Salta direttamente al contenuto

Oro nero

I quattro pards affrontano “due dannati scavatori di petrolio”
Scheda di  |   | tex/


Oro nero
IT-TX-87


uBCode: ubcdbIT-TX-87

Oro nero
- Trama

Tex e Carson rispondono alla richiesta di aiuto di Pat, rimasto il solo a proteggere Karen Riley dalle intimidazioni e dagli attacchi degli uomini dei fratelli Standish, interessati al terreno ricco di petrolio sul quale sorge il ranch della giovane. Appena giunto a Clay, Tex si scontra ben presto con gli Standish, ma trova un attento interlocutore nell’avvocato che li rappresenta, Marcus Barnett. Kit e Tiger arrivano in tempo per togliere dai guai Tex e Carson, accerchiati da avversari in soprannumero e, come risposta, fanno saltare in aria la sede della "Standish Oil", inducendo gli avversari alla resa e al compromesso.

Valutazione

ideazione/soggetto
 5/7 
sceneggiatura/dialoghi
 5/7 
disegni/colori/lettering
 4/7 
 65
data pubblicazione Gen 1968
testi (soggetto e sceneg.) di ubcdbGiovanni Luigi Bonelli
copertina di ubcdbAurelio Galleppini (Galep)
disegni (matite e chine) di ubcdbAurelio Galleppini (Galep)
copertine
Tex 87<br>Copertina di Aurelio Galleppini<br><i>(c) 1968 Sergio Bonelli Editore</i> con la collaborazione (ai disegni) di ubcdbFrancesco Gamba

Annotazioni

Petrolio e pallottole

L’uso programmatico degli stessi mezzi dei suoi avversari è uno degli strumenti che ha sempre contraddistinto l’operato di Tex come ranger, ma questa è una delle rare occasioni in cui la categoria della reciprocità non viene applicata solo in ambito "medico" (nel senso di fare gustare agli avversari la stessa medicina che essi propinano alle loro vittime), ma anche dal punto di vista imprenditoriale! ;-)

Difatti, presa sotto la sua protezione la giovane Karen Riley - il cui allevamento di bestiame è stato distrutto dalle razzie ordinate dai fratelli Standish, cui fa gola il terreno sul quale sorge il ranch - Tex assume un ingegnere minerario per dare il via allo sfruttamento dei giacimenti di petrolio che si trovano nei terreni contesi, facendo in tal modo concorrenza diretta alla "Standish Oil".

L’imprevista provocazione induce ancor più allo scoperto i due fratelli e il gran numero di sicari ai loro ordini, che impegnano in una feroce sparatoria Tex, Carson e i loro "assai influenti amici", che Tex descrive così: «Sono numerosi, freddi come la morte mentre aspettano di servirmi, e roventi come l’inferno quando li metto in azione... Eccone qua uno, Barnett! Mister 45!

L’ultimo atto spetta a Kit e Tiger, i quali, giunti in soccorso di Tex e Carson, decidono di "forzare il giuoco" e di dissotterrare l’ascia di guerra dei Navajos. Dalle pallottole si passa quindi rapidamente al fuoco e alla "cura di dinamite", somministrata da Kit, Tiger e Pat alla sede della "Standish Oil" e all’abitazione dei due fratelli. L’effetto non si fa attendere, concretizzandosi in "un ramoscello d’ulivo" portato ai pards dall’avvocato Barnett, a comprova dell’assoluta validità - nell’universo texiano - del ricorso a certi sistemi piuttosto sbrigativi.

