ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





Pagine correlate:

  Gli uomini che uccisero Lincoln
Codice: [294] 220pp
Rating:
scheda di Salvatore Bellopede

    Soggetto/Sceneggiatura:
    Claudio Nizzi
    Disegni/Copertina:
    Jose Ortiz / Claudio Villa

    SERIE REGOLARE
    n.449 "Gli uomini che uccisero Lincoln" - 110pp - 98.03
    n.450 "Missione speciale" - 110pp - 98.04
    (5k)(5k)


In due parole. .

Prima di uccidere il presidente Lincoln, John Wilkes Booth decise di scrivere un memoriale nel quale illustrò tutti i retroscena dell'attentato indicando i nomi dei congiurati. Dopo la sua morte, questa documentazione viene usata dal proprietario per ricattare i potenti in essa citati, ma questi, stanchi del gioco, decidono di impossessarsi del compromettente manoscritto. Purtroppo per loro, esso finisce nelle mani di Tex, che, dopo un lungo viaggio verso Washington, lo consegna al presidente in carica.


Note e citazioni

  • Rara azione nella storia reale della nostra saga western. In questo caso si tratta dell'attentato mortale ad Abraham Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, svoltosi mentre questi assisteva ad una rappresentazione al Ford's Theater il 14 aprile 1865.
  • Dopo aver sparato a Lincoln (che morì alcune ore più tardi), John Wilkes Booth disse: "Sic semper tyrannis! The South is avenged!", cioè "Così succede sempre ai tiranni! Il Sud è vendicato!".
  • La tesi presa in considerazione da Nizzi (una cospirazione da parte di personalità del Nord che volevano far ricadere la colpa sugli sconfitti Stati del Sud) è una delle tante formulate dopo l'attentato.
  • Quando, il 26 aprile 1865, le truppe federali scoprirono il suo rifugio (la stalla di un certo Richard H. Garrett, a tre miglia dal fiume Rappahannock, vicino a Fredericksburg, Virginia), Booth era in compagnia di un altro cospiratore, tale David E. Herold, non presente nel Ford's Theater, che si arrese ai soldati.
  • Ci sono due ipotesi sulla morte di Booth: nella prima, venne ucciso dal sergente Boston Corbett (che disubbidì all'ordine di non fare fuoco); nella seconda, si suicidò mentre la stalla era in fiamme. Nizzi opta per la prima riferendo però che, seppure venisse indicato Corbett, fosse stato il Colonnello Conger del servizio segreto.
  • Una curiosità: novantotto anni dopo l'attentato a Lincoln, ancora un altro grande presidente americano cadde sotto i colpi di un assassino solitario: John Fitzgerald Kennedy venne ucciso da Lee Harvey Oswald il 22 novembre 1963. Come anche per Lincoln, il suo successore fu un vicepresidente di nome Johnson.
  • Altri elementi "presidenziali" ci vengono dati dall'autore che chiama Regan e Baker i due uomini del servizio segreto di Wallace. Il primo è quasi omonimo dell'ex presidente Ronald, mentre il secondo lo è del suo ex capo dello staff della Casa Bianca e, successivamente, Segretario al Tesoro, James (che durante l'amministrazione Bush fu Segretario di Stato).
  • La figura di Ulysses Grant era già apparsa nel 1993 (n.393/395 nella storia "Intrigo a Santa Fe"), quando Tex lo salvò da un attentato (questo episodio spiega l'amicizia tra i due).
Incongruenze
  • Al posto della Casa Bianca e' sempre ritratto il Campidoglio. Se questo e' scusabile in copertina (che funge da richiamo e dove l'unica cosa che conta e' l'effetto), si tratta di un vero errore nell'albo.
    Segnalazione di F.Gallerani

Personaggi

Tex Kit Carson Grant, Ulysses diciottesimo presidente degli Stati Uniti Lincoln, Abraham [+], sedicesimo presidente degli Stati Uniti Booth, John Wilkes [+], assassino di Lincoln Wallace, Martin, Senatore degli Stati Uniti e cospiratore nell'attentato a Lincoln Butler, amico di Wallace e anch'egli implicato nell'assassinio di Lincoln Stoppard [+], l'avvocato custode del segreto di Booth Regan [+], uomo del servizio segreto Baker [+], uomo del servizio segreto

Locations

Denver Cheyenne Ranch "Doppio Zero" Sidney (Nebraska) Omaha Pittsburgh Cumberland Arlington Washington Union Station (stazione feroviaria) Casa Bianca

Elementi

storia attentato segreto di stato treno Presidente deli Stati Uniti Servizio Segreto
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §