ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





  Brutti Sogni
Codice: [1] 30pp
Rating:
scheda di Pierfilippo Dionisio

    Soggetto/Sceneggiatura:
    Pierre Christin
    Disegni/Copertina:
    Jean-Claude Mézières
    Lettering:
    Renata Tuis o Marcello Rotondo (Pilot)

    Messaggero dei Ragazzi
    n.11/16 "Valeriano contro i brutti sogni" - 30pp - 69.

    Pilot II - Bonelli/Dargaud
    Il Fantastico/suppl. n.12 "Brutti Sogni" - 30pp - 85.05
    (cliccare 67k)

    Pilote Magazine (settimanale) - Dargaud
    n.420-434 "Valérian contre les Mauvais Rêves" - 30pp - 67.11/68.02

    Raccolta in albo
    n.0 "Les Mauvais Rêves" - 30pp - 68.
    (cliccare 72k)

    Mézierès et Christin avec... (Spécial Valérian) - Dargaud
    "Les Mauvais Rêves" - 30pp - 83.
    (cliccare 72k)

    Collection Omnibus
    "Les Mauvais Rêves" - 30pp - 86.10
    (cliccare 57k)


In due parole. .

Il tecnocrate Xombul minaccia il futuro del sec. XXVIII dopo l'incursione nel sec. XI dove ha carpito arcane magie capaci di scatenare il caos. A Valerian e alla sua nuova compagna - Laureline - il compito di fermarlo.

cliccare per ingrandire
(cliccare 74k)

Il primo incontro
cliccare per ingrandire
(cliccare 84k)

La resa dei conti


Perchè è da ricordare

Il principale motivo per cui va ricordato è alquanto scontato: questa è la prima avventura della serie "Valerian - agent spatio-temporel" con cui Christin e Mézières si propongono al grande pubblico, sulle pagine della più celebre rivista a fumetti francese, Pilote.
La grande novità consiste anche nel genere trattato: la Fantascienza. Dopo un periodo di ristagno in Francia, ecco rifiorire il genere con idee innovative e la trovata di associare i viaggi temporali all'esplorazione spaziale: si preannuncia una serie a fumetti con enormi potenzialità.
Altro elemento di spicco è la presenza di una figura femminile come Laureline. Non è una semplice comparsa che appare unicamente in questa avventura ma si impone in maniera forte al fianco dell'agente spazio-temporale e da comprimaria assume il ruolo di protagonista, posto che era stato occupato in passato nel genere a fumetti solo da Barbarella.
Il tratto di Mézières è quello tipico della scuola franco-belga per i fumetti umoristici (non la linea chiara) ed è difficile distinguere il cavallo di Valerian da quelli di Uderzo nel suo celebre Asterix; la serie non offre solo comicità, bensì privilegia il lato avventuroso e si presenta sotto molteplici chiavi di lettura.
Infatti l'intera storia è una - non tanto - velata critica polemica alla società moderna: il mondo del futuro ha raggiunto un livello di perfezione utopistica in cui l'uomo non ha bisogno di lavorare e può permettersi di passare tutta la vita a sognare mentre pochi controllori vigilano sul regolare procedere onirico o si dedicano al pattugliamento spazio-temporale. Xombul decide di risvegliare l'intera Umanità scuotendola con incubi. Forse un intento degno di plauso se egli non eccedesse nel volersi imporre come monarca assoluto e condurre i suoi nuovi sudditi in una guerra per soddisfare la sua sete di conquista e di onnipotenza.

Il finale è scontato ma il tema trattato muove gli animi più dei brutti sogni.


Note e citazioni

  • Questa è la prima avventura di Valerian ma ufficialmente il titolo va alla seconda, "La città dalle acque mobili".
  • La storia ha un numero di tavole inferiore alle classiche 40-60 dello standard francese: le pagine sono solo 30, suddivise in mezze tavole, come vuole la tradizione d'oltralpe.
  • Inizialmente è stata serializzata sulla rivista francese Pilote e poi raccolta in albo. In Italia è stata proposta solo sullo speciale Il Fantastico di Pilot 2ª serie, dopo che erano già stati pubblicati altri episodi.
  • Degna di nota è la rappresentazione degli incantesimi evocati: al posto di magiche parole sono raffigurati strani disegni mostruosi tipici di miniature medievali.
  • La copertina italiana non è di Mézières ma è tratta da "Il sognatore" di Caza, contenuto nello volume Il Fantastico.
  • In Francia è stata ristampata più di una volta, l'ultima delle quali nell'anno 2000.
Incongruenze
  • Le regole dello Spazio-Tempo. Non è chiaro come esse operino ma a quanto pare è impossibile per Valerian viaggiare indietro nel tempo per bloccare Xombul prima che parta o all'immediato arrivo nel sec. XI: lo scarto che ha l'agente è lo stesso in termini di viaggio spazio-temporale.
  • È irreale che Valerian e Laureline non soffrano la fame e la sete dopo aver dormito una settimana a causa della Palude.
La frase

    (27k)
    Xombul e il suo piano
  • Xombul: "...ma un ingenuo che conosceva segreti favolosi... ora, io, Xombul, posso trasformare gli esseri secondo il mio volere, farne creature che mi obbediscano ciecamente... e porterò le mie truppe a Galaxity sul furgone spaziotemporale parcheggiato alla stazione per seminare il terrore... in seguito, mi basterà pronunciare la formula sacramentale per rendere schiavo qualunque essere umano. E allora il potere mi apparterrà, e trascinerò la Terra in una crociata grandiosa e rigeneratrice. LA GUERRA esisterà di nuovo!"
Tavola 17a


Personaggi

Sovrintendente ai servizi dello Spazio Tempo e tecnocrate del 1° Cerchio Jirad, tecnocrate del 2° Cerchio Helgor, tecnocrate del 2° Cerchio Lerka, tecnocrate del 2° Cerchio Valerian, agente spazio-temporale Tran-Lu, agente spazio-temporale Geoffroy, taverniere e corrispondente spazio-tempo per il sec. XI Laureline, indigena della foresta Arelauna, compagna di Valerian e agente spazio-temporale Xombul, capo del Servizio Sogni e tecnocrate del 1° Cerchio Alberico il Vecchio, mago dell'anno 1000

Locations

Galaxity, capitale della Terra e dell'Impero Galattico [anno 2720] Grande Sala di Controllo dello Spazio Tempo 2° Cerchio, uffici del Sovrintendente ai servizi dello Spazio Tempo 18° Pianeta della Stella Doppia di Arturo, villeggiatura di Valerian Spaziotempo, veicolo per viaggi spaziotemporali Palazzo dei Sogni Residenza di Xombul Bar dell'agenzia spaziotemporale Europa Occidentale nell'XI sec. Cantina della taverna, stazione spazio-tempo mimetizzata Foresta Arelauna Palude che Addormenta Castello di Alberico

Elementi

Fuga spaziotemporale di Xombul Perturbazioni al Servizio Sogni Grimorio di stregoneria del mago Alberico [sec. XI] Casco mnemotecnico, per l'apprendimento istantaneo Colpo di Stato operato da Xombul Formula magica trasformatrice Trasformazioni di essere umani in mostri fantastici Anello, talismano contro la formula trasformatrice


Trama

0. Anno 2720. Galaxity, capitale della Terra e dell'Impero Galattico terrestre.
Ormai l'umanità riposa nei piaceri di sogni indotti da futuristiche apparecchiature mentre pochissimi uomini lavorano per la sicurezza onirica e pochi altri vigilano lo Spazio-Tempo da quando è stato scoperto il viaggio spazio-temporale, nel 2314.
Nella sala di controllo dei Servizi dello Spazio-Tempo suona un allarme: qualcuno ha effettuato un viaggio non autorizzato, probabilmente un tecnocrate del 1° Cerchio. Viene richiamato in servizio il miglior agente, Valerian, per affidargli la missione di ritrovare Xombul, il capo del Servizio Sogni che, dopo aver manomesso il Palazzo dei Sogni tramortendo gli occupanti con incubi, è scappato nel sec. XI.

Sec. XI, Europa occidentale.
Scoperte le tracce, Valerian parte all'inseguimento del tecnocrate. Lungo la strada si avventura all'interno della foresta Arelauna dove cade in una trappola naturale: l'arrivo di una giovane e bella ragazza lo salva. Laureline - questo il suo nome - offre il suo aiuto all'agente e lo porta al castello del mago Alberico, l'unico che può aiutarlo. Ma la confinante Palude che Addormenta li rende inconsci per una settimana durante la quale Xombul si organizza: sottomette proprio Alberico e s'impadronisce della Formula trasformatrice per generare il caos nel futuro con orde di mostri, soggiogare gli essere umani e scatenare una folle guerra. Scoperta la presenza di Xombul al castello, la coppia tenta di fermarlo ma viene bloccata: Valerian è messo sotto chiave mentre Laureline viene trasformata... ma la sua anima pura impedisce che divenga un mostro, bensì un bianco unicorno. Liberatosi lui e scappata lei, tengono un agguato alle forze del tecnocrate nella foresta ma questi scappa nuovamente con la formula per tornare nel sec. XXVIII e mettere all'opera il suo piano. Il mago Alberico - anche lui trasformato ma ora reso libero - consegna a Valerian un anello che può respingere l'incantesimo.
Non rimane che tornare a Galaxity e fermare Xombul. A questo punto Laureline obbliga Valerian a portarla con sé: lei ha scoperto la natura di lui come uomo del futuro grazie ai poteri magici di quando era unicorno e ormai i loro destini sono legati. Nella Stazione spazio-tempo la ragazza si collega a speciali caschi mnemotecnici per l'apprendimento istantaneo di nozioni del futuro e ufficiosamente diventa un'agente del Servizio.

Sec. XXVIII, Galaxity.
Xombul e le sue armate hanno ormai causato il disordine e seminato il terrore trasformando l'ambiente circostante in un'atmosfera da incubo con gli apparecchi olografici del Palazzo dei Sogni. Il malvagio tecnocrate sta per farsi incoronare imperatore della galassia quando interviene il nostro eroe che non si lascia sorprendere grazie al magico anello avuto dal mago.
Xombul è sconfitto e catturato. L'ordine è ristabilito mentre Laureline si gode il panorama della affascinante metropoli futuristica e Valerian rincuora gli amici dicendo che "..è stato solo un brutto sogno".



 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §