ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineTexArticoli




"Sono un romanziere prestato al fumetto e mai più restituito". La ormai mitica affermazione di G.L.Bonelli trova riscontro in tutta la sua opera. Qui comparata con l'indiscusso maestro italiano dei romanzi d'avventura.

Aquile e Tigri
tra la Malesia e il West

articolo di Stefano Borgogni

6 - L'INCONTRO TRA DUE MONDI

6.1 I Thugs
Come si diceva all’inizio, il periodo storico in cui vivono Tex e Sandokan è grosso modo lo stesso; ciò rende possibile un "incontro" tra i loro due mondi.

E’ quanto succede in uno di quegli episodi di "Tex" in cui - probabilmente per variare un po’ la tipologia dei nemici - vengono delineate situazioni alquanto improbabili; in questo caso compaiono in territorio americano i thugs, con tanto di laccio, ramsinga (tromba metallica dal suono acutissimo) e statue della dea Kalì 23.

(cliccare 59k)
(cliccare 59k)
(cliccare 59k)

In questo racconto l’influsso salgariano è evidentissimo, non solo per l’impianto complessivo della storia, ma anche per alcuni elementi specifici; in particolare:

  • il capo dei thugs si chiama Raymangan, nome che è un calco pressoché identico di Rajmangal, l’isola delle Sunderbunds indiane dove hanno il loro covo gli strangolatori di Salgari;
  • il principale ingresso ai sotterranei della setta si trova all’interno di un tronco cavo (in "I misteri della jungla nera" si tratta di un grande banian);
  • molto simile nei due casi è la struttura dei sotterranei stessi, con una serie di corridoi che confluiscono in una grande caverna centrale;
  • i thugs di Nizzi stanno per bruciare sul rogo una ragazza (lo stesso destino che sta per toccare a Ada, la "Vergine della pagoda" amata da Tremal Naik);
  • gli strangolatori vengono affogati nei loro sotterranei: in "Tex" per caso, a causa della dinamite; in "Le due tigri" per scelta deliberata di Sandokan.

    Insomma, vi sono troppi elementi comuni per poter pensare a una semplice coincidenza: mi sembra chiaro che Nizzi ha voluto esplicitamente indicare la "fonte" che ha ispirato l’episodio. Di più, credo che, con questo episodio, egli abbia inteso rendere in qualche modo omaggio all’opera e ai personaggi di Salgari.

    6.2 La Tigre Nera
    L’ultima considerazione fatta vale, a maggior ragione, per un’altra serie di storie in cui l’incontro tra il mondo di Tex e quello di Sandokan risulta ancora più esplicito. Si tratta degli episodi in cui compare la Tigre Nera, un personaggio preso pressoché tal quale dalla figura di Sandokan e trasportato negli Stati Uniti
    24.


    La tigre nera
    di Civitelli (c) SBE

    Infatti, il vero nome di questo interessante personaggio è Sumankan, il suo soprannome è, per l’appunto, Tigre Nera; viene dall’isola del Borneo e anch’egli è un principe che è stato costretto a fuggire dalla sua terra a causa di un complotto ordito dagli inglesi. Come Sandokan, si dà alla pirateria finché, sconfitto in mare, fa naufragio e finisce avventurosamente negli Stati Uniti.

    Oltre all’odio viscerale per i bianchi, la Tigre Nera ha in comune con Sandokan una spiccata intelligenza e una grande capacità organizzativa, che gli consentono di creare una struttura criminale perfetta (almeno, finché non arrivano i rangers).

    In sostanza, l’unica - ma fondamentale - differenza rispetto a Sandokan è che si tratta di un "cattivo"; insomma, la Tigre Nera potrebbe essere definita il "gemello malvagio" della Tigre della Malesia, una sorta di mister Hyde del Jeckill-Sandokan.

    Indice delle pagine successive:


     
  •  


     
    (c) 1996 uBC all right reserved worldwide
    Top
    http://www.ubcfumetti.com §