Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

visualizza solo se con tag "Marvel" rimuovi

Mercoledí, 14 Novembre 2007

messaggio da G.Gentili - 14/11/2007 01:29
Debutta l'iniziativa Marvel Digital Comics Unlimited, probabilmente il più aggressivo sbarco online della storia dell'industria del fumetto. Sono ben 250 gli albi che è possibile leggere online gratuitamente per provare il servizio. Un passo storico che porta il fumetto in una nuova stagione, basta fare un giro per il sito per rendersene conto.

Articolo sul Corriere della Sera:

Segno dei tempi: la Marvel Comics, una delle più importanti case editoriali al mondo di fumetti, quella che ha «inventato» l'Uomo Ragno o l'Incredibile Hulk, mette online i suoi eroi. Per l'industria dei fumetti - come sottolinea il quotidiano nazionale Usa Today - si tratta di un passo storico: l'archivio, che comprende oltre 2.500 vecchi numeri delle avventure di Capitan America, X-Men, Iron Man, Devil, Fantastici Quattro, da oggi è acquistabile e consultabile via internet, al corso di 58,88 dollari all'anno, oppure di 9,99 dollari al mese. Alla Marvel assicurano: sarà in tutto e per tutto come leggere il vecchio fumetto, per voltare pagina basterà un clic, e in più si avrà il vantaggio di avere colori più brillanti. (..)
Articolo su Punto Informatico di Dario D'Elia:
Le memoria storica del fumetto Marvel ha trovato finalmente una collocazione digitale di facile accesso. Gli appassionati di "comics", da ieri, possono abbandonarsi su Marvel Digital Comics Unlimited alle strisce inchiostrate che hanno segnato la cultura pop occidentale. (..) "Non hai più il classico scaffale di fumetti presente nei negozi specializzati", ha spiegato Dan Buckley, Presidente di Marvel Publishing. "Ci mancava un prodotto che fosse compatibile con le esigenze dei ragazzi". Di fatto Marvel vuole rispondere all'offensiva digitale della Dark Horse Comics e della DC Comics che spopolano su MySpace e altre piattaforme. (..)
Intervista a Joe Quesada (in inglese) sull'iniziativa:
Question: Comics have a long tradition of "collectible" physical objects; what does it mean that this initiative turns Marvel's comics into something that's not physical and not collectible?
Quesada: When Marvel really started to push into the collected editions and trade-paperback world, there was a big to-do within the comics community about "will these collected editions take the place of the monthly comics?" Why would I go out and buy the first six issues when I know it's going to be compiled several months down the road, and probably for a better price point? Will that put the monthly comic out of business? Well, what we found was that it actually increased the sales of the monthly comic. We ended up with people who enjoy both formats--buying the monthlies and the trades. It increased our business on the whole. I believe it's going to be the same thing with digital comics. There will be people out there who don't just view digital comics, but also want the experience of the hard copy, and seek that out as well.
Moving forward, two or three generations from today, there will be people who will be getting material in other ways beyond the ones that we foresee. Music is a perfect example of that. I used to collect vinyl, and then I traded that in for CDs, and now CDs are going the way of the dinosaur and everything's on my computer. I really enjoyed those vinyl records, but at the end of the day, there are better formats--for me, at least. I believe that comics, because they have that collectibility aspect, will always have people who want those particular monthly comics. (..)