Note e citazioni

  • La storia in oggetto inizia a pag.13 (striscia centrale) e si conclude a pag.119. Apparve originariamente negli albi a striscia n.39-42 della Serie Cobra (35° serie, 1966) (cfr. Cavalcando con Tex, Volume 2, pag.215, Edizioni Little Nemo, Torino, 1999). A dare il titolo all’albo è l’avventura che comincia a pag.120, Yuma! n.87-88 appunto.
  • Francesco Gamba, "ghost artist" non accreditato di molte storie di Tex disegnate da Aurelio Galleppini a partire da Un piano ardito n.19 e per i successivi vent'anni (cfr. Carlo Schluga Cinquanta anni di artisti texiani in Cronaca di Topolinia - Raccolta/Special n°1: Tex, novembre 1998, pag.62), è intervenuto anche in questa storia, nel ruolo di inchiostratore [Cfr. pag.39 e l'intervista a Francesco e Pietro Gamba in Francesco Bosco (a cura di Romano Vallasciani) "Tex disegni e disegnatori - Analisi cronologica delle prime quarantamila strisce di Tex", 1994].
  • Ritroviamo Pat Mac Ryan, uno degli amici storici di Tex, destinato a comparire ciclicamente nella saga. Il grosso irlandese apparve per la prima volta a pag.18 di Pat, l’irlandese n.33-34. In questa sua prima avventura al fianco di Tex e Carson, il campione irlandese dei pesi massimi veniva minacciato dal suo manager, che voleva indurlo a perdere l'incontro del giorno successivo ad Abilene contro Billy Tiger; nella migliore tradizione dei "forzuti" del fumetto italiano, in venti pagine Pat veniva coinvolto in tre risse, dando anche origine all'alterco tra Tex e il barman del "Laramie Saloon", poco propenso a servire dell'acqua al pugile irlandese. Dopo questa sua apparizione in Oro nero, Pat ricomparirà nello storico n.100 Supertex dal titolo Fort Apache n.100, facendo parte del gruppo dei Magnifici sette composto dai quattro pards, insieme a Jim Brandon e a Gros Jean.
  • Alla storia in oggetto si ispirò Claudio Nizzi per realizzare l’avventura che venne ospitata nel primo Texone dal titolo Tex il grande! Tex Gigante 1, per i disegni di Guido Buzzelli.
  • A pag.22-23 Tex riceve la richiesta di aiuto di Pat sotto forma di pacco postale e, prima di leggerne il contenuto, chiede a Carson del whisky, sicuro di averne bisogno "prima ancora di essere arrivato alla metà di questo polpettone". La scena della lettera piena di errori scritta dal "piccolo elefante" viene ripresa anche nel Texone di C. Nizzi.
  • A mente di chi scrive finora questa è l’unica storia di Tex in cui l’oggetto del contendere è il petrolio, a meno che con questo termine non si intenda il whisky venduto agli indiani da loschi figuri in qualche trading post del vecchio West. ;-) È tuttavia di prossima pubblicazione (aprile-maggio 2015), una storia che avrà lo stesso titolo di questa, scritta da Giancarlo Manfredi e disegnata da Leomacs.
  • Che Kit sia un figlio rispettoso è fuor di dubbio, ma non è certo questa la prima volta in cui il giovane fa "di testa sua", disubbidendo chiaramente al padre (pag.110-111). Dopo il doppio ferimento di Tex ad opera dei sicari degli Standish, Kit prende infatti l’iniziativa e decide di passare all’attacco, sfidando il «Tu non farai niente del genere, Kit!» di un Tex visibilmente alterato che - stando alla successiva ammissione di Pat - giungerà persino ad "imprecare come un esercito di carrettieri"! :-) «Spiacente, pa’» - ribatte Kit, estremamente deciso - «ma non posso correre il rischio di restare orfano solo perché due dannati scavatori di petrolio si credono di disporre di ogni legge!»
  • Marcus Barnett è uno dei pochi avvocati della saga di Tex a non essere "svolazzati" attraverso una finestra. La simpatia tra lui e Tex è quasi immediata tanto che, alla fine del loro primo incontro, l’avvocato Barnett si dispiace di trovarsi "a lottare dall’altra parte della barricata". La replica di Tex non lascia adito a dubbi: «Sino a che lotterete con le armi e i cavilli della legge, tenendovi però lontano dai grilletti delle ’45, sarete sempre considerato con la giusta stima!» Sarà proprio Barnett - ritenuto da Carson «Una mente brillante al servizio di una banda di avventurieri!» - a porre fine pacificamente alla contesa portando a Tex un "ramoscello d’ulivo", dopo la "cura di dinamite" propinata da Kit, Tiger e Pat (cfr. pag.112-114 e 117-119).
  • Nell'edizione Tex Nuova Ristampa le copertine del maestro Aurelio Galleppini hanno subito diverse modifiche riguardanti l’intensità dei colori, i colori di titoli, sfondi e abiti dei personaggi, la centratura e la relativa riduzione delle immagini, i caratteri e la centratura dei titoli. Nella copertina dell’albo in oggetto l’immagine è stata ingrandita e centrata rispetto ai margini della copertina, eliminando parte del cielo color arancio. Il titolo, al quale mancava il punto esclamativo (;-)) viene spostato in alto e ne viene modificata la colorazione. Cambia anche il colore degli abiti di Carson, che nell’originale indossava un completo tutto rosso! Viene inoltre messo in risalto il penitenziario, cambiandone la colorazione rispetto alla catena montuosa.
  • Nell’edizione Tex Nuova Ristampa è stata inoltre modificata la vignetta iniziale di pag.13, eliminando il disegno che faceva da sfondo al titolo, ossia un giacimento costituito da quattro pozzi di petrolio.
  • Sfogliando l'edizione Tex Nuova Ristampa della storia in oggetto, notiamo diverse altre modifiche rispetto all'originale, a parte il rifacimento dei balloon (in questa storia molti balloon di "dialogo" - in scene in cui tuttavia i personaggi parlano da soli - vengono trasformati in balloon di "pensiero") e molte correzioni e/o aggiunte riguardanti le onomatopee. Riportiamo qui di seguito alcune tra le modifiche più significative.
    n.87: nella vignetta di apertura, il titolo sovrasta un disegno in cui compaiono quattro pozzi di petrolio. Nella nuova versione i pozzi scompaiono e i caratteri del titolo vengono modificati; viene eliminata la domanda di Pat a Karen «Avete forse dei dubbi?» (pag.17); "...se non vi disturbo troppo..." diventa "...se non vi disturba..." (pag.18); «E così ora gli invalidi sono due!» diventa «E così ora i clienti per il dottore sono due!» (pag.21); «Se conosceste la gente del paese come la conosco io, non parlereste così, ingegner Roscoe!» diventa «Se conosceste come me, la gente del paese, certo non parlereste così, ingegner Roscoe!» (pag.27); "No!" viene sostituito con "Insomma" (pag.28); alla vignetta in basso a sinistra viene aggiunta la didascalia "E poco dopo..." (pag.29); "...quel tanto di spavento che basta per farlo scappare..." diventa "... quel tanto di spavento che serva a farlo scappare..." (pag.33); il "Però!" pensato da Barnett ascoltando Tex viene sostituito da ? (pag.57); «Al vostro posto, sì!» diventa «Al vostro posto io sarei molto preoccupato!» mentre "...e voglio essere con voi altrettanto franco..." diventa "...e voglio essere franco con voi..." (pag.58); "il ranch" viene sostituito con "la costruzione" (pag.65); viene eliminata l’esclamazione "Cielo!" (pag.68); «Ho visto il brillare di una fiammella!» diventa «Ho visto brillare una fiammella!» (pag.78); "alle erbe" diventa "all’erba" (pag.79); «Tutto liscio!» diventa «Tutto liscio come l’olio!» mentre "... e costui è un autentico osso duro!" diventa "... e vi garantisco che si tratta di un autentico osso duro!" (pag.84); viene eliminata la battuta di Carson «Saggia idea, gente!» (pag.85); "E sono certo che con lui... AAHH..." diventa "E sono certo che con lui c’è Kit..." (pag.106); «Bueno! Sotto!» viene sostituito con «Bueno! Occupati di quell’inferriata...» (pag.114).

