ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
InteractiveAnteprime




ANTEPRIME
OTTOBRE 2003

Neverland



"Neverland"
una versione fantascientifica della favola di Peter Pan

anteprima di Giovanni Gentili


Stefano Enna e Graziano Barbaro (Witch, "PK", "Topolino" ed altro), con i colori di Barbara Bargiggia (la serie "Will", sempre per Soleil, e molti altri lavori) hanno realizzato una serie a fumetti che uscirà l'anno prossimo a cura della Soleil (che già pubblica Barbucci e Turconi), dal titolo Neverland.

Neverland è una versione fantascientifica della favola di Peter Pan, ambientata in un futuro dove l'unica parte abitabile del pianeta è il Polo Sud, dove le sei famiglie più ricche del pianeta hanno fondato Aristarca, un ghetto ipertecnologico, a ridosso del quale si sono accampati i sopravvissuti al disastro ambientale, costruendo il Neverland, una immensa baraccopoli che ricopre praticamente tutto il continente.

Ecco di seguito il "dossier" di presentazione di "Neverland":

La storia
Quando inizia la storia Lord Kensington, rappresentante della omonima famiglia, è stato primo Arconte (la carica più importante nel governo) per sei anni, e si avvicina un altro Giuramento di Fedeltà, che dovrebbe confermarlo per altri sei anni. Wendy Kensington, giovane figlia dell'arconte, è ufficialmente la portavoce della famiglia Kensington, ufficiosamente complotta con un gruppo di azione rivoluzionaria per una gestione democratica del potere ad Aristarca. Mentre cerca informazioni nello studio di suo padre, trova un cristallo mnemonico che non dovrebbe esservi, un cristallo leggibile solo da Nemo, il computer senziente che regola la vita della città fortezza. Wendy porta il cristallo al suo fidanzato Joshi Nakamura, anche lui giovane rampollo di una delle famiglie e anche lui nello stesso gruppo sovversivo, ma Kristoff, il capo della sicurezza della famiglia Kensington piomba nel loro appartamento nella seconda cerchia, uccide Joshi e tortura Wendy per sapere chi altri sa del cristallo. Simultaneamente, poco lontano Pan, capo dei Lost Children, una piccola banda specializzata nel contrabbando di tecnologia e persone fuori e dentro Aristarca e il Neverland, ha accompagnato Tiger Gil e le sue complici, del movimento rivoluzionario Le figlie della tigre, nella seconda cerchia per un piccolo atto di sabotaggio alla propaganda delle famiglie. Mentre accompagna Tiger vede Krystoff e la sua guardia del corpo, un enorme "simulante" assassino (una sorta di androide semi biologico) e, dopo avere affidato le clienti al suo secondo in comando, Solo, decide di seguirli. Più per capriccio che per calcolo, salva Wendy, appena prima che il dirigibile pubblicitario che Tiger e le sue complici stanno modificando sia attaccato dagli aneroidi della sicurezza cittadina ed esploda precipitando sulle case sottostanti. Wendy sa che se rimane ad Aristarca la sua sorte e segnata e accetta quindi di farsi portare da Pan, uno strano ragazzo dal passato misterioso, e dai misteriosi poteri, fuori dalle tre cerchie della città, nel Neverland, mentre, dietro di loro, gli eventi relativi alla morte di Joshi e alla scomparsa del cristallo prendono una forma minacciosa per il futuro dei Lost Childrens e di tutto il Neverland.

Neverland: anteprime

cliccare per ingrandire
(cliccare 60k)


Neverland, tavola 1

disegni di Graziano Barbaro
(c)2003 Enna/Barbaro

cliccare per ingrandire
(cliccare 61k)


Neverland, tavola 2

disegni di Graziano Barbaro
(c)2003 Enna/Barbaro

cliccare per ingrandire
(cliccare 57k)


Neverland, tavola 3

disegni di Graziano Barbaro
(c)2003 Enna/Barbaro

cliccare per ingrandire
(cliccare 49k)


Neverland, tavola 6

disegni di Graziano Barbaro
(c)2003 Enna/Barbaro

cliccare per ingrandire
(cliccare 57k)


Neverland, tavola 8

disegni di Graziano Barbaro
(c)2003 Enna/Barbaro

L'ambientazione
In un futuro più vicino di quanto ci piaccia pensare, la terra ha subito un enorme collasso ambientale, politico ed economico. L'unico continente abitabile è il Polo Sud dove, anni prima dell'arrivo dei primi milioni di Profughi, sei famiglie, fra le più ricche del pianeta, hanno costruito Aristarca, un super ghetto ad alta tecnologia il cui scopo era di preservare il loro stile di vita, mentre il resto del mondo crollava. I profughi hanno costruito a ridosso di Aristarca una enorme Baraccopoli chiamata comunemente Neverland, che in due secoli è entrata in simbiosi con la cittadella, dove le sei famiglie, più che altro per noia, hanno deciso di ricostruire, in maniera pressoché "feudale" quei rapporti di potere economico e sociale che avevano decretato la loro fortuna. Fra il Neverland vero e proprio e Aristarca sono sorte tre cerchie concentriche cittadine; la prima, la più esterna, è abitata da operai e tecnici, ed ospita gran parte delle fabbriche. Dalla prima cerchia si può fare carriera ed entrare nella seconda cerchia, dove i quadri possono ancora cambiare mansioni e lavoro, a seconda del mercato. I cittadini della seconda cerchia, possono poi accedere alla terza cerchia, la più vicina alla fortezza-ghetto di Aristarca, con un giuramento di fedeltà ad una delle famiglie, diventando proprietà della famiglia stessa. Il numero di giuramenti di fedeltà determina la posizione dei rappresentanti delle famiglie all'interno del consiglio degli Arconti, l'organo che governa Aristarca e (in teoria), il Neverland, che in realtà è governato da organizzazioni di tipo mafioso, tribù dall'estrazione etnica assai incerta e religioni assolutamente improbabili.

Neverland: personaggi ed ambientazioni

cliccare per ingrandire
(cliccare 21k)


Neverland, personaggi: Pan

disegni di Graziano Barbaro
(c)2003 Enna/Barbaro

cliccare per ingrandire
(cliccare 32k)


Neverland, personaggi: Pan e Wendy

disegni di Graziano Barbaro
(c)2003 Enna/Barbaro

cliccare per ingrandire
(cliccare 15k)


Neverland, personaggi: Wendy

disegni di Graziano Barbaro
(c)2003 Enna/Barbaro

cliccare per ingrandire
(cliccare 22k)


Neverland, personaggi: Wendy

disegni di Graziano Barbaro
(c)2003 Enna/Barbaro

cliccare per ingrandire
(cliccare 30k)


Neverland, personaggi: Trilly

disegni di Graziano Barbaro
(c)2003 Enna/Barbaro

cliccare per ingrandire
(cliccare 32k)


Neverland, personaggi: Il Capitano

disegni di Graziano Barbaro
(c)2003 Enna/Barbaro

cliccare per ingrandire
(cliccare 59k)


Neverland, ambientazione

disegni di Graziano Barbaro
(c)2003 Enna/Barbaro

Gli autori

Stefano Enna
Anzianotto, classe 66, sassarese. S'interessa da sempre di fumetto e dopo vari infruttuosi esordi come disegnatore in concorsi per dilettanti, gli amici gli fanno notare, pietosamente, che scrive meglio di come disegna, e si lascia convincere dal fratello Bruno (proprio lui, Bruno Enna, che all'epoca lavorava già per la Disney), a partecipare alla selezione del corso per sceneggiatori della Disney Accademy, tenuto da Alessandro Sisti (che già scoprì il talento del fratello Bruno) per l'anno 1997-98. Nel 98 esordisce nelle pagine del mensile "Paperinik" ed in seguito su "Paperino". Nello stesso anno inventa, con la sceneggiatrice Giulia Conti ("Witch"), per il mensile "Minni", la serie su "Mai dire Quack" che porta avanti per qualche anno. Nel frattempo prende parte a vari "progetti speciali" sempre per la Disney (dei quali potrebbe anche parlare, ma poi dovrebbe uccidervi). Attualmente collabora con il settimanale "Topolino" e con il mensile "X Mickey".
NEVERLAND, di prossima pubblicazione per la casa editrice Soleil, è la sua prima esperienza editoriale, non sotto l'egida di Zio Walt.

Graziano Barbaro
Giovincello, classe 75, bergamasco. Anche lui esce dalla Disney Accademy, dove ha seguito il corso tenuto a suo tempo da Alessandro Barbucci (allora giovane "enfant prodige" della azienda del topo). Inizia a pubblicare per la Disney nel 97. Collabora con il settimanale "Topolino" e con tutte le "nuove " testate Disney, da "PK" a "Witch" (più i soliti progetti speciali dei quale potrebbe parlare solo a prezzo della solita strage). Nel 2002 collabora con l'associazione ATTAC, alla realizzazione dell' albo a fumetti "TOBIN HOOD E IL MISTERO DELLE GALLINE" edito da numerosi quotidiani nell'ambito della campagna per la raccolta di firme a favore della TOBIN TAX.
A parte questa breve esperienza, anche per lui si tratta della prima pubblicazione non Disney.

 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §