Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

visualizza solo se di categoria "avvistamenti" rimuovi

Mercoledí, 30 Gennaio 2008

weblog/?3660
messaggio da M.Galea - 30/01/2008 10:35
Cosa succede se uno dei disegnatori storici di Dylan Dog e un archeologo di fama internazionale si mettono insieme per raccontare un frammento della seconda guerra di Roma contro Cartagine? Nasce Decio, scritto da Giorgio Albertini e disegnato da Giampiero Casertano per conto della ReNoir Comics. Decio ricostruisce infatti un biennio di battaglie, da Piacenza, 218 a.C., alla sconfitta di Canne, del 216 a.C., una delle più memorabili disfatte nella storia di Roma.
Decio è un giovane romano, in attesa di potersi misurare con la fama della sua famiglia, e fronteggiare l’avanzata dell’esercito di Annibale, che avanza attraverso la Gallia e il Nord Italia. Questo volume autoconclusivo deve molto allo stile di Frank Miller e, nonostante il confronto con 300 sia piuttosto imprescindibile, propone un approccio alla storia anti-epico, e anti-eroico, aspro e asciutto nel raccontare la violenza delle battaglie, e sostanzialmente autonomo. Decio, disegni di Giampiero Casertano, testi di Giorgio Albertini - pp. 64 - euro 12, Brossurato con alette - ISBN: 978-88-95261-16-4

Domenica, 28 Ottobre 2007

weblog/?3450
messaggio da M.Migliori - 28/10/2007 18:04
Degna di nota la ricomparsa in libreria di un'opera fondamentale per il fumetto italiano, come la trilogia Shakespeariana di Gianni De Luca. Alessandro Editore a distanza di oltre 30 anni dall'originale pubblicazione su Il Giornalino, pubblica "Romeo e Giulietta", una delle tre opere che assieme a "Tempesta" e ancor più "L'Amleto" rappresentarono una evoluzione del linguaggio del fumetto.
Dalla presentazione del volume:
Era il 1975 quando per la prima volta sulle pagine de “Il Giornalino” uscì la trasposizione a fumetti di “Romeo e Giulietta”, realizzata da Gianni De Luca sulla sceneggiatura di Rudolph. E da allora, quest’opera rappresenta l'esempio più riuscito della rivoluzione del linguaggio narrativo del fumetto, caratterizzato dalla ricerca della dinamicità totale attraverso l'uso di grandi piani sequenza e la ripetizione dei personaggi in una stessa tavola per meglio seguirne i movimenti e i dialoghi, come nelle meravigliose tavole che Botticelli fece per la Divina Commedia.
Romeo e Giulietta di SIGMA (testi) e Gianni De Luca (disegni), serie De Luca n.1, Alessandro Editore, 52pp a colori, cartonato 24X32, in libreria, € 17,99
weblog/?3467
messaggio da S.Mancosu - 28/09/2007 23:20
Per gli appassionati del Vejo, Rizzoli ha pubblicato Che, il "romanzo grafico rivoluzionario" di Héctor Oesterheld e Alberto e Enrique Breccia.
Dalla prefazione di Goffredo Fofi e dall'introduzione del volume:
Questo libro nasce in Argentina nel 1968, a un anno dalla morte del Che.
Nel 1973 viene messo al bando. Nel 1976 gli autori lo seppelliscono in giardino per sfuggire alle persecuzioni della neonata dittatura militare. Recuperato dopo sette anni, torna alla luce in Spagna nel 1987, diventando rapidamente un prezioso oggetto di culto.
"La storia del fumetto" sostiene Frank Miller, creatore di graphic novel di successo come Sin City e 300, "va divisa in due epoche: quella che precede Alberto Breccia e quella che viene dopo Alberto Breccia."
Secondo Goffredo Fofi , Che è "molto di più che una bella biografia a fumetti dell'eroe rivoluzionario, è una testimonianza di adesione morale e politica ai suoi ideali".
Che di Héctor Oesterheld (testi) e Alberto e Enrique Breccia (disegni), collana 24/7 SAGGISTICA STRANIERA, Rizzoli, 128pp b/n, brossurato, in libreria, € 14,90

Martedí, 11 Settembre 2007

weblog/?3379
messaggio da M.Galea - 11/09/2007 00:30
BeccoGiallo presenta in libreria il secondo volume della Collezione Cronaca Estera - lo sguardo critico degli autori stranieri sul mondo: si tratta di "Fermate l'America!" di Jen Sorensen, una delle più promettenti disegnatrici satiriche americane, che presenta una cinica e sardonica descrizione del popolo americano e del suo attuale presidente.

La giovane autrice, che è stata premiata nel 2005 come miglior disegnatrice dalla Association of Alternative Newsweeklies, pone come sottotitolo al suo volume "99 buoni motivi per diffidare dell'America di Bush" e grazie ai suoi tre personaggi principali, Mr Perkins, Little Gus e Drooly Julie, presenta un ampio scenario che ironizza sul presidente, ma anche sulla società, sull'ambiente, sulla politica e sul sesso. "Fermate l'America!" di Jen Sorensen, BeccoGiallo - b/n, brossura, in libreria e fumetteria da settembre 2007, 13,90 euro - ISBN 88-85832-29-9

Martedí, 7 Agosto 2007

weblog/?3349
messaggio da M.Galea - 07/08/2007 00:06
Dopo numerosi mesi di attesa, è finalmente disponibile in edicola e in fumetteria il nuovo numero di REAL, l'appassionante manga realizzato da Takehiko Inoue. Il mangaka giapponese, che deve la sua fama principalmente ai noti Slam Dunk e Vagabond, realizza con REAL un'opera matura e difficile, capace di suscitare ampie riflessioni su un tema delicato come quello della paraplegia. L'ultimo numero uscito, il n.5, risale ad aprile 2006, e quindi quest'albo è una piacevole sorpresa estiva che finalmente permette di leggere un nuovo capitolo delle vicende di Tomomi Nomiya, Kiyoharu Togawa e Hisanobu Takahashi. REAL n.6, Planet Manga, brossurato con sovracoperta, b/n, in edicola dal agosto 2007, mensile, € 5,5 - in corso di pubblicazione

home Blog
più recenti
meno recenti

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi

messaggi dei giorni precedenti...