ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





  Il santuario
Codice: [1] 234pp
Rating:
scheda di Riccardo Panichi

    Soggetto e Sceneggiatura:
    Sho Fumimura
    Disegni e copertina:
    Ryoichi Ikegami

    POINT BREAK - EDIZIONI STAR COMICS
    n.10 - Sanctuary 1 "Il santuario" - 234pp - 00.09
    (6k)

    Traduzioni / Adattamento testi:
    Rieko Fukuda / Massimo Semerano
    Lettering:
    Alcadia s.n.c.

    Zero - EDIZIONI GRANATA PRESS
    n.18 "Sanctuary" - 32pp - 92.04
    n.19 "L'organizzazione" - 24pp - 92.05
    n.20 "La ragazza" - 22pp - 92.06
    n.21 "Controffensiva" - 22pp - 92.07
    n.22 "Mordere la tigre" - 22pp - 92.08
    n.23 "Luci e ombre" - 22pp - 92.09
    n.24 "Eroe" - 22pp - 92.10
    n.25 "Minacce" - 22pp - 92.11
    n.26 "La bomba" - 22pp - 92.12
    n.27 "Dolore" - 22pp - 93.01
    (6k)(6k)
    (6k)(6k)
    (6k)(6k)
    (6k)(6k)
    (6k)(6k)


In due parole. . .

Akira Hojo è un rampante yakuza, la cui spregiudicatezza e abilità non passano inosservate agli occhi del nuovo vicecommissiario di polizia di Tokio. Ma il giovane non è affatto uno sprovveduto e si muove sul campo con intelligenza, prevedendo e anticipando le mosse degli avversari. Hojo tuttavia ha un segreto, nascosto sotto la strana amicizia che lo lega all'aspirante politico Chiaki Asami.


Note e citazioni

  • Sanctuary inizia con il n.10 di Point Break, la testata più noir pubblicata dalla Star Comics, sviluppando la sua complessa trama nell'arco di dodici volumi. Per una presentazione dell'opera "spoiler free", consultarne la descrizione. Per un'analisi critica più dettagliata, vedere invece l'articolo "Epica di un presente alternativo".
  • L'opera si segnala sin dalle prime battute per la sua narrazione sempre iperbolica, portata all'eccesso, dove tuttavia le azioni e le motivazioni dei protagonisti sono inquadrate nell'ambito di un'impegnata critica al Giappone moderno.
  • La particolarità di Sanctuary sta tuttavia nel suo non limitarsi ad una semplice denuncia della condizione attuale. Fumimura e Ikegami scrivono e disegnano infatti una possibile, seppur utopica, soluzione ai problemi economici e morali che attanagliano il Sol Levante. Con il loro lavoro tracciano una delle possibili strade da percorrere per superare un'empasse governativa ed etica che sembra aver colpito il loro paese, a partire dal dopoguerra, in misura sempre crescente.
  • "I vecchi maiali hanno fatto il loro tempo" è la frase simbolo di questo volume e, forse, dell'intera opera. Con l'attuale sistema governativo, i giovani hanno infatti possibilità quasi nulle di entrare a far parte del gioco che conta prima di aver raggiunto una certa anzianità di servizio. Il vero potere è in mano ai vecchi patriarchi della politica, uomini che si muovono soprattutto dietro le quinte dei giochi di palazzo. Fumimura fa incarnare quest'idea di putrefazione della morale al segretario Isaoka, l'unico vero nemico di Hojo e Asami nel corso dell'opera.
  • Il trattamento subito dal vicecommissario Ishihara è invece solo una delle prime occasioni in cui la visione maschilista dell'opera emerge a tutto tondo. Per alcune considerazioni più dettagliate sull'argomento, vedere l'articolo di Vincenzo Oliva.
  • Gli episodi presenti in questo volumetto sono stati pubblicati singolarmente per la prima volta sul mensile Zero edito dalle Edizioni Granata Press, dal numero 18 di aprile 1992 al numero 27 di gennaio 1993, insieme ad altri titoli quali "Patlabor", "Xenon", "Gunhead", "Spriggan" e "Silent Möbius".
Incongruenze

Frase

    (48k)
    I vecchi maiali hanno fatto il loro tempo...


Personaggi

Chiaki Asami segretario del deputato Sakura Akira Hojo yakuza, membro della lega Sagara Kioko Ishihara vicecommissario di polizia, si occupa della yakuza Tashiro braccio destro di Hojo Moritaka Matsuda capoclan della lega Takeyama On. Shuichi Sakura parlamentare del partito liberare Ozaki agente di polizia, amico di Kioko Ishihara Shoichi Umino direttore della filiale di Roppongi Presidente della lega Sagara Isaoka segretario del partito liberale Koichi figlio di Tashiro Yumi moglie di Tashiro Chiya Sakura moglie malata dell'onorevole Sakura Matsushita [+] membro del comitato di sostegno a Sakura, amico di Asami Tokai yakuza, membro della lega Sagara, appena uscito di prigione Mizuguchi ex-yakuza

Locations

Casa di Sakura Tokyo Giappone Commissariato di polizia di Tokio Abitazione di Isaoka a Tokio Parlamento Sede del partito liberale Club Azabu dove Hojo ha aperto una bisca clandestina Hokusho Society piccola società di copertuta aperta da Hojo Abitazione del presidente della lega Sagara

