ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





  Uno strano incontro
Codice: [239] 374pp
Rating:
scheda di Marco Zucchi

    Soggetto/Sceneggiatura:
    Claudio Nizzi
    Disegni/Copertina:
    Giovanni Ticci / Aurelio Galleppini
    Lettering:
    Monica Husler

    SERIE REGOLARE
    n.358 "Il tesoro della città perduta" - 16pp - 90.08
    n.359 "Sioux" - 110pp - 90.09
    n.360 "Le colline del vento" - 110pp - 90.10
    n.361 "La montagna sacra" - 110pp - 90.11
    n.362 "Desperados" - 28pp - 90.12
    (5k) (5k) (5k)
    (5k) (5k)


In due parole. .

Tex e Carson vengono invitati a Fort Walsh per accompagnare un gruppo importante di gente di Washington, desiderosi di affrontare una esperienza nella prateria. Tra questi vi è il nipote del Presidente degli Stati Uniti d'America, che verrà rapito, nell'ambito di un piano ordito dal senatore Johnson, anche lui del gruppo, per scatenare una guerra indiana nel territorio dei Sioux, guidati dal saggio Nuvola Bianca. Il piano ovviamente ha una base locale, lo scout Zenoby, ed una talpa interna alla tribù indiana, il ribelle Coda Macchiata.
Fortunamente Tex e Carson, con l'aiuto successivo del generale Davis, sventeranno l'ardito piano.


Note e citazioni

  • La storia avrà un ideale seguito, come ambientazione, nell'albo Le colline dei Sioux.

  • La storia ha la sua base sullo scontro visto e rivisto tra bianchi e indiani: qui l'occasione, la scintilla che innesca la miccia e che potrebbe portare all'inizio di una guerra indiana, è legata al rapimento nientepopodimeno che del nipote del Presidente degli Stati Uniti, rapimento organizzato dal losco senatore Johnson, proprio con l'intento di creare scompiglio. Ovviamente i suoi mandanti, pezzi grossi di Washington, rimarranno esclusi da ogni punizione.

  • Nella storia si prende anche in giro il bel mondo di Washington: gli accompagnatori, uomini e donne, di Bobby Wilson, il ragazzo che verrà rapito, e del senatore Johnson sono dei veri e propri damerini, completamente avulsi dalla vita nella prateria, che cercano di comportarsi nella spedizione come se stessero passeggiando lungo le vie della capitale.
    Purtroppo per loro l'uccisione, premeditata, del signor Herbert, farà brutalmente capire che le situazioni comportamentali sono molto diverse.

  • L'oggetto della scampagnata dei benestanti di Washington è la caccia al bisonte.

  • In questo episodio sono ben rappresentate le due facce dei militari: il generale Stonewell, il capoccia dell'occasione, che disprezza chi viene da West Point, arrogante, deciso ad usare la forza con i paraocchi; il capitano Newton, di mente aperta, in grado di capire quando è meglio usare la testa che la forza delle armi.

  • In questo episodio, come nell'ideale seguito, incontriamo la carismatica figura del capo Sioux Nuvola Bianca. Soprattutto apprezziamo la sua grande fiducia in Tex, fiducia che pure si manifesta materialmente nel ranger, quando spezza la lancia che doveva colpire il capo indiano, attraverso l'invocazione sul Saka wata del Grande Spirito, invocazione ovviamente puramente spirituale.
    Stessa situazione, quella sul Saka wata, apparirà, nel seguito (disegnato non piu' da Ticci, ma da Monti).

  • Tex e Carson: il braccio e la mente. Mentre Tex gestisce i rapporti diplomatici, Carson collabora materialmente con i Sioux per difenderli e rimandare ogni scontro a fuoco cruento, in attesa dell'arrivo del generale Davis.

  • In questo episodio facciamo conoscenza con la figura di un giovane indiano: Cervo Veloce. Sarà lui, una volta scomparso Nuvola Bianca, a prenderne probabilmente il posto.

  • Contraltare di Cervo Veloce è Coda Macchiata, giovane indiano ribelle che accetta di mettersi in combutta con lo scout di Fort Walsh, Zenoby, per rapire il nipote del Presidente degli Stati Uniti.

Incongruenze
  • Le avventure di Tex possiamo collocarle intorno al 1880; lo sterminio dei bisonti tra il 1860 ed il 1875. Se Bobby Wilson è il nipote del Presidente Wilson, Thomas Woodrow, ventottesimo Presidente degli Stati Uniti, questi è stato eletto nel 1913. Evidentemente non è il nipote di quel Presidente.

  • Inviateci le vostre segnalazioni!
La frase
  • "Mi venga lo scorbuto!... Stiamo freschi se i galantuomini che mandiamo al senato si sbronzano e fanno a cazzotti nel saloon!"
    un soldato, pag.21, albo N.360, commentando il fatto che il sen. Johnson venga buttato fuori dal saloon del forte.


Personaggi

Tex Willer Kit Carson Wilson, Bobby cacciatore, nipote del Presidente degli Stati Uniti Johnson, Ralph senatore degli Stati Uniti, organizzatore del complotto contro gli indiani Bridges capitano dell'esercito Graham colonnello dell'esercito Zanoby scout dell'esercito, in combutta con Johnson Alvin scout dell'esercito, in combutta con Zanoby Coda Macchiata indiano ribelle, in combutta con Zanoby Cervo Veloce della tribù di Nuvola Bianca signorina Susan del gruppo di Wilson signorina Harriett del gruppo di Wilson Herbert [+] del gruppo di Wilson, la vittima predestinata del piano di Johnson Nuvola Bianca capo dei Sioux, amico di Tex Wilson Presidente degli Stati Uniti Stonewell generale dell'esercito Douglas capitano dell'esercito Newton capitano dell'esercito Davis generale dell'esercito, amico di Tex Lupo Zoppo [+] indiano Miniconjo, in combutta con Zanoby

Locations

Fort Walsh
Montana colline del Vento accampamento di Nuvola Bianca Saka Wata la montagna sacra dei Sioux

Elementi

predominio dei bianchi sugli indiani caccia al bisonte guerre indiane strafottenza dei militari
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §