beniamino del Vecchio (Diabolik) e molti altri..
In omaggio fino a esaurimento scorte il dvd con il videclip diaboliko "King of terror" del gruppo Mesmerize scritto da Mario Gomboli e diretto da Alessia Di Giovanni. E poi stand editori, cosplay, giochi di ruolo e l’immancabile risotatta gratuita a mezzogiorno.

Venerdí, 10 Ottobre 2008

weblog/?4082
messaggio da Forum Zagortenay-Admin Ramath - 10/10/2008 19:30
Il cantautore Graziano Romani, nel corso dell'incontro virtuale svoltosi il 10 ottobre 2008, sul forum Zagortenay ha annunciato la prossima realizzazione di un cd dedicato a Zagor.
La grande passione del rocker emiliano (già autore del brano darkwood) non si esaurirà solo in questo splendido progetto musicale, ma è prevista anche un'insolita collaborazione con Moreno Burattini per scrivere a due mani una biografia di Gallieno Ferri, di cui lo stesso Romani è un grandissimo estimatore.
La data di pubblicazione di questa biografia è prevista per marzo 2009.

Giovedí, 9 Ottobre 2008

messaggio da P.Dionisio - 09/10/2008 10:35
Dall'articolo su Il Firenze del 09/10/2008:
Le donne diventano protagoniste.
Donne al potere. Dal 24 ottobre Palazzo Strozzi dedicherà una mostra a Caterina e Maria de' Medici, mitiche regine di Francia il cui universo femminile divenne presto leggenda. Al centro della mostra quindici arazzi monumentali che trovarono origine nel poema epico Histoire de la Royne Arthémise, composto nel 1561- 1562 con l'intento di celebrare proprio la regina Caterina de' Medici: arazzi in oro e argento, realizzati agli inizi del Seicento. Una sezione della mostra è dedicata all'iconografia della figura di Artemisia: da un'intuizione di James Bradburne, direttore di Palazzo Strozzi, questa storia, narrata in sequenza per immagini, ha portato alla creazione di una nuova storia, a fumetti, scritta e disegnata da Giuseppe Palumbo: la storia reinterpreta in chiave contemporanea il mito di Artemisia attraverso 46 tavole a fumetti in bianco e nero.
Tag:

home Blog
più recenti
meno recenti

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi

messaggi dei giorni precedenti...