Salta direttamente al contenuto

Il teatrino delle bambole morte

il ritorno delle "nursery horror rhyme"
Anteprima di  |   | preview/


Il teatrino delle bambole morte
Il teatrino delle bambole morte


Il teatrino delle bambole morte

Anteprima

In occasione dell'ultima edizione di Lucca Comics & Games dello scorso ponte di ognissanti, la Dr.Ink Edizioni ha presentato una nuova edizione de Il teatrino delle bambole morte, raccolta di "nursery rhyme" (vedi box a lato) divenute, tra le mani di Davide Barzi e Giovanni Rigano, da rassicuranti e melodiche nenie infantili, spaventose storielle horror.

A distanza di cinque anni esatti dalla prima edizione, editata dalle Edizioni BD a fine ottobre del 2008, il libro, realizzato in una veste grafica completamente rinnovata, con copertina cartonata, plastificata e soft touch, campiture ramate contrapposte alle originarie illustrazioni bianco e nero di Giovanni Rigano e divisori traslucidi a suddividere i vari capitoli, è disponibile per la vendita sul sito Dr.Ink Edizioni, su Amazon e, presto, nelle migliori librerie.

In giro per la rete
Dr.Ink Edizioni
Davide Barzi: il blog
Giovanni RIgano: il blog
TDBM: Booktrailer
"Nursery Rhyme"
in lingua inglese, le prose popolari o canzoni corte scritte sino al XVII secolo e utilizzate negli asili con intenti didattici.
Abbiamo intervistato Davide Barzi e Giovanni Rigano, che ringraziamo per la disponibilità mostrata, per approfondire i motivi che li hanno spinti a rieditare il "loro teatrino", ma, anche, per conoscere cosa bolle in pentola nel loro fututro artistico.
Cliccare sulle immagini per vederle ingrandite...

Il teatrino delle bambole morte - Cover<br>disegni di Giovanni Rigano<br><i>(c) 2013 Davide BArzi, Giovanni Rigano & Dr.Ink Edizioni</i>

Il teatrino delle bambole morte - Cover particolare brossura<br><i>(c) 2013 Davide BArzi, Giovanni Rigano & Dr.Ink Edizioni</i> Il teatrino delle bambole morte - Cover particolare retro<br><i>(c) 2013 Davide BArzi, Giovanni Rigano & Dr.Ink Edizioni</i>

Riproposta

Davide & Giovanni
Circa un anno fa ci siamo resi conto che di lì a poco sarebbe scaduto il contratto che legava Il teatrino delle bambole morte alla BD Edizioni, ed è subito scattata l’idea di perfezionare e in qualche modo ripresentare il libro. La prima edizione aveva avuto un ottimo successo di vendite e di critica ma non era certo un instant book: testi e le illustrazioni hanno retto alla prova degli anni e il bianco e nero delle immagini offriva oggi ampi margini di rielaborazione grafica. A questo si aggiunse il desiderio di entrambi di offrire al contenuto un contenitore prezioso che coinvolgesse il lettore a livello sensoriale ed emotivo e lo rendesse un oggetto da conservare. Ne parlammo con Andrea Ferrari di Edizioni BD, con cui c’è un ottimo rapporto, ma in effetti ci siamo resi conto tutti e tre quello che noi autori avevamo in mente era un oggetto abbastanza alieno rispetto alla linea editoriale della casa editrice. Abbiamo quindi concordato di tentare noi questa altra strada produttiva.
Il teatrino delle bambole morte - Cover<br><i>(c) 2013 Davide Barzi, Giovanni Rigano & Dr.Ink Edizioni</i> Il teatrino delle bambole morte - Cover<br><i>(c) 2013 Davide Barzi, Giovanni Rigano & Dr.Ink Edizioni</i>

Collettivo Dr.Ink

Davide & Giovanni
Conosciamo Cristina da anni (io - Giovanni - ho lavorato con lei su diverse testate Disney fino a che non ho preso una strada diversa). Diciamo quindi che già esisteva un rapporto di stima ed amicizia che ha fatto da solida base a questa collaborazione. Inoltre conoscevamo e apprezzavamo già il lavoro svolto dal collettivo Dr.Ink nelle loro produzioni e, oltre a trovarlo pregevole e meritorio in sé, ci eravamo convinti sin da subito che la loro esperienza nella progettazione dei libri e nella cartotecnica era ciò serviva per dare vita alla nostra idea. È una strada, questa della creazione di libri che siano concepiti come parte stessa della narrazione e non come mero supporto, che ci affascina e che troviamo qualificante per l’editoria stessa, soprattutto oggi che il contenitore unico di ogni narrazione sta diventando inevitabilmente il web. Ovviamente non tutti i libri necessitano di un tale trattamento, ma sfruttare al meglio, ove possibile, le opportunità delle tecniche di stampa moderna offre un’ulteriore ragion d’essere al supporto cartaceo.
Il teatrino delle bambole morte - Particolare interno<br><i>(c) 2013 Davide Barzi, Giovanni Rigano & Dr.Ink Edizioni</i> Il teatrino delle bambole morte - Particolare interno<br><i>(c) 2013 Davide Barzi, Giovanni Rigano & Dr.Ink Edizioni</i>

La nuova edizione

Davide & Giovanni
Inizialmente è stato un lavoro di confronti continui, tra noi due, Cristina e Salvatore Santaniello - giovane grafico talentuoso e caparbio, e di continui ripensamenti. Il nuovo formato e le pagine traslucide, così come l’uso delle campiture color rame, sono state proposte di Cristina e Salvatore e ben si prestavano per differenziarsi immediatamente con l’edizione precedente e per creare nuovi spazi di elaborazione visiva. Loro è indubbiamente il merito primo - e non ultimo - di aver compreso perfettamente il mood del progetto ed aver proposto il contenitore giusto perché il materiale già esistente si sviluppasse nella maniera più adatta. Una volta concordati questi punti e scelti i materiali di stampa, abbiamo sviluppato il libro curando ognuno l’aspetto su cui aveva maggiore competenza.
Il teatrino delle bambole morte - Particolare interno<br><i>(c) 2013 Davide Barzi, Giovanni Rigano & Dr.Ink Edizioni</i> Il teatrino delle bambole morte - Particolare interno<br><i>(c) 2013 Davide Barzi, Giovanni Rigano & Dr.Ink Edizioni</i>

Altre novità

Giovanni
Ho personalmente rielaborato tutte le illustrazioni, alcune radicalmente, e realizzate delle nuove, tutte ragionate per contrapposizioni concettuali e tematiche: un elemento, quello della contrapposizione, che già era presente nel corpo centrale dell’opera e che ho semplicemente sviluppato. Il libro ora inizia con una vera e propria nascita per poi concludersi con la sua naturale fine. E le nuove illustrazioni mostrano giustapposizioni tematiche - come natura e tecnologia, paradiso e inferno - unite idealmente da elementi su fogli di carta semitrasparente che interloquiscono con entrambe. Questa dualità si può trovare anche all’interno della filastrocca e del disegno che l'accompagna, e nella loro interazione: dove una descrive vividamente realtà forti con una forma tipica della narrativa per l’infanzia, l’altra suggerisce con un immaginario moderno e melancolico una realtà passata senza mostrarla veramente. Il risultato è un libro che guarda all’oggi parlando di ieri. Anche la canzone scelta per il booktrailer, realizzato con le animazioni del bravo Luca Costa, assolve questa regola di contrapposizione. Moritat von Mackie Messer, interpretata da Lotte Lenya negli anni '20, è una ballata tedesca che si presenta acusticamente spensierata ma che parla di un diabolico ed efferato criminale sempre presente sul luogo del delitto, una sorta di Kaiser Söze de "I Soliti Sospetti" ante litteram.
Il teatrino delle bambole morte - Dipendente Zuccherato<br>disegni di Giovanni Rigano<br><i>(c) 2013 Davide Barzi, Giovanni Rigano & Dr.Ink Edizioni</i>

Davide
Ho rimesso mano a ogni testo, qualche volta per sistemare due virgole, altre per limare la metrica, in pochi casi per modificare alcuni passaggi. Devo però dire che per buona parte funzionavano ancora, all’epoca c’era stato un grosso lavoro preliminare per arrivare a ogni testo, quindi la struttura era solida, ma un po’ di ristrutturazione dopo qualche anno è fisiologica. Abbiamo dato una struttura tematica più forte alle sezioni, ogni capitolo ti conduce visivamente attraverso i momenti salienti della vita stessa, suddivisi come gli atti di uno spettacolo teatrale. Le note finali, bussola spero utile per orientarsi nei testi, sono letteralmente esplose, praticamente raddoppiate rispetto alla prima edizione.
Il teatrino delle bambole morte - Preghiera per la Pioggia<br>disegni di Giovanni Rigano<br><i>(c) 2013 Davide Barzi, Giovanni Rigano & Dr.Ink Edizioni</i>

Un nuovo teatro

Giovanni
Non credo sia il genere di libro che si presta a un seguito. In base alla risposta dei lettori potrà in futuro essere rieditato, ampliato, rielaborato ulteriormente ma resterà comunque un episodio concluso in sé. Sicuramente cercheremo di tener vivo l’interesse dei lettori verso il libro con iniziative parallele, mostre ed eventi e può darsi che in futuro, forti di questa gratificante esperienza, affronteremo progetti diversi con lo stesso spirito.
Davide
Se lo dice lui, concordo. Soprattutto con la seconda parte.
Il teatrino delle bambole morte - Rosso Sangue<br>disegni di Giovanni Rigano<br><i>(c) 2013 Davide Barzi, Giovanni Rigano & Dr.Ink Edizioni</i>

Futuro

Davide & Giovanni
Al momento abbiamo trovato un editore per l’edizione tedesca del Teatrino e stiamo cercando la giusta sinergia per farne una francese. Lo scoglio da superare è quello della traduzione in versi, che rende il lavoro più complesso del solito. Quanto ai progetti personali..
Il teatrino delle bambole morte - 1896<br>disegni di Giovanni Rigano<br><i>(c) 2013 Davide Barzi, Giovanni Rigano & Dr.Ink Edizioni</i>

Giovanni
Giusto in questi giorni sto completando il quarto adattamento in fumetti - il mio quinto libro per il mercato americano - dei romanzi di Artemis Fowl, che vedrà la luce nelle librerie l’anno prossimo. Questa serie di graphic novel mi sta dando grandi soddisfazioni all’estero, risultando spesso tra i top seller nelle categorie di libri e fumetti, ma purtroppo la sua pubblicazione in Italia si è fermata al primo episodio nonostante gli ottimi riscontri. Spero che l’annuncio del prossimo film targato Disney dedicato al personaggio sblocchi in qualche modo questa curiosa impasse.
Il teatrino delle bambole morte - La vana cantilena<br>disegni di Giovanni Rigano<br><i>(c) 2013 Davide Barzi, Giovanni Rigano & Dr.Ink Edizioni</i>

Davide
Io procedo con entusiasmo la mia collaborazione con Nathan Never (anche se sinora è stata pubblicata una storia sola, ce ne sono diverse in lavorazione), marcio imperterrito con la serie "Don Camillo a fumetti", di cui è appena uscito il 6 ma di cui sto scrivendo il 10 (mentre i primi volumi entro gennaio avranno edizione tedesca, francese e coreana), sto seguendo la lavorazione di due storie di padre Brown (la prima, disegnata da Maresta, è da poco in libreria) e sono al rush finale di un progetto a cui tengo moltissimo e a cui lavoro dal 2009, "Unico indizio le scarpe da tennis", ispirata a una delle più celebri canzoni di Enzo Jannacci. Ah, visto che l’ha detto il publishing manager di ReNoir Andrea Rivi, mi sbilancio anch’io, copiando e incollando le sue parole e quindi deresponsabilizzandomi: "Abbiamo tonnellate di cose in cantiere, tra le quali l’adattamento ufficiale a fumetti di notissimi romanzi western". Quindi passo quotidianamente dai primi del '900 al futuro prossimo, dalla bassa parmense al Kentucky. Il mio obiettivo principale è non fare confusione, ma se vedete Peppone entrare nell’Agenzia Alfa non abbiate paura di offendermi, segnalatemelo.
Il teatrino delle bambole morte - Pur sempre donna<br>disegni di Giovanni Rigano<br><i>(c) 2013 Davide Barzi, Giovanni Rigano & Dr.Ink Edizioni</i>

Il teatrino delle bambole morte
bianco, nero e ramato
cartonato, copertina palastificata soft touch
96pp + 6 divisori trasludcidi
21,6x17,1 cm
€ 30,00
ReNoir Comics


Vedere anche...

Anteprima

Condividi questa pagina...