Salta direttamente al contenuto

Prigioniero di Yuma, il

Una vendetta famigliare, i pards sempre all’inseguimento e un finale che… puzza
Scheda di  |   | tex/


Prigioniero di Yuma, il
IT-TX-640-642


uBCode: ubcdbIT-TX-640-642

Prigioniero di Yuma, il
- Trama

I quattro pards sono sulle tracce dei due fratelli Rainey, assassini e rapinatori di banche, ai quali si è unita la sorella Molly, cantante da saloon. I Rainey vogliono vendicarsi del banchiere Gradson, che ritengono colpevole del suicidio del padre, avvenuto molti anni prima, e del disfacimento della loro famiglia. Ma sulle tracce dei tre giovani ci sono anche il "bounty hunter" Dirk Bolton e gli uomini della milizia privata agli ordini di Larry Vanner, tutti assoldati da Gradson. Durante l’ennesimo tentativo di assestare un duro colpo alla Overland Bank di Gradson, i tre fratelli vengono presi in trappola e il maggiore, William, trova la morte. L’intervento dei quattro pards, ai quali si era aggiunto Mike Foster, innamorato di Molly, porta all'annientamento della milizia di Vanner e consente di salvare la vita a Molly, mentre Philip, che nel frattempo era riuscito a fuggire, riesce a portare a termine la sua vendetta.

Valutazione

ideazione/soggetto
 3/7 
sceneggiatura/dialoghi
 2/7 
disegni/colori/lettering
 5/7 
 49

Recensione

Articolo

data pubblicazione Feb 2014 - Apr 2014
testi (soggetto e sceneg.) di ubcdbMauro Boselli
copertina di ubcdbClaudio Villa
disegni (matite e chine) di ubcdbAlfonso Font
copertine
Tex 640<br>copertina di Claudio Villa<br><i>(c) 2014 Sergio Bonelli Editore</i> Tex 641<br>copertina di Claudio Villa<br><i>(c) 2014 Sergio Bonelli Editore</i> Tex 642<br>copertina di Claudio Villa<br><i>(c) 2013 Sergio Bonelli Editore</i>
tavole o vignette
Dallas all'opera<br>Tex 642, pag.34 - Disegni di Alfonso Font<br><i>(c) 2014 Sergio Bonelli Editore</i> Il sogno del Kid<br>Tex 640, pag.110 - Disegni di Alfonso Font<br><i>(c) 2014 Sergio Bonelli Editore</i> L'amaro risveglio del Kid<br>Tex 642, pag.108 - Disegni di Alfonso Font<br><i>(c) 2014 Sergio Bonelli Editore</i>

Annotazioni

Note e citazioni

  • È la quarantaquattresima storia scritta da Mauro Boselli per la serie regolare di Tex, a cui vanno aggiunti sette Almanacchi del West, cinque Texoni, due Maxi Tex, due Color Tex e la storia breve dal titolo La valle sacra pubblicata nel Color Tex 4.
  • È invece la decima storia di Tex, la settima per la serie regolare, per il fumettista spagnolo Alfonso Font, il cui esordio risale al 1998 con il Texone intitolato Gli assassini n.g12, sceneggiato da Boselli.
  • William Rainey alias Durango era già comparso nell’avventura intitolata Terre maledette n.573-574, disegnata sempre da Font. Durante la resa dei conti, verso la fine della storia, Durango viene disarmato da Tex che, ritenendolo "troppo giovane", vuole fargli scontare in galera i suoi errori; tuttavia, un colpo a tradimento sparato da Hank Mallard fa precipitare Durango in un fiume nelle Badlands dell’Oklahoma. Il giovane viene creduto morto.
  • Philip Rainey alias Kid Rodelo, fratello minore di William, era già comparso nella storia intitolata I sette assassini n.463-465, disegnata da Carlo Raffaele Marcello. La storia termina con i quattro pards che lasciano Heaven per scortare da un giudice il giovane Rodelo, unico sopravvissuto della banda di Jack Thunder; il suo destino è di finire "a spaccar pietre" a Yuma (cfr. pag.112 del n.465).
  • Il Maggiore George Morrow era comparso per la prima volta nella storia La pattuglia sperduta n.271-273, sceneggiata da Guido Nolitta (allora era ancora un tenente). Lo ritroviamo alcuni anni più tardi, con il grado di capitano, in Desperados! n.333-335, storia sceneggiata da Claudio Nizzi. Entrambe le storie sono state realizzate graficamente da Giovanni Ticci.
  • Dallas, nome d’arte di Molly Rainey, sorella minore di William e gemella di Philip, è un probabile omaggio al personaggio omonimo di Ombre Rosse (Stagecoach, 1939, regia di John Ford).
  • Kid Rodelo è il protagonista di un racconto di Louis L’amour dal titolo omonimo Kid Rodelo.
  • Durango è anche il nome del protagonista della serie a fumetti belga omonima Durango.
  • La breve parentesi da alcoolizzato nella quale si rifugia Mike Foster dopo essere stato abbandonato da Dallas (a pag.50 del n.641 Tex la definisce addirittura «sindrome da "cuore spezzato"») è una possibile citazione da Un dollaro d’onore (Rio Bravo, 1959, regia di Howard Hawks), in cui il vice-sceriffo Dude, interpretato da Dean Martin, compare in scena come un ubriacone che si era ridotto in tal modo a causa di una donna.
  • Dopo avere seguito i pards fin da Dryfork City ed essere sopravvissuto alle torture di Queto, Mike viene accolto da Tex nel gruppo composto da lui e i suoi tre pards («Ti sei guadagnato i galloni con la tua tenacia, Mike!», pag.104 del n.641); Tex lo manda a cercare informazioni (cfr. pag.5-7 del n.642), lo considera come "uno di loro" (cfr. pag.113 del n.642) e gli offre dunque - a lui che non è altro che un "pard occasionale", oltretutto non imparziale vista la sua infatuazione per Molly - il potere di decidere del destino dei due fratelli superstiti (cfr. la scena finale della votazione).
  • L’inseguimento a distanza dei pards da parte di Mike (pag.93-95 del n.641) ricorda un episodio simile riguardante Chico, il personaggio interpretato da Horst Buchholz ne I magnifici sette (The Magnificent Seven, 1960, regia di John Sturges).
  • Chissà se, raffigurando il banchiere Hank Gradson in modo che ricordasse Jabba the Hutt in Guerre stellari - Il ritorno dello Jedi (Star Wars: Episode VI - Return of the Jedi, 1983, regia di Richard Marquand), l’obiettivo fosse quello di proporre un personaggio che superasse, in laidezza e grassezza, qualsiasi altro "cattivo" apparso nella saga di Tex, in modo tale da far apparire meno gravi i gravi crimini commessi dai giovani, belli e longilinei fratelli Rainey.
  • Il fatto che i tre fratelli Rainey fossero in origine dei "bravi ragazzi" (cfr. l’opinione di Aloysius a pag.18 del n.641) successivamente traviati a causa delle "cattive azioni" di Gradson (cfr. pag.100 del n.642), ci viene suggerito anche da Kit, che non nasconde la sua ammirazione per gli assassini (cfr. ad es. pag.102-105 del n.640 e pag.23 del n.642).
  • Da notare anche l’accostamento che lo stesso Gradson fa tra i tre fratelli e Robin Hood («... E la gente comincia a mormorare che sono dei Robin Hood che lottano contro lo strapotere delle banche cattive...», cfr. pag.110 del n.641).
  • Il personaggio che introduce entrambe le apparizioni di Gradson è la sua amante Consuelo, una procace brunetta costantemente impegnata a nuotare nuda in piscina (cfr. pag.108-112 del n.641 e pag.97-99 del n.642).
  • A pag.22 del n.641 Tex è sorpreso di apprendere da Aloysius che Molly e Philip sono gemelli, informazione che gli era stata precedentemente fornita dal Maggiore Morrow (cfr. pag.106 del n.640). Se lo stupore e la domanda di Tex («Gemello?!») fanno parte della "recita" nei confronti di Aloysius (cfr. pag.23), non se ne capisce comunque il motivo.
  • A pag.84 del n.641 Dallas, che aveva dato prova di "sparare così bene... e stando in sella" (cfr. pag.13) non ha il coraggio di sparare sul contabile che sta per colpire alle spalle Durango; il suo grido, tuttavia, permette al fratello di salvarsi, anche se rimane ferito. A pag.88, durante un duro confronto con il fratello, Dallas si giustifica dicendo di non avere "mai ucciso nessuno", frase che ci verrà ricordata nel corso della vicenda (cfr. pag.71 e 77 del n.642) tanto che, alla fine, Dallas non comparirà davanti a nessun giudice per subire un "regolare processo" (cfr. quanto dice Tex a pag.71) e rendere conto delle rapine cui ha preso parte.
  • Senza nulla togliere alla particolarità della vicenda, fa un po’ specie vedere Tex e Carson seduti in veranda in attesa di informazioni (cfr. pag.56-7 del n.641). Già prima Carson si era lamentato di "passare allegramente il tempo con un becchino ubriacone in una cappella funebre abbandonata" invece di andare a cercare i Rainey in Messico (cfr. pag.16). D’accordo, Tex non vuole muoversi "a casaccio" e nemmeno dividere le forze nel caso i Rainey "arruolassero degli aiutanti"; tuttavia, che fine hanno fatto la proverbiale fortuna di Tex, la bravura dei pards nello scovare la più piccola traccia e lo sprezzo del pericolo di fronte ad avversari in sovrannumero?
  • Da notare che, a pag.31 del n.642, i nostri sentono echeggiare uno sparo, ma Tex dice a Kit di tornare "a dormire" perché «È impossibile capire da che direzione venisse lo sparo...E abbiamo bisogno di luce per seguire le tracce!» (cfr. anche pag.21-23 e 24 circa le difficoltà nel seguire la pista connesse con l’acquazzone, il pantano e il buio).
  • A mente di chi scrive è la prima volta che Tex pretende - per sé e non per qualcuno che ha patito un torto - di ricevere le scuse da un avversario, in questo caso dal cacciatore di taglie Dirk Bolton, reo di non avergli ubbidito («Scusatemi... signor Willer!», cfr. pag.74 del n.641).
  • Le previsioni di Tex («È solo una questione di tempo, amigo! Non ci sfuggiranno!», cfr. pag.21 del n.642) e Kit («Adesso che li abbiamo a portata di mano, non ce li lasceremo scappare!», ibidem) alla fine si avverano anche se, in effetti, i pards non affrontano mai direttamente i tre fratelli, se non sparando da lontano ai loro cavalli (pag.19-20). Anzi, seguendo il dialogo tra Tex e Carson a pag.48 e a pag.70, l’impressione che se ne ricava è che Tex non voglia affrontarli affatto. Quanto a Carson («La tua Dallas non è migliore dei suoi fratelli! E alla fine della pista non ci saranno albe radiose e fiori d’arancio... ma una morte violenta... e forse la forca!», cfr. pag.24 del n.642), il vecchio ranger è buon profeta solo per quanto riguarda la "morte violenta".
  • L’ultima vignetta della storia, che si sviluppa orizzontalmente e occupa l’intera striscia, apre ad un'altra possibile chiave di lettura rispetto a quella suggerita dai dialoghi (che vedrebbe Carson e Kit votare a favore del Kid): nella parte sinistra si vedono Carson e Tex, nella destra Kit e Tiger Jack; a separare i due gruppetti la nuvoletta contenente le parole di Tex: "Questa volta ho seguito il vostro parere, hombres! Speriamo di non dovercene mai pentire!" (n.642, p. 114). Nel pronunciare la frase egli è girato verso destra, lo sguardo rivolto al figlio e al pard indiano: questo potrebbe lasciare supporre che siano stati loro due a votare per la libertà del Kid. La rappresentazione del quartetto parrebbe sottolineare anche graficamente la scissione che la votazione ha prodotto all’interno del gruppo: da una parte i "no" e dall’altra i "sì", separati dalla gravità di una scelta non condivisa (nota di Matteo Rima).
  • Come si può intuire dal fatto che Kid Rodelo rimanga in vita, la storia avrà due seguiti, entrambi in fase di lavorazione; uno sarà disegnato sempre da Font, l’altro da Giovanni Bruzzo (fonte: il forum di Tex Willer Online) (nota di Matteo Rima).

Incongruenze

  • A pag.110 del n.641 vi è un errore di lettering nella frase pronunciata da Gradson nella vignetta in basso a sinistra: «... E la gente comincia a mormorare che sono dei Robin Hood che lottano contro lo strapotere della banche cattive...».
  • Per ingannare Durango e il Kid, la banda di Larry Vanner riempie di manichini in legno il covo di Devil’s Hole: lo stratagemma stupisce per la meticolosità con cui è attuato, visto che i suddetti manichini sono in numero cospicuo (quindici o sedici, probabilmente) e ognuno di essi è rifinito con pignoleria, al punto da essere dotato di lineamenti piuttosto dettagliati e di mani complete di cinque dita (cfr. pag.81-83 del n.642). C’era davvero bisogno di tutto questo perfezionismo da parte di Vanner e dei suoi? (nota di Matteo Rima)
  • Riguardo a quello che accade nelle sei pagine finali (da pag.109 del n.642), introdotte da Carson («... E ora abbiamo un bel problema!», pag.108), rimando all’articolo Sei pagine di follia di G.Loi.

Frase

  • Tex : «Io ci vado a letto, con le mie pistole, giuggiola! Praticamente le porto incollate addosso! Me le vieni a prendere tu?»
    n.641, pag.42

Personaggi

Tex, Carson, Kit, Tiger Burt [+] cacciatore di taglie ucciso da Durango William Rainey [+] alias Durango, rapinatore di banche e assassino Philip Rainey alias Kid Rodelo, rapinatore di banche e assassino, fratello minore di William Molly Rainey alias Dallas,ex cantante da saloon, sorella gemella di Philip Ed Strother [+] solo citato, patrigno cattivo dei fratelli Rainey David Rainey [+] solo citato, padre suicida dei fratelli Rainey Mary Rainey [+] madre dei fratelli Rainey e moglie di David, sposata a Strother in seconde nozze George Morrow Maggiore di Fort Huachuca Mike Foster giocatore, innamorato di Dallas Roy cittadino di Dryfork City, gioca a poker con Mike Aloysius custode del camposanto di Barfold Jedediah cittadino mormone di Barfold Direttore della "New Mexico National Bank" di Resolution James segretario Walter ex-agente Pinkerton, guardia armata della banca Marty, Elmer tutori della legge a Dryfork City Moss Lander proprietario del saloon e dell'albergo di Dryfork City Dirk Bolton [+] cacciatore di taglie Queto [+] complice di Bolton Liam complice di Bolton, lasciato libero da Tex Hank Gradson [+] proprietario della "Overland Bank" Murdock [+] segretario di Gradson Ramirez, Ortega [+] uomini di Gradson Consuelo amante di Gradson Larry Vanner [+] capo di una milizia privata Jack Gray [+] braccio destro di Vanner Bill Coogan [+] uomo della milizia, vecchia conoscenza di Tex e Carson Frank [+] uomo della milizia

Locations

Cuervo Negro villaggio nella California meridionale cantina di Cuervo Negro Fort Yuma penitenziario territoriale Fort Huachuca ufficio del Maggiore Morrow mensa di Fort Huachuca Santa Ana, Messico Dryfork City Colorado saloon a Dryfork City Barfold, Utah camposanto di Barfold cappella funebre abbandonata nel camposanto Resolution, New Mexico New Mexico National Bankn a Resolution ufficio del direttore della banca hotel di Dryfork City stalla di Dryfork City General Store di Dryfork City Lenberg, Arizona Lenberg Overland Bank ufficio del direttore della banca villa di Gradson nei dintorni di Capistrano, sud California Gold Hill cittadina mineraria del Colorado drugstore a Gold Hill Riverside County, sud California Lomito Los Barrilitos cantina di Lomito Devil's Hole miniera Ciudad Juarez

Vedere anche...

Recensione

Articolo

Condividi questa pagina...