Salta direttamente al contenuto

<dopolavoro> il blog di uBC

Domenica, 8 Gennaio 2006

messaggio da www.spiritoconlascure.it - 08/01/2006 07:41
Sul forum di Zagor www.spiritoconlascure.it è disponibile la programmazione provvisoria delle uscite per il 2006, fornita direttamente da Moreno Burattini.
Tag:

Sabato, 7 Gennaio 2006

messaggio da S.Mancosu - 07/01/2006 13:34
Da XL, supplemento mensile de la Repubblica [anno 2, n.5, gennaio 2006], a proposito di Osamu Tezuka e dell'edizione italiana della sua colossale opera "La Fenice" a cura della Hazard Edizioni:
"Per molti è l'iniziatore del genere manga così come lo intendiamo oggi, per altri è noto come il papà di personaggi dotati di una grazia d'altri tempi di cui abbiamo seguito le storie in tv, tra cui Kimba il leone bianco [senza il quale Il Re Leone Disney non sarebbe esistito], Astroboy e La Principessa Zaffiro, che quando uscì nel 1954 fu il primo shojo manga [fumetto per ragazze] mai pubblicato. L'instancabile Osamu Tezuka, il cartoonist col basco nero in testa che definiva «il fumetto la moglie, l'animazione l'amante», si divideva così tra fumetti popolarissimi, serie animate altrettanto note e lungometraggi dal segno e dalla tecnica sperimentali. Tezuka agli esordi della sua carriera iniziò a lavorare a un'ambiziosa opera che portò a termine solo nell'88, un anno prima della sua morte. Quest'ambizioso progetto arriva in libreria in Italia in 16 volumi che raccolgono i 12 cicli che la compongono. Dall'Alba al Futuro, dal Mito alla Guerra Civile, da Gli Esseri Fantastici al Sole, il personaggio della mitica Fenice è il filo conduttore di storie che attraversano epoche e civiltà e affrontano i misteri di vita e morte. Per chi ama il manga La Fenice è una bibbia, per gli altri un'opera a fumetti unica che svela lo spiccato senso etico di questo maestro."

Giovedí, 5 Gennaio 2006

weblog/?1902
messaggio da C.Di Clemente - 05/01/2006 16:46
Davvero invitante la nuova edizione de "Una ballata del mare salato" (in allegato all'Espresso), prima avventura di Corto Maltese, l'affascinante e romantico marinaio creato da Hugo Pratt. Un'ottima occasione per conoscere uno dei più grandi protagonisti del fumetto avventuroso e per lasciarsi immergere dalle seducenti atmosfere delle storie di Pratt e da personaggi indimenticabili come Rasputin ed Il Monaco, nonché per arricchire la propria biblioteca, ad un prezzo stracciato, di un volume dalla pregevole veste editoriale ed impreziosito da interventi di autori come Umberto Eco e Vittorio Giardino. Una ballata del mare salato di Hugo Pratt, dal 5 gennaio 2006 in edicola con L'Espresso, 192 pagine a colori, cartonato, 1€ oltre L'espresso

Mercoledí, 4 Gennaio 2006

weblog/?1894
messaggio da Simonetta D'Ippoliti - 04/01/2006 07:30
Vi sembrerà strano ma, anche se ho più di quarant'anni, vorrei parlarvi di Topolino, il giornalino preferito da mio figlio A. che ha 11 anni ma che legge anche il mio figlio più grande G., che di anni ne ha invece 19. Del resto Topolino lo leggono non solo i bambini come A., ma lo leggono anche quelli che, per motivi anagrafici e nonostante i capelli bianchi e l'inclemenza del tempo -come per esempio mio marito M. che, sebbene abbia 50 anni, lo legge anche lui, di nascosto quando va in bagno- non hanno rinunciato a volare con la fantasia. Inoltre anche io, fin da bambina, ho viaggiato spesso con l'immaginazione da Paperopoli a Topolinia, attraverso i giornalini, ma anche i films disneyani, che allora venivano ogni tanto proiettati nella sala teatrale del mio paese d'infanzia, su un vecchio schermo addossato alla parete. Di fatto i personaggi disneyani sono stati tanto amati dai bimbi di ieri, quanto lo sono da quelli di oggi. Loro sì che sanno farci divertire, raccontavo raggiante a mio papà R. dopo che avevo letto in pochissimo tempo il giornalino di Topolino che lui mi aveva comprato poche ore prima, mentre giocherellavo con dei vecchi pupazzi di Paperino e Topolino che erano diventati logori a forza di usarli. Io penso che il segreto del loro successo sta sicuramente nella modernità delle storie. Certo, sarebbe comodo per noi che ci barcameniamo tutti i giorni con i nostri problemi familiari, di lavoro ed economici avere i poteri di Super Pippo o disporre dei soldi di zio Paperone. Tra Paperino e Topolino, però, confesso di preferire il primo perché è simpatico e sfortunato e prende sempre un sacco di fregature, proprio come me. Ma torniamo al nostro discorso. Come non amare, inoltre, la fattoria di Nonna Papera, Ciccio, Paperoga, Archimede, Pluto, Pippo, Eta Beta e company insuperabili in quanto a simpatia? Anche se allora ero piccola - avevo da poco compiuto 8 anni- mi è rimasta molto impressa la bellissima copertina di Epoca del Natale del 1966, con Topolino che piange, sotto l'albero di Natale, la morte di papà Walt.

Martedí, 3 Gennaio 2006

messaggio da S.Casini - 03/01/2006 15:44
Alla prossima mostra di Angouleme che si terrà dal 26 al 29 Gennaio, uscirà con il titolo: "Cuba 1957", il primo dei quattro volumi della serie "Hasta la Victoria!", una storia dall'ambientazione cubana sullo sfondo della rivoluzione castrista. Come il precedente albo, sarà pubblicata in Francia dalla Mosquito Editions su testi e disegni di Stefano Casini.

home Blog
più recenti
meno recenti

invia un messaggio
il blog è una sorta di "diario di gruppo" che vive delle vostre riflessioni e delle vostre segnalazioni... partecipate!

categorie:

news
posta
avvistamenti
eventi

messaggi dei giorni precedenti...