Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

visualizza solo se con tag "Zagor" rimuovi

Martedí, 19 Settembre 2006

messaggio da Nicola Moccia - 19/09/2006 00:19
Ciao, sono un "vecchio" lettore di Zagor, e vorrei notizie su un libro chiamato semplicemente "Zagor" pubblicizzato dalla CEPIM sul retro di copertina dell'albo mensile del mese di dicembre 1977: vorrei sapere se lo si può trovare da qualche parte e se contiene una storia inedita. Grazie. Risponde Roberto Giammatteo, uBC staff
E' stato il primo libro strenna della Mondadori dedicato a Zagor. Contiene la storia a colori "Zagor racconta..." tratta dai due albi "Zagor Racconta" (gennaio 1970) e "Il Re di Darkwood" (febbraio 1970). Fino a qualche anno fa, in lire, veniva valutato 250.000.

Martedí, 22 Agosto 2006

weblog/?2366
messaggio da Massimo Vaccaro - 22/08/2006 07:25
Trovo abbastanza familiare la scena di pagina 39-40 de "La carica dei Mohaves" dove Talbot, il fido scudiero di Lady Millicent Laurie, prepara un whisky con sonnifero per i nostri eroi. Infatti sul numero 77 dal titolo Molok, l'omonimo Professore Talbot, offre un analogo cocktail per liberarsi di Zagor e Cico. Che Mauro Boselli abbia preso spunto da quella avventura o è solo una grande coincidenza passata inosservata? Mi piacerebbe passare il mio interrogativo allo stesso grande sceneggiatore zagoriano. In secondo luogo trovo molto improbabile la scena di pagina 77. Infatti Zagor dopo essere entrato nel locale Purty Nellie, pieno di tipi poco raccomandabili, si dirige verso l'uscita all'inseguimento di Clegg. Passa fin troppo tempo dal momento in cui Zagor esce, al momento in cui viene acciuffato alle spalle dai primi tre, a pagina 84. A parte questi due interrogativi, invio i miei complimenti più sinceri allo sceneggiatore e al disegnatore per questa ottima storia che a me sta piacendo tanto, ricca di colpi di scena e di nuovi personaggi.

Giovedí, 23 Febbraio 2006

weblog/?2010
messaggio da Luigi - 23/02/2006 00:01
Mi sono stati regalati quattro fumetti Zenit Gigante di Hondo (casa editrice Araldo). I numeri sono: n.5 "Lo stregone bianco", n.3 "Un messaggio misterioso", n.6 "Duello indiano" e n.8 "La legge del deserto". Il n.3 ed il n.5 presentano la scritta Texti di G.Bonelli anno 1956. Sapreste dirmi che cosa sono? Saluti. Rispondono G.Loi, V.Oliva e C.Di Clemente, uBC Staff:
Hondo è effettivamente un personaggio di G.L. Bonelli risalente agli anni '50, uscito brevemente sulla collana Zenit Gigante - II serie, che dal n.1 al 51 ristampò alcune serie già pubblicate in formato striscia, come Hondo appunto, Kociss e altre, prima di ospitare definitivamente Zagor a partire dal n.52. Per l'esattezza, Hondo fu ripubblicato nei nn.1-11, ed è stato anche ristampato in Tutto West (dal n.9 al n.20) alla fine degli anni '80.
Tag:

Mercoledí, 22 Febbraio 2006

weblog/?1994
messaggio da Giuseppe Aymerich - 22/02/2006 00:05
Tranquillizzo il lettore Giuseppe Reina: più volte interrogato su questo argomento, lo sceneggiatore e co-curatore della serie, Moreno Burattini, rassicura che le vendite di Zagor veleggiano attualmente attorno alle 50.000 copie mensili, e le vendite sono sostanzialmente stabili in quanto lo Spirito con la Scure può contare su un vasto zoccolo duro di super-appassionati. Maggiori informazioni sul sito degli appassionati di Zagor, www.spiritoconlascure.it, dove è possibile chiacchierare direttamente con Burattini, Boselli e altri autori.

Mercoledí, 15 Febbraio 2006

weblog/?1984
messaggio da Giuseppe Reina - 15/02/2006 00:48
La saga di Zagor ha accompagnato, da sempre, la mia esistenza, passando attraverso i momenti piu' importanti della mia vita: dalle prime letture fumettistiche infantili fino a quelle più impegnate dell'età adolescenziale, fino ad oggi che ho oltrepassato i 44. Pertanto, è normale che si instauri con questo personaggio un legame simbiotico ed emozionale, che mi ricorda attimi felici del passato. E' proprio per questo che ho a cuore la sorte di Zagor. Viviamo l'epoca della multimedialità, della navigazione satellitare ed i nostri figli sono sempre più impegnati a trascorrere le ore di svago allucinati dalle console di videogiochi ed (orrore!!) affascinati dai telefonini. Una buona e sana lettura di qualche buon fumetto non solo gli avrebbe consentito una piccolissimo excursus culturale, ma anche un auspicabile viaggio mentale nella fantasia (di cui Zagor è maestro). Ma il progressivo decadimento delle storie, il disegno, talvolta graficamente approssimativo, la mancanza, forse, dello stesso primario interesse che, sicuramente, non manca a pubblicazioni bonelliane di piu' ampia tiratura mi fa temere che prima o poi Zagor farà una brutta fine. Non vorrei fare l'uccello del malaugurio, ma ho la netta sensazione che le tirature siano in calo e che questo inevitabilmente potrebbe portare alla chiusura della testata od al suo ridimensionamento in versione bimestrale.
Tag:

home Blog
più recenti
meno recenti

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi

messaggi dei giorni precedenti...