Salta direttamente al contenuto

Randy il fortunato

Abbandonato dalla fortuna, Randy vive ossessionato dal mito di Tex
Scheda di  |   | tex/


Randy il fortunato
Color Tex 6


uBCode: ubcdbIT-TX-C6d

Randy il fortunato
- Trama

Per il bandito Randy "Lucky" Rogers, abituato da sempre a sfuggire alla giustizia, tutto cambia dopo lo scontro con Tex e i suoi pards. Catturato, processato e rilasciato da un giudice compiacente, Rogers sfugge ancora una volta alla giustizia, in questo caso a quella di un corrotto, ma non alla Giustizia di Tex, che finisce per diventare la sua ossessione. L’ultima rapina con la sua nuova banda, ad una banca di una cittadina messicana, avrà per Randy un tragico quanto giusto epilogo.

Recensione

data pubblicazione Dic 2014
testi (soggetto e sceneg.) di ubcdbRoberto Recchioni
copertina di ubcdbGiulio De Vita
disegni (matite e chine) di ubcdbAndrea Accardi
colori di ubcdbOscar Celestini
copertine
Color Tex 6<br>copertina di Giulio de Vita<br><i>(c) 2014 Sergio Bonelli Editore</i>
tavole o vignette
La fortuna s'inchina alla giustizia<br>Color Tex 6, pag.105 - Tavola di Andrea Accardi<br><i>(c) 2014 Sergio Bonelli Editore</i>

Annotazioni

Note e citazioni

  • Con questa storia breve esordiscono su Tex Roberto Recchioni, autore e curatore di Dylan Dog e creatore, insieme ad Emiliano Mammuccari, della serie Orfani, e il disegnatore palermitano Andrea Accardi, che ha già collaborato con Recchioni nella realizzazione di alcuni episodi di John Doe e degli albi n.2 e n.15 della collana Le storie, intitolati rispettivamente La redenzione del samurai e I fiori del massacro.
  • Secondo quanto anticipato dal curatore di Tex nell’introduzione all’albo (pag.2), Recchioni "ha già in cantiere un imminente Color Tex "lungo" per i disegni di Pasquale Del Vecchio", mentre i samurai di Accardi "avranno presto l’onore di una miniserie tutta per loro".
  • In questa storia atipica i banditi si uccidono fra loro, come nella migliore tradizione della saga texiana, che abbonda di situazioni in cui i cattivi muoiono prima che Tex abbia modo di fare personalmente giustizia (cattivi che, appunto, si uccidono fra loro o vengono uccisi dai loro ex alleati, si suicidano per sfuggire alla cattura, muoiono tra le fiamme purificatrici del loro covo, ecc., spesso subendo la sorte che essi avevano riservato alle loro vittime). Volendo tentare un parallelo - ma solo per le ultime tre tavole - tra Randy e un personaggio altrettanto tragico, potremmo pensare a Lucero (Mescaleros! n.151-154): la Giustizia (divina, nel caso di Lucero, incarnata in Tex nel caso di Randy) punisce e insieme libera entrambi, anche se il percorso di sofferenza di Lucero è guidato dal rimorso e dal pentimento, mentre quello di Randy - pare - dal desiderio inconscio di autopunirsi.

Incongruenze

Frase

  • Carson (in flashback): «Ci avevi visto giusto, satanasso! Sono proprio Rogers e la sua banda... »
    Tex (in flashback): «Credono di poter metter le mani su un bel mucchio d’oro... ma incasseranno solamente piombo!»
    Ragazzo: «E poi? ... Che cos’è successo poi? ...»
    Vecchio: «Secondo te ...? [i quattro pards in azione, in flashback] Fu un’ecatombe... »
    pag.106-107

Personaggi

Tex, Carson, Kit, Tiger Randy "Lucky" Rogers [+] bandito ossessionato da Tex Gomez [+] capo della banda di cui fa parte Rogers Hector [+] altro membro della banda avvocato di Rogers giudice che scagiona Rogers

Locations

rifugio della banda treno attaccato dai banditi banca svaligiata in Messico

Elementi

criminale fortunato la fortuna diventa ossessione banditi che si uccidono fra loro mito di Tex

Vedere anche...

Recensione

Condividi questa pagina...