Mercoledí, 20 Giugno 2007

weblog/?3266
messaggio da P.Dionisio - 20/06/2007 00:13
Veramente tante le informazioni sui nuovi progetti -da creare, in progress o in fase finale di lavorazione- legati alle trasposizioni di fumetti per il cinema che si possono leggere su siti come Fantasy Magazine, Superhero Hype! o semplicemente su IMDB.
  • "The Dark Knight", il nuovo film della Warner Bros dedicato a Batman con un cast invidiabile (Christian Bale, Heath Ledger, Morgan Freeman, Michael Caine, Gary Oldman...), è attualmente in produzione con riprese a Chicago e arriverà nei cinema americani per il 18 luglio 2008 (sito ufficiale, scheda su IMDB e immagine della nuova tuta);
  • "Watchmen", il film diretto da Zack Snyder (previsto per il 2008, scheda su IMDB) e basato sul celeberrimo fumetto del 1986 di Alan Moore e Dave Gibbons, non conterà tra i suoi attori Keanu Reeves, che ha rifiutato l'offerta di una parte. Al momento sono confermati Jude Law, Patrick Wilson e John Cusack;
  • "Hellboy 2: The Golden Army", diretto da Guillermo del Toro, basato sul personaggio infernale dei fumetti di Mike Mignola e girato tra Budapest ed il Regno Unito, è previsto in USA per il 1° agosto 2008 (scheda su ComingSoon.Net, IMDB);
  • tantissime le novità in casa Marvel raccontate da Kevin Feige dei Marvel Studio (intervista su Superhero Hype! in inglese o su Fantasy Magazine in italiano) :
    • Mark Protosevich ha consegnato la sceneggiatura di "Thor" (scheda su IMDB, uscita per il 2009);
    • David Self sta scrivendo quella di "Captain America" (scheda su IMDB, uscita per il 2009) per il quale stanno cercando un regista così come per lo spin-off di "Wolverine" (scheda su IMDB, uscita per il 2008), che uscirà probabilmente prima di quello dedicato a "Magneto" (scheda su IMDB, uscita per il 2009);
    • con "The Punisher 2" cercheranno di produrre un film migliore del primo;
    • su "Ghost Ryder 2" per ora non ci sono voci;
    • per "Sub-Mariner" (scheda su IMDB, uscita per il 2008) Jonathan Mostow sta riscrivendo la propria sceneggiatura con l'intendo di dirigere il film;
    • un film sui Vendicatori (The Avengers, scheda su IMDB, uscita per il 2009) è ormai possibile;
    • il film su Iron Man vedrà la luce in USA per il 2 maggio 2008 (scheda IMDB) con un cast di attori composto da Robert Downey Jr. nei panni di Tony Stark/Iron Man, Gwyneth Paltrow come Virginia 'Pepper' Potts e Jeff Bridges come Obadiah Stane/Iron Monger, per la regia di Jon Favreau;
    • il nuovo film sul golia verde, "The Incredible Hulk" (scheda su IMDB, uscita per il 2008), sarà diretto da Louis Leterrier con Edward Norton nel ruolo di Bruce Banner, Liv Tyler in quello di Betty Ross, William Hurt come Gen. Thaddeus 'Thunderbolt' Ross e Tim Roth come Emil Blonsky/Abomination e le riprese inizieranno in estate a Toronto.
    • voci non confermate rivelano un certo interesse per produrre uno spin-off dedicato a Silver Surfer (protagonista nel recentissimo film "I Fantastici 4 e Silver Surfer") con J. Michael Straczynski ("The Twilight Zone" e "Babylon 5") ai testi.

Martedí, 24 Aprile 2007

messaggio da P.Dionisio - 24/04/2007 15:12
Sul quotidiano gratuito Leggo di oggi appare un articolo intitolato "Hulk verde, anzi grigio":
Hulk cambia look: in "Hulk 2", al cinema nel 2008, il supereroe più verde del mondo diventa grigio. Lo ha annunciato la Marvel, secondo cui «Hulk sarà più romantico. Con lui porteremo al cinema una grande storia d'amore». Ormai Hollywood ne combina di tutti i colori.
Tag: ,

Giovedí, 19 Aprile 2007

messaggio da P.Dionisio - 19/04/2007 14:20
Sul quotidiano gratuito City di oggi appare un nuovo articolo intitolato "Edward Norton diventa verde" dedicato al prossimo film sul mostro verde della Marvel:
Edward Norton interpreterà lo scienziato supereroe Bruce Banner in una nuova versione del film "L'incredibile Hulk". Lo ha annunciato la Marvel Entertainment. Dopo il forfait dell’attore Eric Bana, che aveva interpretato Hulk nel film del 2003, il ruolo è andato al 37enne Norton, attualmente nelle sale italiane con "The Illusionist". I produttori della Marvel hanno confermato che il film uscirà nelle sale il 13 giugno del 2008 e sarà diretto da Louis Leterrier (già regista della pellicola "The Transporter").

Lunedí, 5 Febbraio 2007

weblog/?2904
messaggio da C.Crimi Trigona - 05/02/2007 00:17
Marzo sarà un momento da ricordare per l'editoria italiana del settore supereroistico: due cross-overs (saghe che si sviluppano su più collane) di case editrici diverse si contenderanno i favori del pubblico. Gli editori in questione sono la Panini Comics che pubblicherà Civil War della Marvel Comics, in cui il concetto di scontro tra super-eroi è portato al limite estremo, e la neonata branca italiana della spagnola Planeta DeAgostini Comics che darà alle stampe Infinity Crisis della DC Comics in cui si definirà ulteriormente il DC Universe dopo la catastrofica rivoluzione di Crisis on Infinite Earths. Le iniziative sono somiglianti in modo sbalorditivo: quattro fascicoli per ogni miniserie e svariati albi collegati a essi senza contare i due albi speciali (New Avengers Illuminati Special 2006 su Thor e i Vendicatori 94 e Countdown to Infinite Crisis su Speciale Countdown a Crisi Infinita) che ne sono il preludio, la prima in aria di revisionismo storico (si riscrivono episodi avvenuti esattamente trent'anni fa) e la seconda che si riallaccia a episodi precisi della Justice League of America degli anni 'settanta. I lettori preferiranno la lotta all'ultimo sangue tra i supereroi Marvel (su cui campeggia il ritorno di Thor assente ormai da due anni) o l'ennesimo aggiustamento del complicato DC Universe? Speriamo piuttosto che non snobbino tutte e due le iniziative causa un costoso surplus di pubblicazioni.

home Blog
più recenti
meno recenti

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi

messaggi dei giorni precedenti...