ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
InteractiveAnteprime




Dylan, Martin & Nathan stanno per sbarcare negli States!
Dal nostro corrispondente a New York, un'intervista
all'addetta stampa della Dark Horse...

Dark Horse & Bonelli:
il punto della situazione

di Enrico Pacciani
con la collaborazione di Fabrizio Gallerani e di Marco Gremignai

Da molto tempo, ormai (Alfredo Castelli ne parlò nell'edizione primaverile di Lucca '97), la notizia dello sbarco dei fumetti Bonelli negli States è di dominio pubblico: alla mostra di Angoulême sono state addirittura avvistate le prime traduzioni, eppure... Eppure questo progetto presenta ancora alcune incertezze, come se - a pochissimo tempo dal lancio di Dylan, Martin e Nathan in versione "americana" - tutti i particolari non fossero definitivamente messi a punto.

uBC, tramite il proprio corrispondente a New York Enrico Pacciani, ha provato a contattare direttamente la Dark Horse: quella che segue è l'intervista che Enrico è riuscito ad ottenere da Shawna Ervin-Gore, addetta stampa della casa editrice statunitense, pochi giorni fa.

(30k)
Copertine dei taccuini promozionali distribuiti dalla Dark Horse.
Nel retro della copertina è riportata una breve descrizione
dei personaggi (c)1998 Dark Horse

Enrico Pacciani, uBC: How (and when) did Dark Horse develop an interest in Bonelli comics?
Come (e quando) la Dark Horse si è interessata ai fumetti Bonelli?
Shawna Ervin-Gore, Dark Horse: They were offered to us by Ervin Rustemagic at Strip Art Features in Europe.
Ci sono stati offerti da parte di Ervin Rustemagic, dell'agenzia europea Strip Art Features.

uBC: When, exactly, did Dark Horse buy the rights for the English version of Bonelli comics?
Quando, esattamente, la Dark Horse ha acquisito i diritti per la versione in inglese dei fumetti Bonelli?
DH: We've been in discussion with them for about a year and a half regarding the projects. There isn't really an exact date for the deal, and if there is, Ervin would probably be the one to ask. Our editors tend to give vague answers to this sort of thing, so I would try him first.
I progetti sono stati discussi per circa un anno e mezzo. Non esiste una data precisa per l'accordo, Ervin [Rustemagic] sarebbe probabilmente l'unico a cui poterla chiedere. I nostri curatori danno risposte vaghe a questo genere di cose, quindi chiederei prima a Ervin.

uBC: Are you interested only in Dylan Dog, Martin Mystère and Nathan Never, or you have plans about other Bonelli comics in the future?
Siete interessati solo a Dylan Dog, Martin Mystère e Nathan Never, oppure ci sono progetti futuri riguardanti altri fumetti Bonelli?
DH: No plans other than those mentioned.
No, non ci sono altri progetti oltre quelli citati.

uBC: What are Dark Horse's expectations about an American version of Bonelli comics? Do you have any specific target demographics for the three series?
Quali sono le aspettative della Dark Horse per la versione americana dei fumetti Bonelli? Si pensa a target di pubblico specifici per le tre serie?
DH: While we're confident of the quality of the comics, we're not entirely sure of how they'll go over in the American market, but we hope they'll be well received.
Abbiamo fiducia nella qualità dei fumetti, ma non siamo completamente sicuri del modo nel quale si inseriranno nel mercato americano, comunque speriamo che vengano accolti bene.

uBC: How many copies are you planning to print for each series?
Quante copie pensate di stampare per ciascuna serie?
DH: Actual print runs haven't been determined yet.
Per il momento, le tirature non sono state ancora determinate.

uBC: Which stories are you planning to publish in each series?
Qual è il piano di pubblicazione di ciascuna serie?
DH: Martin Mystery: "Men in black" and "The sword of King Arthur" parts one and two. Dylan Dog: "Dawn of the dead", "Johnny Freak" and "Return of the monster". Nathan Never: "Vampyrus", "Dirty Boulevard" and "Heart of darkness".
Martin Mystère: "Gli uomini in nero" e "La spada di Re Artù (parte prima e seconda). Dylan Dog: "L'alba dei morti viventi", "Johnny Freak" e "Il ritorno del mostro". Nathan Never: "Vampyrus", "Dirty Boulevard" e "Cuore di tenebra".

uBC: Do you have a specific publication plan for each series? I looked on your website but I couldn't find any information.
Esiste un piano di pubblicazione specifico per ciascuna serie? Sul sito della Dark Horse non c'è nessuna informazione al riguardo.
DH: Sorry, nothing known yet.
Sono spiacente, ma per ora non c'è niente di definito.

uBC: Are you going to publish Bonelli comics in their original format, or in the American comic book format?
I fumetti Bonelli saranno pubblicati nel loro formato originale o nel tradizionale formato dei fumetti statunitensi?
DH: We'll publish them in 112-page books, measuring 6inchesx9inches.
Saranno pubblicati in volumi di 112 pagine, in formato 6 pollici x 9 pollici.
[NdT: il formato equivale a circa 23 x 15 cm]

uBC: Covers: will you keep the Italian covers, or you will have new cover art from DH artists? There were rumors about covers drawn by Mike Mignola for Dylan Dog and by Dave Gibbons for Martin Mystère.
Copertine: saranno mantenute le copertine italiane o saranno rifatte da disegnatori della Dark Horse? Si parlava di Mike Mignola per Dylan Dog e Dave Gibbons per Martin Mystère.
DH: These rumors are true, and Art Adams will be doing covers for Nathan Never.
Le informazioni sono esatte, e Art Adams disegnerà le copertine di Nathan Never.

