ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineSpecial Report




UBC @
ANGOULÊME 2005

uBC Special Report
Alternativo è bello
Ascoltando le
immagini

In questa pagina:

Laikku
Glomp

ANGOULÊME
Alternativo é bello

report di Camilla Patruno
ricerca iconografica a cura di Martina Galea

Anno nuovo, nome nuovo. Sembra essere una consuetudine per molti spazi ad Angoulême, ma stavolta per il caso «fanzine» é una scelta azzeccata. Da "Espace Fanzine" a "Espace BD alternative", per «prendere atto delle evoluzioni della produzione del settore alternativo», per dirla con le parole del coordinatore Philippe Morin.

In giro per la rete..
Il sito ufficiale della manifestazione:
http://www.bdangouleme.com

Il sito ufficiale della fanzine Laikku:
Asema Kustannus

Il sito ufficiale della fanzine Glomp:
Boing Being

Webzine francesi di informazione:
http://www.actuabd.net
http://www.bdnews.net
http://www.bdselection.com

Vero é che le fanzine, intese come pubblicazioni editoriali, non sono più le sole ad esporre in rappresentanza di questo segmento della produzione: ci sono spesso veri e propri libri di label indipendenti, a piccole tirature (il fenomeno che il mondo anglosassone designa come small press).

L’edizione di quest’anno si voleva il più internazionale possibile: quasi la metà dei 50 stand era costituita da stranieri; composizione che si riflette nelle candidature al premio dedicato alla miglior fanzine: fra gli altri 2 titoli brasiliani, 1 rumeno, 3 svedesi e 1 ucraino! Christian Marmonnier, giurato da qualche edizione, conferma la tendenza crescente del festival a parlare più lingue:

(4k)
Laikku n.3

«Lo scorso anno abbiamo premiato l’inglese "Sturgeon and moos", nel 2001 lo sloveno "Stripburger". C’é molta varietà, con caratteristiche estetiche ben diverse per ciascun paese: i brasiliani o gli spagnoli richiamano le fanzine anni ’70-’80, mentre svedesi e finlandesi assomigliano più a riviste come "Lapin" de L’Association o "Ego comme X" dell’omonimo editore. Una rivista finlandese, "Laikku", é veramente professionale e rappresentativa della vivacità di una scena del fumetto fra le più interessanti in Europa.»

E gli italiani?
«Un solo candidato quest’anno», continua Marmonnier, «"Inguine mah!gazine" n°4, una rivista in bianco e nero nella linea di Black, che espone degli interessanti lavori grafici. In genere comunque ci sono pochissimi candidati italiani: mi ricordo di "Schizzo" n°11 l’anno scorso e di un numero di "Fumetto".»

(4k)
Glomp n.6

Il concorso si é chiuso con la vittoria ex æquo di due riviste finlandesi sottotitolate in inglese, "Laikku" e "Glomp". La prima propone adattazioni BD di scrittori finlandesi, la seconda 160 pagine di giovani fumettari. Entrambe portano una notevole cura all’oggetto-libro. I 43 titoli presentavano una grande eterogeneità, non c’é da stupirsi che il nome del premio abbia dovuto essere cambiato. «In effetti coesistono prodotti amatoriali ai primi balbettii accanto a prodotti come "Hic Sunt Leones", antologia belga lussuosa e colorata di autori semiprofessionisti, o ancora riviste dal contenuto quasi esclusivamente editoriale.»

Nell’epoca del manga, un’ultima considerazione: «Resta infima la partecipazione dei titoli legati alla japanimation, che preferiscono sicuramente contesti più specializzati.»

Continua... Nella pagina successiva: Ascoltando le immagini
 
 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §