Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

visualizza solo se con tag "Tiziano Sclavi" rimuovi

Lunedí, 25 Settembre 2006

messaggio da M.Gremignai - 25/09/2006 10:11
Repubblica propone gallerie di tavole e copertine e di disegni e bozzetti -molti dei quali inediti ed in esclusiva- in occasione del ventennale di Dylan Dog, l'indagatore dell'incubo ideato da Tiziano Sclavi nel 1986 che festeggerà il compleanno con il numero di ottobre.

Lunedí, 14 Agosto 2006

weblog/?2453
messaggio da M.Galea - 14/08/2006 10:52
Agosto si conferma il mese di Dylan Dog: oltre all'imminente uscita di "Ucronia" (a partire dal 29 del mese), coll'atteso ritorno di Tiziano Sclavi ai testi, l'indagatore dell'incubo è presente in edicola anche con due interviste a lui dedicate. La prima compare su “Noir Magazine”, nel numero doppio 5/6, datato luglio/agosto, mentre la seconda è presente su “Scuola di Fumetto” (anche qui un numero doppio, quello di luglio/agosto), in mezzo a tante altre pagine dedicate a Dylan Dog, vero protagonista di questo numero estivo.

Domenica, 7 Maggio 2006

messaggio da O.Tamburis - 07/05/2006 13:12
Nelle librerie del Bel Paese ha fatto la sua comparsa negli ultimi giorni il nuovo romanzo di Tiziano Sclavi, intitolato “Il tornado di valle Scuropasso”: un thriller “ufologico”, edito da Mondatori – Stade Blu, che segna il ritorno alla scrittura, dopo quasi otto anni, del “papà” di Dylan Dog.
Accanto a questo è da segnalare l’uscita, stavolta per i tipi della Rizzoli, del thriller “Bilico”, opera prima di Paola Barbato (che attualmente è la principale sceneggiatrice dell’Indagatore dell’Incubo). È da notare come la Barbato avesse in origine pubblicato on–line a puntate il suo romanzo durante il 2005 (un po’ come Stephen King a suo tempo con il suo “Ride the bullet”), prima di ricevere la concreta proposta di pubblicazione dalla Rizzoli.

Lunedí, 13 Febbraio 2006

weblog/?1964
messaggio da Fabio - 13/02/2006 00:52
Finalmente qualcuno che sappia prendere degnamente il posto di papà Sclavi! Non che altri autori (vedi Barbato) non siano ugualmente dotati, ma con il recente numero (complice anche quel geniaccio di nome Angelo Stano...), Medda ha dimostrato come una storia non deve essere solo un "diversivo da barbiere", ma anche un bel labirinto nel quale il lettore ci si deve perdere benissimo... non, insomma uno di quei polpettoni alla Ruju! ;-)

Lunedí, 30 Gennaio 2006

weblog/?1950
messaggio da V.Oliva - 30/01/2006 17:13
Dopo un'assenza di undici mesi dalle edicole italiane, Dylan Dog vi torna con una storia splendida, profondamente sclaviana nell'ispirazione, nel porsi come filtro di umori della nostra società, di incubi della nostra anima, di interpretazioni della realtà. Una sceneggiatura pressoché perfetta, cui manca solo la folle anarchia di certe sarabande sclaviane, egregiamente sostituita da un'attenta, curatissima alternanza di registri stilistici che variano il tono dall'amarezza al sarcasmo, dalla riflessione meditata alla farsa. Si può mettere Dylan Dog di fronte a se stesso senza tradirne lo spirito, e questa storia lo dimostra in pieno.

Un ottimo Stano, che la soffonde di malinconia, completa la festa di un albo che nell'aprire l'anno del ventennale si pone come l'autentica storia del ventennale di Dylan Dog.

Fateci sapere la vostra opinione


home Blog
più recenti
meno recenti

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi

messaggi dei giorni precedenti...