Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

visualizza solo se con tag "Hugo Pratt" rimuovi

Giovedí, 8 Giugno 2006

messaggio da C.Di Clemente - 08/06/2006 13:32
Un estratto dall'articolo "Investire in fumetti conviene" di TGfin:
In Italia quello della fumettistica è un terreno poco battuto dagli investitori. Ci sono molti estimatori e collezionisti che comprano i bozzetti soprattutto per ammirare dal vivo i disegni e per avere il privilegio di apprezzare le correzioni e le sfumature fatte dall'autore. Ma all'estero, invece, il mercato è piuttosto vivace. Volendo fare degli esempi pratici, una tavola di Andrea Pazienza, che nel 1983 veniva scambiata a 400mila lire, ora sul mercato ha una quotazione di almeno 5mila euro. Vale a dire che si è apprezzata di ben 25 volte. Ed è andata ancora meglio a chi ha comprato un bozzetto realizzato a matita da Hugo Pratt. Nel 1991 valeva più o meno 4 milioni di lire e oggi si può comprare sborsando 8mila euro. Ossia il 400% in più.

Giovedí, 9 Febbraio 2006

weblog/?1918
messaggio da Giulio - 09/02/2006 00:11
Ciao, qualcuno sa se è vero che Hugo Pratt ha scritto due racconti con protagonisti uno il Battaglione San Marco e uno il Battaglione Lupo della Decima Mas? Se si sapete anche indicarmi come si intitolano e chi le ha pubblicate? Grazie.

Risponde Martina Galea, uBC Staff:
Le uniche notizie in merito riguardano due libri, all'interno dei quali sono presenti storie e illustrazioni di Hugo Pratt. Il primo è di Pratt e di Baldassarre Catalanotto e si intitola "In un cielo lontano: 70 anni di Aeronautica Militare" della Lizard Edizioni (Roma, 1994): si tratta di un volume celebrativo diviso in due parti, la prima, prettamente storica, a cura di Catalanotto, e la seconda arricchita da un fumetto di Pratt ambientato nei cieli del Mediterraneo.
Il secondo libro, invece, è "Uomini gamma contro navi", edito nel 2000, a cura del dottor Giovanni Rusconi, ex presidente del Museo Civico Navale di Carmagnola: si tratta di un volumetto di 16 pagine, con illustrazioni di Hugo Pratt e testimonianze di alcuni incursori della seconda Guerra Mondiale.
Difficile forse riuscire a reperire il secondo, dato che probabilmente è stato pubblicato all'interno del circuito del museo. "In un cielo lontano: 70 anni di Aeronautica Militare", invece, è sicuramente reperibile presso il Centro Fumetto "Andrea Pazienza" e nel catalogo Lizard.

Giovedí, 5 Gennaio 2006

weblog/?1902
messaggio da C.Di Clemente - 05/01/2006 16:46
Davvero invitante la nuova edizione de "Una ballata del mare salato" (in allegato all'Espresso), prima avventura di Corto Maltese, l'affascinante e romantico marinaio creato da Hugo Pratt. Un'ottima occasione per conoscere uno dei più grandi protagonisti del fumetto avventuroso e per lasciarsi immergere dalle seducenti atmosfere delle storie di Pratt e da personaggi indimenticabili come Rasputin ed Il Monaco, nonché per arricchire la propria biblioteca, ad un prezzo stracciato, di un volume dalla pregevole veste editoriale ed impreziosito da interventi di autori come Umberto Eco e Vittorio Giardino. Una ballata del mare salato di Hugo Pratt, dal 5 gennaio 2006 in edicola con L'Espresso, 192 pagine a colori, cartonato, 1€ oltre L'espresso

Domenica, 7 Agosto 2005

messaggio da S.Mancosu - 07/08/2005 19:40
Umberto Eco su la Repubblica racconta l'artista: "All'ultima storia capì: Corto Maltese sono io"
"Periplo immaginario" è il titolo del sontuoso catalogo della mostra dedicata a Siena agli acquarelli di Hugo Pratt, dal 1965 al 1995 (Lizard Edizioni, 60 euro). Anche se Pratt fosse stato, in vita sua, soltanto l'autore di questi acquarelli, essi basterebbero a fargli consacrare almeno un paragrafo in una storia dell'arte. Ma il rischio è che qualcuno, affascinato dalle immagini prodigiose di questo volume, ammetta che Pratt è stato grande artista perché si è dimostrato anche buon pittore, malgrado la sua lunga militanza "artigianale" nell'universo del fumetto."

Mercoledí, 4 Maggio 2005

messaggio da Stefano Gorla - 04/05/2005 08:05
Sul sito di Famiglia Cristiana è in rete un'intervista a Sergio Bonelli tratta dal numero 18 del settimanale:
La fabbrica dei sogni: Da oltre mezzo secolo l’autore-editore nutre la voglia d’avventura dei lettori inventando personaggi: come Mister No, che dopo 30 anni si congeda, o il nuovo Brad Barron (..)
Inoltre, sul sito di Letture un dossier su Hugo Pratt tratto dal numero 617:
"Non lo voglio vedere dai libri! I paesi dell’anima non si possono vedere con gli occhi a prestito. Se mai li immagino o li sogno. Nessuno ha occhi lucidi e chiari come la fantasia o il sogno". Così Primo Mazzolari nel 1941 pensando a una, per lui lontanissima, Emmaus. Una verità che deve aver in qualche modo incrociato Hugo Pratt che ha fornito molto materiale per i sogni di una moltitudine di lettori. Non solo. Viaggiatore curioso, ha fatto del viaggio, come dell’accurata documentazione, uno dei punti di forza del suo affascinante narrare. E se il suo pellegrinare per il pianeta, rispondendo ai richiami dell’avventura e della sete di conoscenza, ha contribuito a rendere palese una vocazione cosmopolita inserita nei suoi geni, la sua vastissima biblioteca con gli oltre 25.000 volumi, testimonia come Pratt sapesse viaggiare anche tra le pagine dei libri, spaziando dalla filosofia alla poesia, saggistica e letteratura, romanzi d’avventura e dotti trattati filologici. (..)

home Blog
più recenti
meno recenti

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi

messaggi dei giorni precedenti...