Incongruenze

  • Nella scena a pag.63-64 un uomo coi baffi riconosce Tex e Carson e, dicendo a John Standish di averli conosciuti "anni fa", gli conferma che "quei due uomini sono realmente dinamite". Tuttavia, a partire da pag.70 quello stesso uomo ricompare in scena non solo con i baffi, ma anche con la barba (errore non corretto nell’edizione Tex Nuova Ristampa); a pag.81 Tex lo riconoscerà e scopriremo che si chiama Sam Warton, un rapinatore già evaso in passato e uscito "per buona condotta" da un penitenziario in cui era stato Tex a rinchiuderlo.
  • A pag.87, vignetta centrale, Sam Warton si rivolge a Mike Moran dicendogli «Beh, te la sei voluta, Sam!», errore corretto nell’edizione Tex Nuova Ristampa.
  • Nell’edizione Tex Nuova Ristampa viene eliminato il «Vamos!» detto da Tiger nella vignetta in alto di pag.111 (forse perché lo ripete nella vignetta in basso? Mah!) e gli viene ridisegnata la bocca.
  • A pag.113, dopo avere appiccato l’incendio alla sede della "Standish Oil", Kit si copre il volto con il fazzoletto e dice a Tiger e a Pat: «E copritevi la faccia! ... Salterà fuori gente quando apriremo il ballo in onore dei signori Standish, e non dobbiamo correre rischi!» Tuttavia, anche se la scena è ambientata di notte, i capelli lunghi e le fattezze di un indiano sono difficili da celare dietro ad un fazzoletto.

Frasi

  • Tex: «Io sono amico della legge del taglione!»
    Carson: «Occhio per occhio, eccetera...»
    Pag.44
  • Tex: «La gente come Moran non può permettersi di avere sentimenti propri. Sono soltanto semplici sicari sempre pronti a uccidere un uomo non perché lo odino, ma unicamente per il pugno di dollari offerto loro dal padrone del momento!»
    pag.57
  • Carson (allo sceriffo): «Gente come noi si muove solo sui binari della santa legge!»
    pag.62
  • Tex: «Le belle frasi, con me, sono del tutto sprecate! Preferisco i fatti, io!»
    pag.96

Personaggi

Tex, Kit, Carson, Tiger Pat Mac Ryan pugile irlandese, amico storico di Tex Karen Riley il suo ranch fa gola agli Standish Sam lavorante del ranch "Bar Seven", ferito dagli uomini degli Standish Rod lavorante del ranch "Bar Seven" John Standish proprietario della "Standish Oil", vuole i terreni di Karen Clement Standish fratello e socio di John Roscoe ingegnere della "Standish Oil" Bill Sutter ingegnere minerario Mike Moran [+] braccio armato degli Standish Rod, Red, Smitty uomini al soldo degli Standish sceriffo di Clay Marcus Barnett legale della "Standish Oil" Sam Warton [+] rapinatore, vecchia conoscenza di Tex dottore di Clay

Locations

Clay villaggio del Texas ranch "Bar Seven" di Karen Riley villaggio centrale della riserva Navajo sede della "Standish Oil" Hotel Brazos "Lost River" saloon ristorante di Clay "Silver Gun" saloon territorio nei pressi di Clay

Elementi

furti di bestiame e incursioni notturne Pat difende la ranchera giacimenti di petrolio scontri a fuoco Tex ferito "cura" di dinamite

Condividi questa pagina...