Elementi

Santuario Violenza carnale Ricatto Foto a luci rosse Passato di Hojo Luci e ombre ovvero il passato comune di Hojo e Asami Giochi di potere della politica giapponese Finanziamenti illeciti a Sakura Doppio gioco di Asami


Riassunto

Capitolo 1 - Il santuario
Akira Hojo
Per la neovicecommissario di polizia Kyoko Ishihara è difficile incastrare Akira Hojo, un giovane yakuza che, nonostante traffichi con il gioco d'azzardo, risulta essere assolutamente pulito. Ma le bische clandestine non sono certo l'unica attività di Hojo, che pare essere molto più interessato a ricattare l'onorevole Sakura, pescato da un fotografo, pagato dallo yakuza, in situazioni a luci rosse. Il politico, tuttavia, è tutt'altro che facile da domare e può contare sull'aiuto del valido segretario Chiaki Asami. Ma Asami e Hojo, oltre ad essere amici, hanno qualcosa in comune: un sogno...

Capitolo 2 - L'organizzazione
Il vicecommissario Ishihara tenta di penetrare in incognito nella bisca, ma viene immediatamente riconosciuta da Hojo. Lo yakuza la narcotizza e la fa risvegliare in un letto sporco di sangue. La donna, ancora vergine, pensa di essere stata violentata, ma si scopre presto vittima di una semplice beffa e, fortunatamente, ancora inviolata. Nel frattempo il presidente della lega Sagara ammonisce Hojo di lasciar perdere i politici; il giovane tuttavia non pare affatto persuaso.

Capitolo 3 - La ragazzina
Sakura intende coprire lo scandalo versando 100 milioni di yen al presidente della lega Sagara. Hojo, tuttavia, vuole molto di più: pretende infatti le sue dimissioni. Per convincerlo definitivamente lo fa rapire da Tashiro e gli mostra la bella amicizia che nel frattempo ha costruito con sua figlia...

Capitolo 4 - Contrattacco
Chiaki Asami
Sakura non si arrende e decide di sacrificare la figlia e passare al contrattacco. Intima dunque al presidente della lega Sagara di far rapire Hojo da due scagnozzi, ma lo yakuza, che si aspetta la mossa, si prepara adeguatamente. Durante il rapimento inoltre interviene anche il vicecommissario Ishihara, che arresta i rapitori.

Capitolo 5 - Mordere la tigre
Hojo si reca a casa del presidente e gli porge la pistola, chiedendogli soltanto due ore per risolvere il caso Sakura. Nel frattempo Tashiro ottiene dal presidente della banca Daito informazioni sui finanziamenti illeciti fatti all'onorevole Sakura. Con queste informazioni in mano Hojo porge 300 milioni di yen al presidente, chiedendogli di chiudere un occhio sulla faccenda: ora può sferrare il colpo decisivo.

Capitolo 6 - Luci e ombre
Il segretario del partito liberare Isaoka convoca Sakura per chiedergli le sue dimissioni. L'onorevole cerca appoggio in Asami, ma il giovane segretario rivela finalmente i suoi propositi: prendere il posto di Sakura alle prossime elezioni. Nel frattempo Hojo rievoca il passato, quando lui e Asami si spartirono luci e ombre, la politica e la mafia, giocando alla morra cinese.

Capitolo 7 - L'eroe
Kyoko Ishihara
Il comitato decide di sostenere Asami nella sua candidatura: a Sakura rimane solo la possibilità di una vendetta. Hojo discute a proposito del figlio di Tashiro: per evitare che anch'egli diventi come la stragrande maggioranza dei giapponesi, ovvero un uomo dagli occhi spenti, lo yakuza sostiene che il Giappone abbia bisogno di nuovi ideali in cui credere e, soprattutto, di un eroe.

Capitolo 8 - La minaccia
Sakura assume due killer filippini per uccidere Asami. L'attentato tuttavia fallisce a causa di uno scambio di persona: a rimanere gravemente ferito è il collaboratore di Asami, Matsushita. Hojo interviene prontamente, individuando i responsabili e punendoli pesantemente: a Sakura questa volta non rimane che arrendersi.

Capitolo 9 - La bomba
Ishihara scopre una connessione tra Hojo e Asami: entrambi frequentavano la stessa scuola. Nel frattempo Asami si reca dal segretario Isaoka per offrirgli la propria candidatura: il vecchio gli chiede molti soldi, una somma che Hojo gli procura vendendo buona parte delle azioni. Ma il vero pericolo ora viene dal ritorno in città di Tokai, uno yakuza che sembra avere un certo potere su Hojo.

Capitolo 10 - Il dolore
Un giovane appena espulso da scuola chiede di poter entrare nell'organizzazione: come prova di ammissione Tokai gli ordina di piantarsi un coltello nella mano. Davanti all'ovvio rifiuto del giovane, Tokai rievoca il suo primo incontro con Hojo, quando l'allora ragazzino Akira eseguì alla lettera il suo ordine. Nel frattempo Isaoka invita Asami a conoscere meglio il lato "sporco" della politica.

 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §