<dopolavoro> il blog di uBC

visualizza solo se di categoria "eventi" rimuovi

Martedí, 7 Ottobre 2008

  • messaggio da M.Migliori - 07/10/2008 20:05
    Anche quest'anno si ripropongono gli incontri con autori a Castelnuovo Rangone (MO) facenti parte della rassegna sul fumetto italiano "Parlando di nuvole. Tre incontri a Castelnuovo con gli autori del fumetto italiano". Mercoledì 8.10 "Il maestro del mystero a Castelnuovo" con Alfredo Castelli. Mercoledì 15.10 "Rosa shocking: le donne del fumetto italiano" con Paola Barbato, Giovanna Casotto, Paola Ferrarini. Mercoledì 22.10 "Oltre la finzione: il nuovo fumetto d’inchiesta" con Guido Ostanel, Paolo Cossi, Gianluca Maconi.

    Venerdí, 26 Settembre 2008

  • messaggio da Gabriele Bernabei - 26/09/2008 07:45
    Tutti a Castel del Rio domenica 5 ottobre 2008, in concomitanza con la Sagra del Marrone, per ricordare Magnus. Saranno presenti Tex (con Lucio Filippucci), Giuseppe Pignata (con Sergio Tisselli) e altri personaggi a sorpresa. Nell'occasione si svolgerà pure l'annuale mostra mercato del fumetto d'autore.

    Domenica, 21 Settembre 2008

  • messaggio da P.Dionisio - 21/09/2008 10:05
    Questi alcuni degli appuntamenti a ottobre 2008 con le fiere del fumetto: Romics (Roma, 2-5 ottobre), Komikazen (Ravenna, 10-11 ottobre), Lucca Comics & Games (Lucca, 30 ottobre - 2 novembre), Vercelli tra le nuvole (Vercelli, 4-12 ottobre),
    Tag:

    Venerdí, 19 Settembre 2008

  • messaggio da P.Dionisio - 19/09/2008 12:00
    Dall'articolo di Marco Vinelli su Corriere.it sulla mostra dedicata a Valentina di Crepax presente alla Triennale Bovisa di Milano dal 21 Settembre 2008 al 1° Febbraio 2009:
    qualunque. Invece sono i dati anagrafici di un personaggio dei fumetti, la famosissima «Valentina» di Guido Crepax. Un personaggio che ha molti punti di contatto con le persone «normali»: invecchia (a differenza di tanti altri eroi di carta), vive in un luogo definito e caratterizzato (Milano) che, guarda caso, è lo stesso del suo autore. E proprio per celebrare Guido Crepax, creatore (raffinatissimo) di questo personaggio, a 5 anni dalla scomparsa, si apre alla Triennale Bovisa una mostra dal titolo «Valentina, la forma del tempo». «Il trascorrere dei giorni, degli anni è il concetto che ci ha colpito maggiormente mentre esaminavamo l'incredibile mole di materiale, per definire il percorso espositivo - spiega Massimo Gallerani, curatore della rassegna insieme con Caterina Crepax, figlia dell'artista -. Valentina era strettamente legata al suo tempo, così come il suo autore, che riusciva a trasferire sulla carta questa continuità ».
    Dall'articolo di Maria Giulia Minetti su LaStampa.it:
    Se qualcuno avesse bisogno di un'ulteriore conferma di che genio fosse Giovanni Gandini - non molto attrezzato per le cose pratiche, certo, ma quanti geni lo sono? - ecco quello che racconta sua moglie Annamaria a proposito della nascita di un mito del fumetto nostrano, la Valentina di Guido Crepax (in mostra da domenica alla Triennale Bovisa di Milano), nata sulle pagine di Linus, la rivista di Gandini, appunto, nel 1965. Su quale numero esattamente non sono riuscita a stabilirlo, né con Annamaria, né con Luisa e Caterina Crepax, moglie e figlia di Guido; da qualche perte la rivista c’è, mi hanno assicurato, ma intanto sottomano hanno solo la prima tavola dove Valentina compare, anzi, compaiono soltanto i suoi occhi che seguono una gara d’auto a Monza. La storia, infatti, si chiama La curva di Lesmo.
    E forse, non fosse stato per il genio di Gandini, Valentina non sarebbe andata molto oltre quella tavola e quello sguardo. Crepax, voleva centrare tutta la futura produzione sul suo fidanzato e protagonista della Curva di Lesmo, il critico d’arte Philip Rembrandt. «Fu Giovanni a dirgli: "Lascia perdere lui, lavora su di lei"», ricorda adesso Annamaria Gandini.
    Dall'articolo di Domenico Rosa su IlSole24Ore corredato di galleria fotografica:
    Guido Crepax era un uomo coraggioso. Alla fine degli anni sessanta, mentre in tutto il mondo esplodeva la rivendicazione femminile e la rivoluzione sessuale, si permise soavemente di interpretare, dalla sua condizione di maschio, i sentimenti più intimi e inconfessabili delle donne attraverso Valentina Rosselli, una sinuosa fotografa milanese, protagonista delle sue storie a fumetti. Un sacrilegio. Il livello di indignazione dei movimenti femministi fu direttamente proporzionale al successo del personaggio e all'impudenza dell'autore, bollato come arrogante maschilista. Tutto si ricompose quando fu chiaro che Valentina era l'archetipo della donna futura, disinibita, autonoma, liberata.
    Su Repubblica una galleria fotografica sull'evento:
    "Valentina la donna è mobile" è un percorso nei cambiamenti degli anni Sessanta, Settanta e Ottanta, incarnati dalla più famosa delle creature di Cepax, Valentina. Al tempo stesso vuol essere un viaggio nella mente dell'artista, reso possibile da un allestimento multimediale che tenta di visitare Cepax dall'interno, con conelaborazioni video, punti interattivi e ambienti sonori che riproducono e amplificano l'attualità delle invenzioni linguistiche di Crepax e il suo ininterrotto dialogo con il cinema.

    Venerdí, 12 Settembre 2008

  • weblog/?3986
    messaggio da Associazione Fumetti in Tv - 12/09/2008 10:35
    I Maestri Veneziani e La Grande Guerra protagonisti a Fumetti in TV 2008, a fine settembre: è ormai pronto il programma per la 5° edizione di Fumetti in TV 2008, il festival del fumetto di Treviso. Mostra Mercato (il 27 e 28 settembre), incontri con autori, editori, numerose iniziative collegate al fumetto, e soprattutto mostre di tavole originali.
    La prima è quella dei "Maestri Veneziani": una collettiva dei grandi autori della scuola veneziana, un manipolo di artisti che crebbero nell’ambiente dove operava Hugo Pratt. Saranno allora esposti gli originali di artisti come Paolo Ongaro, Ivo Pavone, Lele Vianello. Tornerà a Treviso il maestro Disney Giorgio Cavazzano che esporrà quello che rimane di "Timoty Titan", le cui tavole sono andate perse in un incendio a Sarajevo. Un’ampia sezione sarà dedicata al grande Miro Missaglia, a Stelio Fenzo e allo stesso modo sarà esaltata l’arte di Leone Frollo, il cui segno si fonde tra erotismo e fantascienza. Ancora, una panoramica sulle giovani leve che stanno crescendo in Laguna.
    E nel 90° dalla fine della Prima Guerra Mondiale non poteva mancare una mostra apposita, declinata tramite gli originali di fumetti che trattano il tema della "Grande Guerra" vista dai nuovi autori, come "1918, destini d'ottobre" di Paolo Cossi, "Mondi Infiniti" di Maurizio Mantero, "Battaglia" di Roberto Recchioni e Leomacs, "Il folle volo" di Fabrizio Capigatti e Samuela Cerquetella e altri ancora.
    Il Museo di Santa Caterina infine, organizzerà la mostra "Il museo a fumetti" con le tavole di un fumetto di Mario Marini ambientato proprio al museo.

  • home Blog
    pi recenti
    meno recenti

    invia un messaggio
    il blog una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

    categorie:

    news
    posta
    avvistamenti
    eventi

    messaggi dei giorni precedenti...