uBC: Who will be the editors for the Bonelli series?
Chi saranno i curatori delle serie Bonelli?
DH: David Land and Rachel Penn.
[NdT: da una risposta offline di Shawna, si deduce che Land è il curatore di Martin, mentre la Penn è la curatrice di Dylan e Nathan]

uBC: Is there any plan for a Bonelli characters-related merchandising in the United States?
Vi sono progetti per eventuale merchandising, negli Stati Uniti, legato ai personaggi Bonelli?
DH: Not that we know of. We're not involved in any merchandising projects that might exist.
Non ne sappiamo niente. Non siamo coinvolti in nessun progetto di merchandising, ammesso che esista.

uBC: We understand that is difficult to guess what will be the US market's reaction to Bonelli comics, and we would like to know if this sort of concern, or questions related to the Dylan Dog's movie are creating any delay in the publication. Please forgive me for my almost tedious insistence on this subject, but this is the topic on which we have the biggest rumors in Italy.
Capiamo quanto sia difficile indovinare la reazione del mercato americano ai fumetti Bonelli, per questo vorremmo sapere se questo particolare, oppure problemi legati al film di Dylan Dog, stanno creando ritardi nella pubblicazione. Scusate l'insistenza su questo punto, ma è proprio a questo proposito che circolano molte voci in Italia.
DH: I hope it doesn't seem like I'm being coy with answers, but nobody at Dark Horse has anything to do with any film versions of the Bonelli books, nor have we heard any industry rumors indicating that any American company is working on them. I understand your focusing on this point; I just wish I could help you answer it... All questions regarding movie information should be forwarded to Ervin Rustemagic at Strip Art Features.
Spero di non aver dato l'impressione d'essere evasiva con le mie risposte, ma nessuno alla Dark Horse ha qualcosa a che fare con la versione cinematografica dei fumetti di Bonelli, né abbiamo sentito voci che confermino che compagnie americane vi si stanno interessando. Capisco il vostro interesse su questo punto: vorrei potervi dire di più... Tutte le domande riguardanti il film devono essere rivolte a Ervin Rustemagic, dell'agenzia Strip Art Features.

uBC: Many thanks for your precious collaboration.
Grazie mille per la cortese collaborazione.
DH: No problem, Enrico. I just hope I've been of some help.
Di niente, Enrico. Spero di essere stata d'aiuto.

Da alcune risposte, viene messa in risalto la grande importanza che Ervin Rustemagic ha avuto in tutta l'operazione "Sbarco negli States". Per i non addetti ai lavori, Ervin Rustemagic è un agente letterario internazionale specializzato nel settore dei fumetti ed è il fondatore dell'agenzia Strip Art Features di Sarajevo. Ha vissuto in prima persona l'assedio del 1992, informandone direttamente tramite fax alcuni autori (suoi clienti) tra i quali Hermann e Joe Kubert. La vicenda jugoslava raccontata a Hermann da Ervin ha ispirato lo splendido "Sarajevo Tango" (in prima pubblicazione su Lanciostory e poi raccolto in volume dall'Eura) che ha vinto il premio Oesterheld nel 1996.
Kubert ha invece raccontato direttamente la vicenda della famiglia Rustemagic in "Fax from Sarajevo". Di questa storia Ervin è protagonista. In un racconto serrato e avvicente è possibile assistere al suo tentativo di proteggersi dagli spari, in una Sarajevo assediata, utilizzando pacchi di fumetti ed alla sua preoccupazione di recuperare dalla casa in fiamme, oltre al danaro, lo Yellow Kid vinto a Lucca in anni precedenti.
Immediatamente dopo quelle vicende inizia la sua collaborazione con Bonelli. I primi timidi approcci come agente estero per le pubblicazioni della casa editrice si rafforzano velocemente fino alla concessione dell'esclusiva per la commercializzazione dei diritti di sfruttamento dei personaggi. Quindi Ervin non ha "comprato" i diritti ma ne è l'agente esclusivo. E in questo senso li ha proposti sia alla Dark Horse che alla Miramax.

Dalla viva voce di Castelli avevamo appreso (novembre dello scorso anno) che in casa editrice erano molto contenti del lavoro di promozione svolto da Rustemagic e che le edizioni americane erano previste per maggio. Ma allora, perché questi slittamenti? Qui si entra nel campo incerto delle voci di corridoio: essendo prevista, ad agosto, la mostra/evento "That's Fumetti" a San Diego, il lancio delle testate potrebbe essere stato rinviato a quella data. Secondo altre voci, invece, pare che Bonelli non voglia abbandonare nelle mani americane la gestione della sceneggiatura del film e questo sembrerebbe poter causare problemi a cascata per la produzione dei fumetti che, in realtà, NON sarebbe scollegata nei fatti dal discorso (vedi articolo sul film di Dylan Dog in "Craven Road"): ecco perchè, pare, resta quest'indugio nell'intera operazione, pur essendo tutto pronto per i fumetti.

Il seguito, come si suol dire, alla prossima puntata...
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §