Salta direttamente al contenuto

Fuochi Fatui

chi salverà i supereroi dall'estinzione?
Anteprima di  |   | preview/


Fuochi Fatui
Fuochi Fatui


Fuochi Fatui

Giustina Porcelli, dopo aver frequentato il primo corso di Creative Writing indetto dall'accademia Disney, nel 1995 ha cominciato a "fumettare" scrivendo soggetti e sceneggiature per Topolino & co.
Nel 2005 decide di attraversare il confine francese per collaborare con la Paquet Edizioni con cui pubblica tre titoli di rispettive saghe che avrebbero dovuto concretizzarsi in tre numeri ciascuna, ma che vengono interrotte per vari motivi.
Attualmente scrive fumetti per la Giochi Preziosi e saggistica e narrativa, oltre a qualche racconto, per la Morellini Editore.


Edizioni BD: il sito
Giustina Porcelli: il blog
Alberto Ponticelli: il blog
Alberto Ponticelli, disegnatore, fa il suo esordio nel mondo delle nuvole parlanti nel 1994 con lo Shok Studio, gruppo di giovani talentuosi milanesi di buone speranze, le cui opere vengono pubblicate integralmente in America con Dark Horse e in Italia da Panini Comics.
Seguono le esperienze con Image (Sam and Twitch), Marvel (Marvel Knights, Blade, ecc.), DC Comics e altre case editrici americane.
In Europa collabora con Disney, Delcourt, Humanoides Associés, Casterman (Come un cane, scritto da Alex Crippa e pubblicato in Italia dalle edizioni Edizioni BD: il sito.
Come autore completo nel 2009 realizza Blatta pubblicato da Leopoldo Bloom e, da due anni, è il disegnatore della serie Unknown Soldier (Vertigo) ora edito anche in italia da Planeta De Agostini.

I due autori milanesi, da qualche mese, stanno lavorando insieme alla realizzazione, per le Edizioni BD, del graphic novel Fuochi Fatui, storia fantastica, supereroistica, grottesca, romantica, medical drama, azione, soap opera... e chi più ne ha più ne metta (volume brossurato di 120 pagine, formato 17x24 cm) interamente disegnato a mezzatinta.

Per sollevare la razza umana da qualsiasi problematica e dare alla gente gli idoli della quale ha bisogno, il dottor Ipotalamo, attraverso la scoperta del Dopamen, riesce a creare dei supereoi a tavolino.
Come al solito, a superpoteri si abbinano spesso superproblemi... Gli individui così creati, infatti, vanno incontro a una lenta e inesorabile degenarazione.
Per gestire questa "moria" di eroi, viene realizzato Fuochi Fatui, supergerontocomio di massima sicurezza. La struttura, allo stesso tempo ospizio, clinica e carcere, viene gestita proprio dal sommo luminare Dottor Ipotalamo.

Il volume sarà presentato alla prossima edizione di Lucca Comics & Games che si terrà nella capitale italiana del fumetto dal 29 ottobre al 1° novembre.
Di seguito potrete leggere un dietro le quinte della storia realizzata grazie alla "complicità" di Giustina & Alberto che, naturalmente, ringraziamo per la disponibilità mostrata.
Cliccate sulle immagini per vederle ingrandite.
Studio Personaggi: Big J. Man<br>disegni di Alberto Ponticelli<br><i>(c) 2010 Edizioni BD</i> Studio Personaggi: Inceneritor<br>disegni di Alberto Ponticelli<br><i>(c) 2010 Edizioni BD</i>

Piccole Fiammelle

definizione tratta da wikipedia
fuochi fatui - piccole fiammelle solitamente di colore blu che si manifestano a livello del terreno in particolari luoghi....
Giustina I fuochi fatui sono la metafora dei supereroi creati a tavolino dall'equipe medica del super gerontocomio di massima sicurezza FF: come i fuochi fatui, i supereroi raccontati in questa storia hanno una parvenza grandiosa e mistica ma, in realtà, sono semplici - e disperati - bluff; i fuochi fatui esistono grazie alla combustione dei gas prodotti dalla decomposizione di materiale biologico nel terreno, parimente i nostri supereroi sono legati a filo doppio con poteri destinati a degenerare, poteri che bruciano e si consumano consumandoli...

Alberto Non concentratevi sul dito che punta la luna o ti perderai la vastità dell'universo. Il titolo è parte della storia, perciò l'attinenza o meno verrà rivelata nel libro. Altrimenti è come spiegare una barzelletta.
Tavola 13<br>disegni di Alberto Ponticelli<br><i>(c) 2010 Edizioni BD</i> Tavola 15<br>disegni di Alberto Ponticelli<br><i>(c) 2010 Edizioni BD</i>

L'Idea

Giustina Ho cominciato a pensare a "Fuochi Fatui" insieme ad Alberto, poco dopo averlo conosciuto. La storia si è delineata lentamente, mescolando elementi in contrapposizione fra loro, componenti che entrambi volevamo raccontare a modo nostro. L'idea iniziale era quella di un fumetto-soap opera con protagonisti folli e corrotti: nonostante i giusti compromessi stilistico-editoriali, credo che siamo rimasti piuttosto fedeli alla prima ispirazione.

Alberto Io e Giustina siamo partiti dal desiderio di fare una storia d'amore senza "se" e senza "ma", volevamo creare una soap a fumetti mielosa e impossibile, poi la cosa si è evoluta grazie a Giustina che ha tirato fuori l'incipit del fumetto: supereroi malati (o andati a male) bisognosi di cure che finiscono in un ospedale a loro dedicato. I like it!
Tavola 21<br>disegni di Alberto Ponticelli<br><i>(c) 2010 Edizioni BD</i> Tavola 30<br>disegni di Alberto Ponticelli<br><i>(c) 2010 Edizioni BD</i>

Testi&Disegni

Giustina Come mia abitudine, ho fornito ad Alberto quante più descrizioni e informazioni possibili, dandogli contemporaneamente libertà assoluta di stravolgere fisionomie e ambientazioni: quando il disegnatore è un professionista come lui, ogni suggerimento e/o contributo è prezioso. Devo dire che la rappresentazione grafica di Alberto ha rispecchiato perfettamente l'immaginario di FF che gli avevo suggerito: evidentemente avevamo le stesse intenzioni fin dall'inizio.

Alberto Come in qualsiasi rapporto disegnatore-sceneggiatore - di qualsiasi fumetto da quando esso nacque - saper comunicare è importante per ottenere sinergie. Giustina mi ha proposto le sue idee e siccome è brava io mi sono trovato quasi sempre d'accordo con lei; a mia volta le ho proposto gli studi grafici e, ancora una volta, ci siamo trovati spesso d'accordo. Il resto è noia.
Tavola doppia 52/53<br>disegni di Alberto Ponticelli<br><i>(c) 2010 Edizioni BD</i>

La Cover

Giustina La scelta dell'immagine di copertina è molto delicata: occorre spiegare senza svelare, divertire senza uscire dal contesto della storia, incuriosire senza millantare. Ho fornito ad Alberto quattro spunti, lui ne ha fatto bozzetti che poi sono stati mandati all'editore che ha scelto quello che è infine diventato il definitivo. Molto semplicemente, l'idea di base condensa il contenimento coatto in un ambiente "idoneo e protetto" per supereroi fuori controllo.

Alberto La cover deve colpire il lettore, perciò si utilizza di solito un'immagine che possa catturare l'attenzione facendo chiedere al lettore: "ci saranno donne nude all'interno? Speriamo di sì", e invogliarlo all'acquisto. Ora tu mi obietterai che non ci sono donne nude in copertina, e io, con la genuinità tipica di chi ha vissuto una vita tra i monti facendo pascolare mucche da latte, ti risponderò che il "vedo non vedo" è alla base dell'erotismo. L'altra risposta più ufficiale che potrei darti è che la cover riassume la storia in una immagine soltanto, ergo qui ci sono vari elementi che tornano all'interno. Ma capisci da te che la prima risposta è moooolto più convincente e pepata.
Cover<br>disegni di Alberto Ponticelli<br><i>(c) 2010 Edizioni BD</i> Quarta di Copertina<br>disegni di Alberto Ponticelli<br><i>(c) 2010 Edizioni BD</i>
Fuochi fatui
volume unico
17x24 cm - 120 pp. mezzatinta
brossurato - € 13,00
Edizioni BD

Condividi questa pagina...